ECOLOGIA-AMBIENTE-ALIMENTAZIONE
Home ] Sommario (Frame) ] NUOVO MODELLO DI SVILUPPO (EX CIVILTA' COSTITUZIONALE) ] COMMENTI VISITATORI ] [ ECOLOGIA-AMBIENTE-ALIMENTAZIONE ] ECONOMIA ] DIRITTO-GIUSTIZIA ] TOPINO-NOVARA ] EDOARDO AGNELLI ] Marco BAVA ] RELIGIONE-VATICANO ] ARCHIVIO STORICO PAGINE PRINCIPALI  E LINK ] VIDEO-ASSEMBLEE-LEZIONI-CONVEGNI ] TORINO ] REGIONE PIEMONTE ] PIANI INDUSTRIALI DI Mb ] TECNOLOGIA ] STEFANO MONTANARI ] PROPOSTE AL GOVERNO E PETIZIONI AL PARLAMENTO EU ] REPORT-RAI-TV ] ESPOSTI FATTI DA MARCO BAVA ] BEPPE SCIENZA ] RACCOLTA DELEGHE ED ASSEMBLEE AZIONISTI ] INTERVENTI MARCO BAVA ASSEMBLEE AZIONISTI ] COSTITUZIONI DI PARTE CIVILE DI MARCO BAVA ] NORMATIVE ] CROWDFUNDING ] HORIZON 2020 ]

 

AMIANTO
GRILLO/Grillo 16.12.09 2.mp4
INCENERITORI
ANIMO/09/Petizione-Nichelino contro-inceneritore Gerbido.pdf
BEPPE GRILLO
L’EREDITà DI PECORARO SCANIO:
ANIMO/09/Riciclo 15 05 09.doc
ANIMO/09/Rifiuti e inceneritori.pps
ANIMO/09/Petizione-contro-inceneritore Gerbido.pdf
SPACCAMAREMMA – LONTANAN
ANIMO/09/img010.jpg
ANIMO/09/Nichelino Risparmio Energetico.pdf
ANIMO/09/Petizione per la Provincia.pdf
ANIMO/09/Differenziare Conviene.pdf
ANIMO/09/Differenziare Conviene Villastellone.pdf
ANIMO/09/Differenziare Conviene Nichelino.pdf
ANIMO/09/20090324.TO.pdf
"mi oppongo al piano-casa, è uno scempio" -
NUCLEARE NO GRAZIE
RIFIUTI
SPINA 3 TORINO
ENERGIA/Flyer_EOLH5_Settembre_2008_Italiano.pdf
STOP UE AUTOSTRADA TIRRENICA
TEMI DI ATTUALITÀ DI PATOLOGIA AMBIENTALE
UGAZIO/CROMO.dat
ELETTROSMOG
VIDEO
NO TAV
FOTOVOLTAICO
INQUINAMENTO ATMOSFERICO
ABUSI EDILIZI
RIFIUTI TOSSICI
CENTRALI TURBO GAS
IMMAGAZINNAMENTO ENERGIA
SALUTE ED ALIMENTAZIONE
CANAPA

 

 

LA MAPPA DI QUESTO SITO e' in continua evoluzione ed aggiornamento ti consiglio di:

  • visitarlo periodicamente
  • usare questa pagina come schermata di apertura di explorer o netscape
  • di avere pazienza nel caricamento perche' il collegamento con il DISCO VIRTUALE, potrebbe essere lento.
  • MARCO BAVA fornisce dati, notizie, approfondimenti analisi sui mercati finanziari , informazioni , valutazioni che pur con la massima diligenza e scrupolosita', possono contenere errori, imprecisioni e omissioni, di cui MARCO BAVA non puo' essere in nessun modo ritenuto responsabile.
  • Questo servizio non intende costituire una sollecitazione del pubblico risparmio, e non intende promuovere alcuna forma di investimento o speculazione..
  • MARCO BAVA non potra' essere considerato responsabile di alcuna conseguenza derivante dall'uso che l'utente fara' delle informazioni ottenute dal sito. I dati forniti agli utenti di questo sito sono da ritenersi ad esclusivo uso personale ed e' espressamente non consentito qualsiasi utilizzo di tipo commerciale.

QUESTO SITO e' nato il 05.06.2000 dal 03.09.01 si e' trasferito da ciaoweb ( fondato da FIAT-IFI ed ora http://www.laparola.net/di RUSCONI) a Tiscali perche' SONO STATO SCONNESSO SENZA ALCUN PREAVVISO NE' MOTIVO ! CHE TRISTEZZA E DELUSIONE ! Dopo per ragioni di spazio il sito e' diventato www.marcobava.it

se vuoi essere informato via email degli aggiornamenti scrivi a:email

ATTENZIONE !

DAL 25.03.02 ALTRI BOICOTTAGGI MI SONO STATI POSTI IN ATTO , PER CUI NON E' PIU POSSIBILE INSERIRE I FILES DEI VERBALI D'ASSEMBLEA : L'INGRESSO AI FILES ARCHIVIATI SU YAHOO NON PUO' PIÙ ESSERE PUBBLICO se avete altre difficoltà a scaricare documenti inviatemi le vostre  segnalazioni e i vostri commenti e consigli email. GRAZIE !   

 

 

 

LA FRAGILITA' UMANA DIMOSTRA LA FORZA  E L'ESISTENZA DI DIO: le stesse variazioni climatiche imprevedibili dimostrano l'esistenza di DIO.

Che lo Spirito Santo porti buon senso e serenita' a tutti gli uomini di buona volonta' !

CRISTO RESUSCITA PER TUTTI GLI UOMINI DI VOLONTA' NON PER QUELLI DELLO SPRECO PER NUOVI STADI O SPONSORIZZAZIONI DI 35 MILIONI DI EURO PAGATI DALLE PAUSE NEGATE AGLI OPERAI ! La storia del ricco epulone non ha insegnato nulla perché chi e morto non può tornare per avvisare i parenti !  Mb 05.04.12; 29.03.13;

 

 

Archivio personale online di Marco BAVA

OPINIONI ai sensi art.21 Costituzione

 per un nuovo modello di sviluppo

 

UDIENZE PUBBLICHE 

IN CORSO

1) PROCESSO IPI-COPPOLA: IL 23.06.11 TRIBUNALE TORINO 1^SEZ.PENALE HA SANCITO LA SUA INCOMPETENZA TERRITORIALE SPOSTANDO LA COMPETENZA SU MILANO  IN CUI SI CELEBRERA' IL PROCESSO QUANDO SARA' RESO NOTO.

IPI 25.02.13

Ipi: verso la dichiarazione di prescrizione aggiotaggio Coppola
Borsa Italiana
(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 25 feb - Si avvia a una dichiarazione di prescrizione il processo al tribunale di Milano a carico di Danilo Coppola e ...

2)il 28.03.14  CONTINUA a ROMA il processo Coppola-SEGRE+ALTRI MI SONO COSTITUITO parte civile come azionista di minoranza BIM.

3) Processo Fondiaria SAI - S.LIGRESTI- TORINO - 01.12.15

4) Processo MPS SIENA MI 27.11.15.

5) Processo Premafin MI 10.02.15

 

 

LA mia CONTROINFORMAZIONE ECONOMICA  e' CONTRO I GIOCHI DI POTERE,  perche' DIO ESISTE,  ANCHE SOLO per assurdo.

IL MONDO HA BISOGNO DI DIO MA NON LO SA, E' TALMENTE CATTIVO CHE IL BENE NON PUO' CHE ESISTERE FUORI DA QUESTO MONDO E DA QUESTA VITA !

PER QUESTO IL MIO MESTIERE E' CAMBIARE IL MONDO !

LA VIOLENZA DELLA DISOCCUPAZIONE CREA LA VIOLENZA DELLA RECESSIONE, con LICIO GELLI che potrebbe stare dietro a Berlusconi. 

IL GOVERNO DEGLI ANZIANI, com'e' LICIO GELLI,  IMPEDISCE IL CAMBIAMENTO perche' vetusto obsoleto e compromesso !

E' UN GIOCO AL MASSACRO dell'arroganza !

SE NON CI FOSSERO I SOLDATI NON CI SAREBBE LA GUERRA !

TU SEI UN SOLDATO ?

COMUNICAMI cio' pensi !

email

 

 

Riflessioni ....

Sopravvaluta sempre il tuo avversario , per poterlo vincere.Mb  15.05.13

Torino 08.04.13

 

Il mio paese l'Italia non crede nella mia teoria economica del valore che definisce

1) ogni prodotto come composto da energia e lavoro:

Il costo dell'energia può tendere a 0 attraverso il fotovoltaico sui tetti. Per dare avvio la volano economico del fotovoltaico basta detassare per almeno 20 anni l'investimento, la produzione ed il consumo di energia fotovoltaica sui tetti.

2) liberalizzazione dei taxi collettivi al costo di 1 euro per corsa in modo tale da dare un lavoro a tutti quelli che hanno un 'auto da mantenere e non lo possono piu fare per mancanza di un lavoro; ed inoltre dare un servizio a tutti i cittadini.

3) tre sono gli obiettivi principali della politica : istruzione, sanita', cultura.

4) per la sanità occorre un centro acquisti nazionale  ed abolizione giorni pre-ricovero.

vedi PRESA DIRETTA 24.03.13

chi e' interessato mi scriva .

Suo. MARCO BAVA

 

I rapporti umani, sono tutti unici e temporanei:

  1. LA VITA E' : PREGHIERA, LAVORO E RISPARMIO.(02.02.10)
  2. Se non hai via di uscita, fermati..e dormici su. 
  3. E' PIU'  DIFFICILE  SAPER PERDERE CHE VINCERE ....
  4. Ciascun uomo vale in funzione delle proprie idee... e degli stimoli che trova dentro di se...
  5. Vorrei ricordare gli uomini piu' per quello che hanno fatto che per quello che avrebbero potuto fare !
  6. LA VERA UMILTA' NON SI DICHIARA  MA SI DIMOSTRA, AD ESEMPIO CONTINUANDO A STUDIARE....ANCHE SE PURTROPPO L'UNIVERSITÀ' E' FINE A SE STESSA.
  7. PIU' I MEZZI SONO POVERI X RAGGIUNGERE L'OBIETTIVO, PIU' E' CAPACE CHI LO RAGGIUNGE.
  8. L'UNICO LIMITE AL PEGGIO E' LA MORTE.
  9. MEGLIO NON ILLUDERE CHE DELUDERE.
  10. L'ITALIA , PER COLPA DI BERLUSCONI STA DIVENTANDO IL PAESE DEI BALOCCHI.
  11. IL PIL CRESCE SE SI RIFA' 3 VOLTE LO STESSO TAPPETINO D'ASFALTO, MA DI FATTO SIAMO TUTTI PIU' POVERI ALMENO 2 VOLTE.
  12. LA COSTITUZIONE DEI DIRITTI DELL'UOMO E QUELLA ITALIANA GARANTISCONO GIA' LA LIBERTA',  QUANDO TI DICONO L'OVVIETÀ'  CHE SEI LIBERO DI SCEGLIERE  E' PERCHE' TI VOGLIONO IMPORRE LE LORO IDEE. (RIFLESSIONE DEL 10.05.09 ALLA LETTERA DEL CARDINALE POLETTO FATTA LEGGERE NELLE CHIESE)
  13. la vita eterna non puo' che esistere in quanto quella terrena non e' che un continuo superamento di prove finalizzate alla morte per la vita eterna.
  14. SOLO ALLA FINE SI SA DOVE PORTA VERAMENTE UNA STRADA.
  15. QUANDO NON SI HANNO ARGOMENTI CONCRETI SI PASSA AI LUOGHI COMUNI.
  16. L'UOMO LA NOTTE CERCA DIO PER AVERE LA SERENITA' NOTTURNA (22.11.09)
  17. IL PRESENTE E' FIGLIO DEL PASSATO E GENERA IL FUTURO.(24.12.09)
  18. L'ESERCIZIO DEL POTERE E' PER DEFINIZIONE ANDARE CONTRO NATURA (07.01.10)
  19. L’AUTO ELETTRICA FA SOLO PERDERE TEMPO E DENARO PER ARRIVARE ALL’AUTO AD IDROGENO (12.02.10)
  20. BERLUSCONI FA LE PENTOLE MA NON I COPERCHI (17.03.10)
  21. GESU' COME FU' TRADITO DA GIUDA , OGGI LO E' DAI TUTTI I PEDOFILI (12.04.10)
  22. IL DISASTRO DELLA PIATTAFORMA PETROLIFERA USA COSA AVREBBE PROVOCATO SE FOSSE STATA UNA CENTRALE ATOMICA ? (10.05.10)
  23. Quante testate nucleari da smantellare dovranno essere saranno utilizzate per l'uranio delle future centrali nucleari italiane ?
  24. I POTERI FORTI DELLE LAUREE HONORIS CAUSA SONO FORTI  PER CHI LI RICONOSCE COME TALI. SE NON LI SI RICONOSCE COME FORTI SAREBBERO INESISTENTI.(15.05.10)

  25. L'ostensione della Sacra Sindone non puo' essere ne' temporanea in quanto la presenza di Gesu' non lo e' , ne' riservata per i ricchi in quanto "e' piu' facile che in cammello passi per la cruna di un ago ..."

  26. sapere x capire (15.10.11)

  27. la patrimoniale e' una 3^ tassazione (redditi, iva, patrimoniale) (16.10.11)

L'obiettivo di questo sito e una critica costruttiva  PER migliorare IL Mondo .

  1. PACE NEL MONDO
  2. BENESSERE SOCIALE
  3. COMUNIONE DI TUTTI I POPOLI.
  4. LA DEMOCRAZIA AZIENDALE

 

L'ASSURDITÀ' DI QUESTO MONDO , E' LA PROVA CHE LA NOSTRA VITA E' TEMPORANEA , OLTRE ALLA TESTIMONIANZA DI GESU'. 15.06.09

 

DIO CON I PESI CI DA ANCHE LA FORZA PER SOPPORTALI, ANCHE SE QUALCUNO VORREBBE FARMI FARE LA FINE DI GIOVANNI IL BATTISTA (24.06.09)

 

- GESU' HA UNA DELLE PAGINE PIU' POPOLARI SU FACEBOOK...
http://bit.ly/qA9NM7

 

The InQuisitr - La pagina Facebook "Jesus Daily" è popolarissima e più seguita perfino di quella di Justin Bieber. Con 4 o 5 posts al giorno, le "parole di Gesù" servono a incoraggiare la gente, racconta il Dr. Aaron Tabor, responsabile della pagina. Altre due pagine Facebook cristiane fanno parte della top 20 delle pagine più visitate del social network.

06.09.11

 

 

Annuncio Importante che ha causato la nostra temporanea interruzione !

Cari Utenti

Questo e' il messaggio che non avrei mai voluto scrivere... ma purtroppo devo mettervi al corrente dei fatti: HelloSpace chiudera'.

E purtroppo non e' un pesce d'aprile fuori periodo, ma la dura verita'.

E' stato bello vederlo crescere e con esso veder crescere i vostri siti, vedere le vostre idee prendere vita, vedere i nostri impegni concretizzati in questo fantastico progetto. Ma come ben sapete, qualsiasi cosa ha un inizio ed una fine. E quella di HelloSpace sta arrivando, nonostante nessuno lo avesse immaginato (me compreso), o almeno non ora.

Non scendo nei dettagli delle motivazioni che mi hanno condotto a questa decisione, ma vi assicuro che prima di prenderla ho valutato tutte le possibili alternative...

Il nostro progetto, come ben sapete, e' nato gratuito per voi utenti finali, tuttavia ci comportava delle spese che sono via via cresciute.

Tutto questo grazie al circuito di banner adsense, che ci permetteva di pagarci le risorse necessarie per far si che HelloSpace 'vivesse'.

Cio' che e' successo e' adsense ha bannato, senza voler sentir ragione alcuna, nonostante svariate richieste di rivalutazione e di spiegazioni, l'intero dominio. Distruggendo cosi' il futuro di quel progetto per il quale abbiamo passato ore e ore, notti e notti, a programmare, configurare, testare, reingegnerizzare...

Non mi resta molto da aggiungere, se non invitarvi a fare una copia di tutti i vostri contenuti (file e db) ENTRO IL 6 DICEMBRE.

Desidero ringraziare infine tutte le persone che, in un modo o nell'altro, hanno contribuito a farci crescere.


Grazie,

Giuseppe - Tommaso

HelloSpace.net

io non so quanto tutto cio sia vero di fatto mi sta creando un disagio che ho risolto con l'apertura in contemporanea di un nuovo sito parallelo a questo :

www.marcobava.it

 

 

 

LA PIÙ GRANDE STATUA DI CRISTO AL MONDO BATTE QUELLA DI RIO DE JANEIRO
http://bbc.in/byS6sZ

 

IL BAVAGLIO della Fiat nei miei confronti:

 

IN DATA ODIERNA HO RICEVUTO: Nell'interesse di Fiat spa e delle Societa' del gruppo, vengo informato che l'avv.Anfora sta monitorando con attenzione questo sito. Secondo lo stesso sono contenuti in esso cotenuti offensivi e diffamatori verso Fiat ed i suoi amministratori. Fatte salve iniziative autonome anche davanti all'Autorita' giudiziaria, vengo diffidato dal proseguire in tale attivita' illegale"
Ho aderito alla richiesta dell'avv.Anfora, veicolata dal mio hosting, ricordando ad entrambi le mie tutele costituzionali ex art.21 della Costituzione, per tutelare le quali mi riservo iniziative esclusive dinnanzi alla Autorita' giudiziaria COMPETENTE.
Marco BAVA 10.06.09

 

TEMI SUL TAVOLO IN QUESTO MOMENTO:

 

TEMI STORICI :

 

MESSA IN COMMEMORAZIONE DELLA MORTE DI EDOARDO AGNELLI il 19.11.16 ORE 18 CHIESA S.MARIA GORETTI TORINO V.PCOSSA ANG V.ACTIS

 

SE VUOI AVERE UNA COPIA DEL TESTAMENTO OLOGRAFO DI GIANNI AGNELLI E DELLE LETTERE DI EDOARDO AGNELLI    per aprire il sito   mio.discoremoto.virgilio.it/edoardoagnelli     clicca qui

 

Edoardo Agnelli è stato ucciso?" - Guarda il video

I VIDEO DELLE PRESENTAZIONI GIA' FATTE LI TROVI SOTTO

LA PARTE DEDICATA AD EDOARDO AGNELLI SU QUESTO SITO

SE VUOI COMPERARE IL LIBRO SUL SUICIDIO SOSPETTO

 DI EDOARDO AGNELLI A 10 euro manda email all'editore

 (info@edizionikoine.it)  indicando che hai letto questo prezzo 

su questo sito , indicando il tuo nome cognome indirizzo codice

 fiscale ti verrà inviato per contrassegno che pagherai alla consegna. 

 

TUTTO DEVE PARTIRE DALL'OMICIDIO PREMEDITATO DI EDOARDO AGNELLI     

come dimostra l'articolo sotto riportato:

È PIENA GUERRA TRA ACCUSE, SOSPETTI, RICORSI IN TRIBUNALE E CONTI CHE NON TORNANO NELLE FONDAZIONI CHE CUSTODISCONO IL TESORO DI FAMIGLIA

Ettore Boffano e Paolo Griseri per "Affari&Finanza" di "Repubblica"

È una storia di soldi, tantissimi soldi. Almeno 2 miliardi di euro secondo la versione più moderata tra quelle che propone Margherita Agnelli; un miliardo e 100 milioni a sentire invece il suo ex legale svizzero, Jean Patry, che contribuì a redigere a Ginevra il "patto successorio" del 2004 con la madre Marella Caracciolo.

Per l'Agenzia delle entrate di Torino, poi, i primi accertamenti indicano una cifra minore, non coperta però dallo "scudo fiscale": 583 milioni. Somma che Margherita non ha mai negato di aver ricevuto, ma lasciando un usufrutto di 700mila euro al mese alla madre e contestando davanti al tribunale di Torino il fatto che quel denaro, depositato all'estero su una decina di trust offshore, sia davvero tutto ciò che le spettava del tesoro personale del "Signor Fiat".

È anche la storia di una pace che non c'è mai stata, di una serenità familiare minata. E minata probabilmente ben prima di quel 24 gennaio 2003, quando all'alba Torino apprese che il "suo" Avvocato se n'era andato per sempre. Dissensi cominciati tra la fine degli anni ‘80 e l'inizio degli anni '90: Margherita e il fratello Edoardo (poi suicidatosi il 15 novembre 2000) capiscono che non saranno loro a succedere al padre alla guida della famiglia e della Fiat.

Altri nomi e altre investiture sono già pronte: quella di Giovannino Agnelli, figlio di Umberto, come amministratore, e addirittura del giovanissimo John "Jaki" Elkann, il primogenito di Margherita, come futuro titolare della società "Dicembre" e della quota del nonno nell'accomandita di famiglia, la "Giovanni Agnelli & C. Sapaz".

L'amarezza di quei giorni e gli scontri in famiglia restano coperti dalla riservatezza, più regale che borghese, abituale alla prima dinastia industriale italiana. Ma nel segreto i tentativi di risolvere una lite strisciante, che guarda già alla futura eredità, vanno avanti anche se con scarsi risultati.

E sempre inseguendo la speranza della "pace familiare". Alla pace, infatti, si ispira il nome suggestivo di una fondazione, "Colomba Bianca", che Agnelli ordina ai suoi collaboratori di costituire nel 1999 a Vaduz, quando la figlia Margherita protesta per i "tagli" che Gianluigi Gabetti, il finanziere di famiglia, ha imposto alla "lista delle spese" annuale per il mantenimento suo e degli otto figli (i tre avuti dal primo matrimonio con Alain Elkann e i cinque nati dall'unione con il conte Serge de Pahlen).

"Colomba Bianca" è dotata di 100 milioni di dollari. «È la nostra cagnotte (la mancia che al casinò si dà al croupier, ndr)», spiega Margherita al fratello Edoardo, ma poi scopre che ancora una volta la gestione dei soldi è saldamente in mano a Gabetti. Approfittando delle vacanze estive, allora, Margherita trasferisce tutto il denaro sui suoi conti, scatenando l'ira dei consulenti del padre.

E sempre la pace che non c'è, insidiata dalla tempesta, è richiamata anche nel nome del trust offshore "Alkyone", una fondazione di Vaduz che costituisce il capolavoro di ingegneria finanziaria di Gabetti e dell'«avvocato dell'Avvocato», Franzo Grande Stevens. Essa è stata fondata il 23 marzo del 2000, proprio con lo scopo di governare l'eredità di Gianni Agnelli. Il nome è una citazione dalla mitologia greca: ricorda la storia di Alcione figlia di Eolo, re dei venti. Trasformata in uccello, ottenne da Zeus che il mare si placasse per farle deporre le uova sulla spiaggia. I sofisticati statuti e regolamenti di "Alkyone" dicono che essa avrebbe dovuto conservare, fuori dalle tempeste familiari, il patrimonio estero di Gianni Agnelli. I "protector" e cioè i gestori erano Gabetti, Grande Stevens e il commercialista elvetico Siegfried Maron.

PATTO 2004 CON CUI MARELLA E MARGHERITA AGNELLI RINUNCIARONO A OGNI PRETESA

Ecco, è proprio qui, in quel "paradiso fiscale" di Vaduz inutilmente intitolato al pacifico mito di Alcione, che bisogna cercare i dettagli della "guerra degli Agnelli" in scena, da qualche mese, anche negli uffici dell'Agenzia delle Entrate subalpina e, per una storia collaterale, nella procura della Repubblica di Milano.

Così come i tre protector di "Alkyone sono le persone che Margherita indica come "gestori" del patrimonio personale del padre e che ha citato a giudizio (assieme alla madre) per ottenere il rendiconto della «vera eredità». Una saga complicata e dolorosa e che Margherita ha affidato, oltre al tribunale, anche a un libro di 345 pagine, scritto in francese da un analista belga ed ex 007 fiscale della Ue, Marc Hurner, stampato solo in 12 copie con un titolo molto esplicito: "Les Usurpateurs. L'histoire scandaleuse de la succession de Giovanni Agnelli" e, in copertina, il disegno del palazzo di famiglia che oggi a Torino, in corso Matteotti, ospita Exor.

Anni di reciproca rabbia e di scambi di lettere tra principi del foro che hanno consolidato un gelo definitivo tra Margherita, la madre e i figli John e Lapo e che, soprattutto, si sono intrecciati con l'assetto e il controllo del gruppo ExorFiat. Nella prossima primavera il giudice torinese Brunella Rosso dovrebbe pronunciare il primo verdetto, ma è possibile che il cammino mediatico della "guerra degli Agnelli" prosegua a lungo.

Cerchiamo di capire il perché. Oggi la società "Dicembre", che fa da guida all'accomandita e al gruppo, è saldamente in mano a John Elkann così come era in passato per il nonno. Questo assetto è il risultato della strategia indicata dall'Avvocato.

Il 10 aprile 1996, infatti, Gianni Agnelli è alla vigilia di un delicato intervento al cuore: cede tre quote uguali del 24,87 per cento, alla moglie, alla figlia e al nipote, conservando per sé il 25 ,38. Alla sua morte, Marella, Margherita e John salgono ciascuno al 33,33 per cento. Prima dell'apertura del testamento, però, Marella dona il 25 ,4 per cento al nipote, trasformandolo nel socio di maggioranza assoluta con il 58,7.

Quando il notaio torinese Ettore Morone legge il testamento, il 24 febbraio 2003, la notizia della donazione scatena la lite familiare. Nelle disposizioni, Agnelli spartisce solo i beni immobili in Italia: Margherita sostiene di aver chiesto conto di tutto il resto, ma di non aver ricevuto risposta. Lo scontro, soprattutto con Gabetti e Grande Stevens, si fa durissimo: il civilista della famiglia si dimette dall'incarico di esecutore testamentario e la figlia dell'Avvocato li accusa di «essersi sostituiti al padre» chiedendo per sé «e per tutti i miei figli, il ripristino dei miei diritti».

Nel frattempo, entra in possesso di un documento in lingua inglese, il "Summary of assets", che elenca i beni esteri poi confluiti in "Alkyone": 583 milioni di euro. Dopo una tormentata trattativa, il 18 febbraio 2004 Marella e la figlia, entrambe cittadine italiane residenti in Svizzera e definite nell'atto "benestanti", stipulano un patto successorio "tombale" che prevede la rinuncia di Margherita a qualsiasi ulteriore diritto sull'eredità del padre, su quella della madre e sulle donazioni compiute da entrambi i genitori a favore di John. Inoltre, cede alla madre sia la quota di "Dicembre" sia la partecipazione nell'accomandita. La pace sembra davvero essere ritornata e a settembre Margherita partecipa al matrimonio del figlio con Lavinia Borromeo.

Ma il mito di Alcione resiste poco. In cambio delle rinunce, infatti, Margherita ha ottenuto i 583 milioni del "Summary of assets", i beni immobili e la collezione d'arte. Una parte del denaro, 105 milioni, però le è versato in forma "anonima" da Morgan Stanley nell'aprile 2007 e la richiesta di informazioni su chi ha dato ordine di pagare non ha esito. Per l'erede dell'Avvocato quella sarebbe la prova che all'estero esiste altro denaro e che i gestori sono Gabetti, Grande Stevens e Maron. Una tesi sempre contestata dai tre: Margherita e i suoi legali, infatti, non sono stati in grado di indicare un mandato scritto.

Il 27 giugno 2007, l 'avvocato Girolamo Abbatescianni e il suo collega svizzero Charles Poncet avviano la causa per ottenere il rendiconto: secondo Margherita ci sarebbero altri beni da dividere. Solo in via subordinata, invece, si chiede di dichiarare nullo il patto successorio svizzero che viola il codice civile italiano. Nel corso delle udienze e delle schermaglie procedurali, la difesa di Margherita giunge anche a quantificare il presunto ammanco nel cespite ereditario. Circa un miliardo e 400 milioni di euro, frutto di quella che Marc Hurner ribbattezza "l'Opa pur rire" ( la finta Opa ).

Si tratta della clamorosa operazione finanziaria lanciata nel 1998 dall'Ifi sulla società "gemella" del Lussemburgo, "Exor Group", attraverso prima la raccolta di un maxidividendo e poi l'acquisto con un prestito della Chase Manhattan Bank. Secondo Hurner, i veri beneficiari dell'Opa sarebbero i "soci anonimi" di "Exor Group" rappresentati da fiduciarie dietro le quali potrebbe esserci, a detta dell'analista, un unico proprietario: Gianni Agnelli. L'utile di quell'operazione sarebbe ciò che ancora manca all'eredità.

Anche questa ricostruzione è sempre stata contestata in toto dai legali dei presunti" gestori" e, all'inizio dell'estate scorsa, il giudice Rosso ha respinto la richiesta degli avvocati di Margherita di ascoltare testi e di compiere accertamenti bancari. Nell'udienza di giovedì scorso, i nuovi legali di Margherita (Andrea e Michele Galasso e Paolo Carbone) hanno rovesciato la precedente impostazione chiedendo, oltre al rendi• conto, anche la nullità del patto successorio.

Ora il giudice dovrà decidere se questa istanza è ancora proponibile e, soprattutto, se le convenzioni giuridiche tra Italia e Svizzera le impediscano di pronunciarsi sul documento elvetico visto che, 'nel giugno scorso, Marella ha chiesto al tribunale di Ginevra di confermarne la validità. Se però fosse accolta la tesi di Margherita, allora tornerebbe in discussione tutto il sistema di donazioni che consente al figlio John la guida istituzionale della galassia Fiat.

Le ultime possibili sorprese sull'intera saga potrebbero poi venire dalla procura di Milano, che sta indagando su una querelle tra due ex legali di Margherita, Poncet ed Emanuele Gamna, e sulla maxiparcella da 25 milioni di euro percepita da quest'ultimo assieme al collega Patry.

L'escalation giudiziaria su chi potesse manovrare quelle ingenti somme alI'estero dopo la morte di Agnelli va di pari passo con le indagini fiscali ordinate quest'estate dal ministro Giulio Tremonti (c'è il rischio di una sanzione pari a tre volte i 583 milioni del "Summary of Assets"). E sarà su questi due fronti, più che ormai nella causa civile di Torino, che si giocherà il finale di partita per il tesoro dell'avvocato.

WSJ: LA LUCE INDESIDERATA SUGLI AGNELLI...
Da "Il Riformista" - Ieri il "Wall Street Journal" ha pubblicato un articolo in cui si riportano gli ultimi avvenimenti legati alla successione dell'impero economico della famiglia Agnelli. Il titolo dice: la causa, luce indesiderata sulla famiglia della Fiat. Dopo la morte dell'Avvocato, scrive il "Wsj", alla figlia Margherita è stato tenuto nascosto un patrimonio «in denaro e in beni per più di un miliardo di euro (un miliardo e mezzo di dollari) sparsi in diversi conti bancari e compagnie di investimento fuori dall'Italia».

L'articolo fa presente che Gianluigi Gabetti, Franzo Grande Stevens e Siegfried Maron dicono «di essersi solo occupati degli affari di Agnelli e di non sapere nulla di presunte somme mancanti» e spiega che la vicenda «sta appassionando la nazione che una volta considerava Gianni Agnelli in suo re non ufficiale».

Secondo il giornale, qualcuno sosterrebbe che la disputa ha scalzato il nome di Agnelli dal piedistallo: «È la prova che la dinastia è finita, dice il sindacalista Giorgio Airaudo». Dopo aver ricordato che oggi la famiglia ha una nuova leadership in «mister Elkann», che non ha voluto commentare la causa di sua madre con il quotidiano, il Wsj cita anche il sindaco di Torino, Sergio Chiamparino, quando dice che «la gente al bar non parla del processo, ma di Marchionne a Detroit, e di come questo porterà lavoro».

 

[19-11-2009]

 

 

 

grazie a Dio , non certo a Jaky,  continua la ricerca della verità sull'omicidio di Edoardo Agnelli , iniziata con i libri di Puppo e Bernardini, il servizio de LA 7, e gli articoli di Visto,  ora il Corriere e Rai 2 , infine OGGI e Spio , continuano un percorso che con l'aiuto di Dio portera' prima di quanti molti pensino alla verita'. Mb -01.10.10

 

 edoardo agnelli

 

IL 15.11.2000 E' MORTO EDOARDO AGNELLI senza alcuna ragione VERA

E' NOTORIO CHE LA MORTE DI EDOARDO AGNELLI E' UN  MISTERO.

EDOARDO AGNELLI PER ME NON SI E SUICIDATO e non sono state fatte indagini sufficienti sulla sua morte, ad  iniziare dalla mancanza dell'autopsia. 

PERCHE' LE LETTERE DI EDOARDO: poiche' non e' stata fatta chiarezza sulla sua morte cerco di farne sulla SUA VITA.

PERCHE' era contro i giochi di potere che prima ti blandiscono, poi ti escludono , infine ti eliminano !

CLICCA QUI PER SCARICARE LE LETTERE DI EDOARDO...CADUTO NEL POSTO SBAGLIATO !

PER AVERE ALTRE INFORMAZIONI CLICCA QUI

O QUI

Se diranno che anche io mi sono suicidato non ci credete, cosi pure agli incidenti mortali ...potrebbero non essere causali e dovuti alla GRANDE vendetta.

LA DICEMBRE società semplice e' il timone di comando del gruppo Elkan.

Come scrive Moncalvo nel suo libro AGNELLI SEGRETI da pag.313 in poi, attraverso la Dicembre Grande Stevens controlla di fatto Jaky e la figlia di Grande Stevens Cristina ne prenderà il controllo quando Jaky morirà mentre ai suoi figli verrebbe liquidata solo la quota patrimoniale nominale.

La proposta di società ad Edoardo nel 1984-86 non si sa come sia cambiata statutariamente in quanto il documento del mio link

http://www.marcobava.it/DICEMBRE/DICEMBRE%201984.pdf

e' l' unico che sia stato dato ad Edoardo sino al 2000 quando fu ucciso proprio perche' non voleva ne' accettare l' esclusione dalla Dicembre ne' di condividerla con Grande Stevens padre e figlia , Gabetti, e Ferrero perché estranei, ne' di darne il controllo a Jaky perché inadatto , come aveva dichiarato al Manifesto con Griseri nel 1998.

Tutto ciò l' ho detto già anni fa alla giornalista Borromeo cognata di JAKY al fine che ne parlasse con la sorella, o non ha capito, o ha creduto alle bugie che le hanno detto per tranqullizzarla.

Io credo che sia nell 'interesse di tutti che vengano chiariti al più` presto sia il contenuto dello statuto della dicembre e le conseguenze che ne derivano.

 

 

 

VIDEO EDOARDO AGNELLI 1 PARTE 

 

  1. Edoardo Agnelli , martire dell' Islam - p. 1 - YouTube

    www.youtube.com/watch?v=bs3bTPhHRUw
    21/feb/2010 - Caricato da IslamShiaItalia

    Video della televisione iraniana sulla tragica fine di Edoardo Agnelli - I° parte. http://www.islamshia.org ...

  1. Edoardo Agnelli: documentario sulla sua vita prodotto da I.R.I.B. ...

    www.youtube.com/watch?v=SE83XD2ykFo
    20/nov/2011 - Caricato da Maggini-Malenkov

    Iran/ Italia; si celebra l'anniversario del martirio di Edoardo Agnelli Teheran - Oggi 16 ... You need Adobe Flash Player to watch this video.

 

http://www.youtube.com/watch?v=aASbXZKsSzE

 

 

 

VIDEO SU INCHIESTA GIORNALISTICA MORTE DI EDOARDO AGNELLI CHE PER ME NON SI E' SUICIDATO

 
Europa Più - 80 METRI DI MISTERO from europa più magazine on Vimeo.

 

 

LIBRI SULL’OMICIDIO DI EDOARDO AGNELLI

www.detsortelam.dk

www.facebook.com/people/Magnus-Erik-Scherman/716268208

 

ANTONIO PARISI -I MISTERI DEGLI AGNELLI - EDIT-ALIBERTI-

 

CRONACA | giovedì 10 novembre 2011, 18:00

Continua la saga della famiglia ne "I misteri di Casa Agnelli".

 

 

Il giornalista Antonio Parisi, esce con l'ultimo pamphlet sulla famiglia più importante d'Italia, proponendo una serie di curiosità ed informazioni inedite

 

 Per dieci anni è stato lasciato credere che su Edoardo Agnelli, precipitato da un cavalcavia di ottanta metri, a Fossano, sull'Autostrada Torino - Savona, fosse stata svolta una regolare autopsia.

Anonime “fonti investigative” tentarono in più occasioni di screditare il giornalista Antonio Parisi che raccontava un’altra versione. Eppure non era vero, perché nessuna autopsia fu mai fatta.

Ora  Parisi, nostro collaboratore, tenta di ricostruire ciò che accadde quel giorno in un’inchiesta tagliente e inquietante, pubblicando nel libro “I Misteri di Casa Agnelli”, per la prima volta documenti ufficiali, verbali e rapporti, ma anche raccogliendo testimonianze preziose e che Panorama di questa settimana presenta.

Perché la verità è che sulla morte, ma anche sulla vita, dell’uomo destinato a ereditare il più grande capitale industriale italiano, si intrecciano ancora tanti misteri. Non gli unici però che riguardano la famiglia Agnelli.

Passando dalla fondazione della Fiat, all’acquisizione del quotidiano “La Stampa”, dalla scomparsa precoce dei rampolli al suicidio in una clinica psichiatrica di Giorgio Agnelli (fratello minore dell’Avvocato), dallo scandalo di Lapo Elkann, fino alla lite giudiziaria tra gli eredi, Antonio Parisi sviscera i retroscena di una dinastia che, nel bene o nel male, ha dominato la scena del Novecento italiano assai più di politici e governanti.

Il volume edito per "I Tipi", di Aliberti Editore, presenta sia nel testo che nelle vastissime note, una miniera di gustose e di introvabili notizie sulla dinastia industriale più importante d’Italia.

 

 

 

Mondo AGNELLI :

Cari amici,

Grazie mille per vostro aiuto con la stesura di mio libro. Sono contenta che questa storia di Fiat e Chrysler ha visto luce. Il libro e’ uscito la settimana scorsa, in inglese. Intanto e’ disponibile a Milano nella librerie Hoepli e EGEA; sto lavorando con la distribuzione per farlo andare in piu’ librerie possibile. E sto ancora cercando la casa editrice in Italia. Intanto vi invio dei link, spero per la gioia in particolare dei torinesi (dov’e’ stato girato il video in You Tube. )

http://www.youtube.com/watch?v=QLnbFthE5l0

Thanks again,

Jennifer

Un libro che riporta palesi falsita' sulla morte di Edoardo Agnelli come quella su una foto inesistente con Edoardo su un ponte fatta da non si sa chi recapitata da ignoto ad ignoti. Se fosse esistita sarebbe stata nel fascicolo dell'inchiesta. Intanto anche grazie a queste salsita' il prezzo del libro passa da 15 a 19 euro! www.marcobava.it

 

Trovo strano che esista questa foto, fuori dal fascicolo d’indagine e di cui Jennifer non ha mai parlato con me da cui ha ricevuto tutto il fascicolo e molti altri documenti ! Mb

1- A 10 ANNI DALLA MORTE DELL’AVVOCATO, UN LIBRO FA A PEZZI QUALCHE SANTINO FIAT - 2- MARPIONNE CHE PIANGE PER LO SPOT CHRYSLER? MA MI FACCIA IL PIACERE! LUI DICE SEMPRE CHE STA PER PIANGERE, MA NESSUNO L’HA MAI VISTO IN LACRIME. DI SOLITO FAR PIANGERE GLI ALTRI (CHIEDERE A LAURA SOAVE, MAMMA DELLA 500 LICENZIATA IN TRONCO O AL SINDACALISTA RON GETTELFINGER INSULTATO DALL’IMPULLOVERATO CON UNA FRASE DA SCHIAFFI: “I SINDACATI DEVONO ABITUARSI A UNA CULTURA DELLA POVERTÀ”) - 3- E POI GLI ULTIMI GIORNI DI EDOARDO, A CUI NON VIENE DATO IL NUMERO DEL CELLULARE DEL PADRE. INGRASSATO, PAZZO, GLI UNICI AMICI SONO UN ASSISTENTE SOCIALE E UN VENDITORE DI TAPPETI IRANIANO. PREOCCUPATO DI NON ARRIVARE ALLA FINE DEL MESE, LEGGE NOSTRADAMUS E AVVERTE TUTTI TRE GIORNI PRIMA, CONSEGNANDO A SUO PADRE E A UNA PERSONA DI SERVIZIO PARTICOLARMENTE CARA UNA SUA FOTO. E’ SU UN PONTE DELLA TORINO-SAVONA DA CUI SI BUTTERÀ, UN LEGGERO SORRISO. “VOGLIO ESSERE RICORDATO COSÌ”, DICE ALLA PERSONA DI SERVIZIO. MA NESSUNO SE LO FILA -

 

Michele Masneri per Rivista Studio (www.rivistastudio.com)

"A Detroit sono rimasti tutti molto stupiti leggendo il mio libro, non sapevano che in Italia si producono auto dalla fine dell'Ottocento". Lo racconta a ‘'Studio'' Jennifer Clark, corrispondente per il settore auto di Thomson-Reuters dall'Italia, fresca autrice di Mondo Agnelli: Fiat, Chrysler, and the Power of a Dynasty (Wiley & Sons editori, $29.95), primo dei volumoni in arrivo in libreria per il decennale della morte di Gianni Agnelli (2013). Il libro è bello, e forse perché non è prevista (per ora) una pubblicazione italiana, non ha i pudori a cui decenni di "bibliografiat" (copyright Marco Ferrante, maestro di agnellitudini e marchionnismi) ci hanno abituati.

E partiamo da Marchionne, figura che rimane misteriosa, monodimensionale nei suoi cliché più utilizzati - le sigarette, il superlavoro, l'equivoco identitario (l'abbraccio del centrosinistra con la definizione fassiniana di "liberaldemocratico", il ripensamento imbarazzato). L'aneddotica sindacale è una chiave interessante invece per capirne di più.

Sul Foglio dell'11 febbraio scorso, un magistrale pezzone sabbatico di Stefano Cingolani (conflitto di interessi: chi scrive collabora col Foglio, mentre Marco Ferrante è un valente Studio-so) raccontava che Ron Gettelfinger, indimenticato capo della Uaw, United Auto Workers, il sindacato dell'auto Usa, alla fine della trattativa lacrime e sangue che ha portato all'accordo Fiat-Chrysler, in cui i sindacati hanno aderito a condizioni molto peggiorative in termini di salari e di ore lavorate in cambio di una partecipazione nell'azionariato della fabbrica, "rifiuta di stringere la mano al rappresentante della Fiat".

Clark non solo conferma l'episodio ma gli dà una tridimensionalità. "Tutto vero. Me l'ha confermato Marchionne stesso. Nelle fasi più dure della trattativa, Gettelfinger e Marchionne hanno un diverbio. Marchionne, che notoriamente è un negoziatore ma non un diplomatico, dice una frase precisa: "i sindacati devono abituarsi a una cultura della povertà". Dice proprio così, "a culture of poverty". Gettelfinger diventa bianco, più che rabbia è orgoglio ferito e offesa. "Gli risponde: lei non può chiedere questo a un sindacato. A chi rappresenta operai che si stanno giocando i loro fondi pensione. Marchionne mi ha detto di essersi non proprio pentito, ma insomma...".

Sempre coi sindacati, Clark racconta che col successore di Gettelfinger, General Hollifield, volano parolacce irripetibili. Hollifield, primo afroamericano a ricoprire un posto di prestigio nell'aristocrazia sindacale americana (è vicepresidente della Uaw e delegato a trattare per la Chrysler) è grosso e aggressivo quanto Gettelfinger è azzimato e composto. La trattativa tra i due sembra un match tra scaricatori di porto. Con questi presupposti, pare un po' difficile credere alle voci (riferite dal New York Times e rimbalzate in Italia) secondo cui l'ad Fiat avrebbe pianto alla visione dello spot patriottico Chrysler a di Clint Eastwood.

Anche qui Clark spiega una sfumatura non banale. "No, non sarebbe strano. Marchionne è un uomo molto emotivo. Non sarebbe la prima volta. Per esempio, quando il presidente Obama annunciò il salvataggio Chrysler in televisione, Marchionne era in un consiglio di amministrazione di Ubs a New York. Vede la scena, si commuove e chiede di uscire dalla sala, per non farsi vedere piangere.

Attenzione, però, perché Marchionne non usa mai l'espressione "crying". Dice solo: "I almost broke down". Almost. E al passato. E a rileggere il New York Times, che racconta di come l'ad Fiat si sia commosso vedendo lo spot insieme ai suoi concessionari, anche lì si racconta come lui chiede di uscire dalla stanza, ha gli occhi lucidi. Ma nessuno lo vede poi realmente piangere. "Per lui piangere è un valore" dice Clark. Piangere va bene, perché significa tenerci molto a una cosa". Sembra sempre che stia per piangere, ma a ben vedere nessuno l'ha mai visto in azione. "Sì, è emotivo, ma non è sentimentale".

Famiglia Agnelli

Piangere va bene ma è meglio se lo fanno gli altri. Come Laura Soave, capo di Fiat Usa, "mamma" dello sbarco della 500 in America. Per la manager italiana, Marchionne organizza una strana carrambata. Salone di Los Angeles 2010: Soave decide di utilizzare per il lancio una gigantografia di una sua vecchia foto da bambina, in cui lei siede proprio nella storica 500 arancio di famiglia.

Ma Marchionne, a sua insaputa, e come un autore Rai, fa arrivare da Napoli i suoi genitori, che appaiono all'improvviso nel bel mezzo dello show. Lei piange, il suo amministratore delegato è molto soddisfatto. (Poi dopo qualche mese la Soave verrà licenziata in tronco, episodio frequente nell'epica marchionniana).

À rebours. In fondo il libro si chiama Mondo Agnelli. Incombe il decennale, tocca fare la fatidica domanda: differenze-similitudini tra Marchionne e l'Avvocato. "Marchionne è considerato molto esotico, qui. Lo era già prima, con quei maglioncini e quell'accento, ma adesso lo è ancora di più con il nuovo look barbuto. Poi fa battute, scherza con gli operai e coi giornalisti, conosce il suo potere sui media e lo esercita consapevolmente. In questo è simile all'Avvocato. Ma anche a Walter Chrysler, il fondatore del gruppo. Poi Si staglia sul grigiore. Bisogna pensare che come alla Fiat i dirigenti erano tutti torinesi, qui in Chrysler sono tutti del midwest".

"Però in America pochi si ricordano di Gianni Agnelli. Ormai le nuove generazioni non sanno nulla. Devo spiegare che l'Avvocato era amico dei Ford e dei Kennedy per suscitare qualche vago ricordo. A una presentazione a New York, quando ho detto che la Fiat è più antica della Ford, la gente era veramente stupita". Nessuno si immaginerebbe che il Senatore Giovanni Agnelli nel 1906 aprì la sua prima concessionaria americana a Manhattan, Broadway.

Ma tra i ricordi agnelliani, la parte più interessante del libro di Jennifer Clark è forse quella che riguarda gli ultimi giorni di Edoardo, il figlio sfortunato di Gianni, morto suicida nel 2000. La giornalista Reuters è andata a spulciarsi le carte della polizia torinese, perché un'inchiesta, per quanto veloce e riservata, vi fu. I dettagli sono tristi e grotteschi: Edoardo che non ha un numero privato del padre, e per parlarci deve passare a forza per il centralino di casa Agnelli; le sue ultime chiamate con il suo uomo di scorta, Gilberto Ghedini, a cui chiede piccole incombenze, come spostare l'appuntamento col dentista.

Una telefonata ad Alberto Bini, una sorta di amico-tutore che da dieci anni lo segue giornalmente dopo l'arresto per droga in Kenya nel 1990. Le conversazioni quotidiane di teologia islamica con Hussein, mercante iraniano di tappeti di stanza a Torino. È molto preoccupato per le sue finanze, cosa di cui mette al corrente il cugino Lupo Rattazzi, incredulo.

Manda qualche mail (le password dei suoi account, come ricostruisce l'indagine della polizia, sono "Amon Ra", "Sun Ra" e "Jedi"). L'ultimo file visualizzato sul suo computer è una pagina web su Nostradamus. Poi, la lenta preparazione: per tre giorni di fila, Edoardo si alza presto, si veste accuratamente, guida la sua Croma blindata fino al ponte sulla Torino-Savona da cui si butterà il 15 novembre. Tre giorni prima, consegna a suo padre e a una persona di servizio particolarmente cara una sua foto. E' su un ponte, con un vestito formale, un leggero sorriso. "Voglio essere ricordato così", dice alla persona di servizio.

 

 

AGNETA

 

 

SE VUOI COMPERARE IL LIBRO SUL SUICIDIO SOSPETTO DI EDOARDO AGNELLI A 10 euro manda email all'editore (info@edizionikoine.it)  indicando che hai letto questo prezzo su questo sito , indicando il tuo nome cognome indirizzo codice fiscale , il libro ti verrà inviato per contrassegno che pagherai alla consegna. 

 

 

TORINO 24.09.10

 

GENTILE SIGNOR DIRETTORE GENERALE RAI

 

CONSIDERAZIONI SULLA TRASMISSIONE DI MINOLI LA STORIA SIAMO NOI SU “EDOARDO AGNELLI” DEL 23.09.10.

 

1)  Minoli dichiara più volte che intende fare chiarezza per chiudere il caso, ma senza un vero e proprio confronto-analisi verifica sulla compatibilità degli elementi con il suicidio in quanto :

a)  dall’esame esterno effettuato dal dott. Ellena e dopo consultazione del Manuale di Medicina Legale – Macchiarelli-Feola (che attualmente è il migliore in commercio), oltre che di altri libri di medicina legale un po’ più datati possono formulare le seguenti considerazioni:

 

“E’ esperienza comune come possano osservarsi lesioni più gravi in caso di precipitazione di un corpo di peso relativamente esiguo (ad esempio di un bambino) da un’altezza non eccessivamente elevata (1° o 2° piano di un palazzo) quando l’impatto si verifichi contro la superficie dura di un cortile o di un selciato, rispetto a quelle rilevabili in caso di precipitazione del corpo di un soggetto adulto (dunque di peso maggiore) da un’altezza superiore ai 10 metri su neve, terreni erbosi e sabbiosi o in acque sufficientemente profonde”

 

“L’arresto del corpo nella sede di impatto non è accompagnato da un arresto simultaneo di tutti gli organi interni, i quali proseguono per inerzia il loro movimento subendo lacerazioni o distacchi a livello dell’apparato di sostegno”

 

“Nel caso di precipitazioni su tutta la lunghezza del corpo (tipica delle grandi altezze), è comune la presenza di fratture costali multiple e dello sterno, fratture degli arti (monolaterali in caso di impatto al suolo su un fianco), del cranio e del bacino. Si associano invariabilmente gravi lesioni interne da decelerazione,oppure provocate da monconi ossei costali procidenti nella cavità toracica”

 

“Le lesioni esterne cutanee sono di norma di scarsa entità. Quando rilevabili sono caratterizzate da contusioni, ferite lacere e lacero-contuse che si producono soprattutto quando il corpo, nella caduta, incontra ostacoli intermedi (ringhiere, fili tesi, cornicioni, rami d’albero.

Talora la presenza di indumenti pesanti può far mancare o può attenuare le lesioni cutanee da impatto diretto contro la superficie d’arresto”

 

Nell’esame esterno, il dott. Ellena riscontrava le seguenti lesioni:

 

-       Capo: ferite diffuse al capo e al volto con lacerazioni cutanee profonde. In sede frontale sn frattura cranica con piccola breccia e fuoriuscita di modesta quantità di encefalo. Frattura ossa nasali.

Tali lesioni sono indice di una caduta con la faccia a terra, quindi con il corpo riverso bocconi.

 

-       Torace: escoriazioni multiple. Escoriazione ad impronta (collana) alla base del collo. Fratture costali multiple maggiori a sn.

Cosa c’entra l’escoriazione a collana alla base del collo? L’escoriazione è un fenomeno vitale (tentativo di strangolamento?)

 

-       Addome: escoriazioni multiple

L’escoriazione è normalmente conseguente ad uno strisciamento di un corpo contundente contro la cute. Come possono essersi formate delle escoriazioni sull’addome in un soggetto precipitato e, per di più, vestito?

 

-       Arto superiore dx: minima escoriazione al polso ed al palmo della mano.

Può essere compatibile con una caduta di questo tipo

 

-       Arto superiore sn: ferita perforante dorso avambraccio. FLC multiple alla mano sn faccia mediale esterna.

Come se le è procurate? Era vestito con le maniche lunghe?

Deve esserci una perforazione del vestito oppure la perforazione dall’interno a seguito di frattura scomposta avambraccio

 

-       Arto inferiore dx: escoriazioni diffuse faccia mediale interna

Valgono le stesse considerazioni fatte per l’addome. Oltretutto qui si parla di interno coscia presumibilmente

 

-       Arto inferiore sn: frattura femore multiple. Escoriazioni diffuse faccia mediale esterna.

Da quello che si desume sembrerebbe che il corpo sia caduto sul lato sinistro. Ma allora è caduto di faccia o di lato? Perché se è caduto di lato la lesione profonda in sede frontale sn è incompatibile con una caduta di lato. E poi com’era la frattura frontale sn? A stampo? E se era a stampo qual è l’oggetto che ha determinato tale forma di frattura?

 

-       Varie: Frattura osso mascellare. Otorragia dx. Preternaturalità del capo da frattura vertebre cervicali.

Osso mascellare quale? Destro o sinistro? L’otorragia è un segno tipico di traumi cranici gravi. Le fratture vertebrali cervicali sono segno di una precipitazione cefalica e sono associate a gravi traumi cranici (es. fratture a scoppio del cranio).

 

 

Direi che di materiale ce n’è abbastanza da chiedere a Garofalo e Testi di ricostruire l’esatta dinamica della precipitazione.

 

b)  Il dipendente dell’autostrada non poteva vedere un bel niente da sopra per il cono d’ombra del ponte , mentre il pastore poteva vedere tutto perché sotto. Solo che gli orari non collimano . Quindi un ex-carabinere indica come sua prassi professionale “non affidabili dei tesi” . Ignora che questo e’ il ruolo del giudice non dell’inquirente ? E’ per lui qual’e’ la prova scientifica ? la “abbastanza ortogonalità” fra auto e corpo ? non sa che esistono i gps per cui tale ortogonalità può essere ricreata ? Inoltre come fa a trarre indicazioni da una scena del delitto solo fotografata ? Come fa a vedere la tridimensionalità dell’impronta ? Ed analizzare il sangue? Perché non parla della terra stretta nelle mani di E.A? Come fa a raccoglierla se muore sul colpo? Da dove proveniva?

c) Il medico Testa come fa da una foto ad individuare i traumi interni ? Se cosi fosse potremmo risparmiare soldi e radiazioni ! come fa a paragonare la caduta in un aereo a quella da un ponte ? 6 mesi dopo chi e’ stato ritrovato li sotto , ha visto l’autopsia ?

d) Il cranio di E.A potrebbe essere stato colpito anche da uno dei tanti sassi presenti sul terreno, visto che la foto trasmessa ne faceva vedere proprio uno li.

e) come mai il magistrato prima di chiudere il caso autorizza il funerale ?

f)   io non ho mai sostenuto che E.A sia stato buttato giù ma che lui li non sia mai salito ma sia stato trasportato forse strangolato , viste le echimosi sul collo .

g) certo lo collana non provoca echimosi perché un frega cadendo da 73 metri.

2) autosuggestione non può averla il pastore ma solo quelli vogliono dare spiegazioni diverse al fine di ignorare i fatti , come Gelasio, Lapo, i medici interpellati e l’ex-carabiniere in quanto :

a)  non esistono prove che abbia chiamato gli amici il giorno prima , per dirgli cosa , a che ora , con che tono ?

b) inoltre non risulta da alcun atto d’indagine che in mattinata abbia sentito il padre G.A anche perché proprio il padre perche Edoardo non lo chiamasse aveva tolto la possibile selezione diretta dagli interni di Edoardo.

c) A me stesso Carlo Caracciolo editore gruppo REPUBBLICA-ESPRESSO, aveva detto che E.A gli aveva telefonato, ma non gli ho mai creduto in quanto se avesse voluto ricostruire la verità ne aveva tutti i mezzi ma non lo ha mai voluto fare nonostante io lo abbia chiesto a lui ed al suo socio De Benedetti per 10 anni !

d) Gelasio fa un discorso senza logica si commenta da se !

e) Ravera ha sbagliato altezza e peso ed ha visto la buca nel terreno ?

f)   Un impatto a 150 km ora di un auto fatta per assorbire gli urti la distrugge, il corpo umano no, allora facciamo le auto senza carrozzeria sono più sicure !

g) Certo che e possibile scavalcare il parapetto dell’’autostrada ma dipende dalla forma fisica ed E.A non era in forma fisica per farlo, se no il dr.Sodero cosa lo curava a fare se non ne avesse avuto bisogno !

h) Se E.A per scavalcare il parapetto si fosse aiutato con l’auto , come dice Sodero, come mai mancavano impronte ? Forse Testa ha una soluzione anche a questo: la lievitazione magnetica di E.A !

i)   Del tutto illogico il ragionamento di Tiziana : in preda a stato di esaltazione si butta giu’ ? con giri per 3 giorni ? e con 2 passaggi ? anche su questa stendiamo un velo pietoso come sul monologo di Lapo trasmesso senza alcuna pietà umana ! Pur di raggiungere i suoi fini Minoli da sempre non guarda in faccia a nessuno!

j)   Sodero e Gelasio poi danno 2 chiavi di lettura opposte : Sodero dice che  E.A aveva paura del dolore fisico , e pur essendo un paracadutista di getta, sapendo che poteva farsi molto male ! Infatti riesce ancora a stringere in un pugno una terra che non si e’ mai saputo da dove arriva ? Mi ricorda la tesi della pallottola di Kennedy !

k) Minoli poi afferma che non e’ vero che E.A non voleva entrare nella Dicembre e che ne chiede di farne parte ?

                                                  i.     Se lui non firma un documento non chiede un bel nulla

                                               ii.     Il documento lo hanno preparato legali e notaio

                                             iii.     Gelasio e Lupo affermano che non voleva entrare nella Dicembre

                                             iv.     Altro indice di superficiale faziosità di Minoli che non legge che la Dicembre non e’ una accomandita e non vi sono tutti gli Agnelli !

                                                v.     Come non corregge neppure l’errore riconosciuto che Romiti dal 96 al 98 era Presidente Fiat no ad.

                                             vi.     Mi domando chi preparasse a Minoli le interviste ai potenti dell’economia ! Forse ora non lo assiste piu’ troppo bravo per lui ?

 

Concludo quindi logicamente che mi sembra dimostrato che Minoli non abbia chiarito tutto anzi  la vera incompatibilità e’ fra il suicidio e gli elementi raffazzonati in modo del tutto approssimativo e confutabile gia’ sopra e come e quando vuole. Molte cordialita’.

 

 

MARCO BAVA

 

 

 EDOARDO AGNELLI? SOLO "UN CARATTERE COMPLESSO"...
Ritagliare e incorniciare la bella paginata della Stampa di Torino dedicata a Edoardo Agnelli (p.21), del quale tocca parlare solo perché giovedì va in onda un documentario di Minoli su RaiDue. Splendida la sintesi dei sommarietti. "Il giallo: per anni sono circolate ipotesi di complotti e teorie su un omicidio". "La conclusione: ma le risposte si trovano nelle pieghe personali di un carattere complesso". Ah, ecco.

20-09-2010]

 

 

1- ALL’INDOMANI DELLA PUNTATA DE "LA STORIA SIAMO NOI" DI MINOLI SCOPPIA IL FINIMONDO - "ADESSO SI METTONO A CONFUTARE ANCHE LE POCHE COSE SICURE. E TRA QUESTE CE N’É UNA CHE NESSUNO PUÒ E POTRÀ MAI CONTESTARE: L’AUTOPSIA SUL CORPO DI - EDOARDO AGNELLI NON VENNE ESEGUITA. NEL VERBALE SI PARLA DI “ESAME ESTERNO” - 2- TUTTI ERANO CONVINTI DEL SUICIDIO E NON SI PRESERO IN CONSIDERAZIONE ALTRE IPOTESI. "IL CORPO ERA APPARENTEMENTE INTATTO, A PARTE UNA FERITA ALLA NUCA" ED È STRANO PER UN CORPO DI CIRCA 120 KG DOPO UN VOLO DI 80 METRI. IL MEDICO AGGIUNGE DI AVER NOTATO UNA SOLA “STRANEZZA”: "FU DATA L’AUTORIZZAZIONE ALLA SEPOLTURA IMMEDIATAMENTE" - 3- NON ESISTE LA PROVA CHE SIA STATO GIANNI AGNELLI A “PREGARE” CHE L’AUTOPSIA NON VENISSE FATTA PROPRIO PER EVITARE DI AVERE LA CONFERMA UFFICIALE E PUBBLICA CHE SUO FIGLIO ERA UN TOSSICO-DIPENDENTE E CHE FORSE QUELLA MATTINA ERA IN PREDA ALLA DROGA

 

Gigi Moncalvo per "Libero"

 

«Adesso si mettono a confutare anche le poche cose sicure. E tra queste ce n'é una che nessuno può e potrà mai contestare: l'autopsia sul corpo di Edoardo Agnelli non venne eseguita. Misteriosamente, incredibilmente, assurdamente. Ci fu solo un sommario esame medico esterno, durato poco più di un'ora. Ed eseguito da un medico che venne chiamato dal Procuratore della Repubblica nonostante in servizio quella tragica mattina ci fosse un altro medico legale».

E, altrettanto inspiegabilmente, da parte di qualcuno c'era molta fretta per avere il nulla osta per la sepoltura in modo da poter portare via al più presto il cadavere. Fonti vicine alla famiglia - "quella vera di Edoardo e di Gianni Agnelli, e non quelle che si sono "infilate" in questa storia senza averne alcun titolo e che sono state intervistate dalla Rai" che sembra aver volutamente trascurato e ignorato chi sa echi potrebbe parlare - rispondono con indignazione a una nota dell'Ansa diffusa nel pomeriggio di ieri.

Nel dispaccio, che cita anonime «fonti investigative» - che qualcuno fa risalire a chi quel giorno coordinava e guidava le prime indagini «soprattutto dall'esterno e che in seguito ha fatto una sfolgorante carriera...» - si affermano tre cose: l'autopsia venne effettuata, lo fu «per espressa volontà dell'Avvocato Agnelli», durò «oltre tre ore», fu un'autopsia accurata «proprio in considerazione del fatto che nulla doveva essere trascurato», all'esame autoptico era presente il Procuratore della Repubblica di Mondovì. È difficile trovare una serie di false affermazioni come in quelle poche righe. Tutto è facilmente confutabile. Vediamo, attraverso gli atti come andarono veramente le cose.

 

NIENTE AUTOPSIA - Il 23 novembre 2000, otto giorni dopo la morte di Edoardo, il dottor Mario Ellena, genovese che oggi ha 53 anni, medico presso la ASL 17 di Savigliano (Cuneo), viene convocato dal Procuratore Bausone per essere interrogato. Si limita a presentare una breve memoria "a integrazione del verbale dell'esame esterno del cadavere di Edoardo Agnelli". Nel verbale dunque si parla di "esame esterno" e non di autopsia. Il medico nella sua breve memoria, scrive di aver effettuato un primo sopralluogo a Fossano sotto il viadotto della morte «alle ore 14,30 circa».

«Terminati gli accertamenti sul posto, disponevo il trasferimento della salma presso l'obitorio comunale di Fossano al fine di effettuare l'esame esterno del cadavere, conclusosi alle 16,30». La memoria è composta di appena 17 righe: solo tre dedicate alle cause della morte, altre quattro il medico le dedica a spiegare che cosa avrebbe "visto" dentro il corpo di Edoardo se avesse eseguito l'autopsia: «L'eventuale esame autoptico avrebbe sicuramente evidenziato lesioni viscerali solo ipotizzabili dall'esame esterno, ma non avrebbe apportato nessun ulteriore elemento circa l'individuazione della causa di morte che, come già verbalizzato, è da ricondurre ad un grave trauma cranio-facciale e toracico in grande precipitato».

Quindi in due precise circostanze, di suo pugno, sotto giuramento e in una memoria scritta il Dr. Ellena afferma di aver eseguito un semplice "esame esterno". Non gli importavano altre analisi, altre prove, il prelievo di campioni, l'accertamento di eventuali sostanze nel sangue.

UN'ORA INVECE DI TRE - Il sorprendente dispaccio dell'Ansa parla, addirittura nel titolo, di un'autopsia durata "oltre tre ore". Non è vero. Lo stesso Dr. Ellena in un altro documento, stilato il 15 novembre (giorno della morte di Edoardo) - documento che fa parte del fascicolo della ASL 17 - firma l'"esito della visita necroscopica eseguita sul cadavere appartenuto in vita a Agnelli Edoardo". Il medico scrive che «l'esame esterno del corpo di Edoardo è cominciato alle 15,15 nella camera mortuaria del cimitero. La morte si ritiene risalga alle ore 11,00 e fu conseguenza di trauma cranio-facciale e toracico da grande precipitazione».

Dunque alle 14,30 il dr. Ellena ha compiuto il primo sopralluogo sotto il viadotto, poi è andato alla camera mortuaria, alle 15,15 ha cominciato l'esame esterno del cadavere, alle 16,30 - come ha scritto otto giorni dopo nella memoria consegnata in Procura - afferma di aver terminato. Ha impiegato solo un'ora e un quarto. E non "oltre tre ore". È davvero portentoso come il dr. Ellena sia riuscito nel breve lasso di tempo fra le 14,30 e le 15,15 a esaminare il corpo sotto il viadotto, stilare un primo referto, parlare con gli inquirenti, dare or- dine di trasferire il cadavere alla "morgue", salire in auto, arrivare nella camera mortuaria cominciare l'esame necroscopico.

 

Tutto è possibile ma tra il luogo della morte e il cimitero di Fossano ci vogliono almeno venti minuti di auto e i necrofori delle pompe funebri locali hanno certo corso non poco per raccogliere il cadavere con tutte le cautele del caso, caricarlo sul furgone, trasportarlo senza troppe scosse (vista la strada di campagna), scaricarlo al cimitero, portarlo nella camera mortuaria, stenderlo sul marmo e spogliarlo. Il tutto in tre quarti d'ora dal viadotto alla morgue. Il dr. Ellena non chiarisce un altro mistero.

Nel primo esame del cadavere, stilato dal medico del 118, l'altezza di Edoardo è indicata in 1,75 metri (anziché 1,90) e il peso in 80 kg (anziché 120). Ellena conferma anche in un'altra sede che non fu eseguita l'autopsia. Nell'intervista a Giuseppe Puppo, autore del libro "Ottanta metri di mistero" (Koinè Edizioni, febbraio 2009), il medico racconta che venne chiamato molto tardi («dopo l'ora di pranzo», mentre Edoardo era stato trovato prima delle undici), e arrivò sul posto verso le 15, anche se nel referto aveva scritto alle 14,30. «Gli inquirenti della Polizia mi dissero che per loro non c'erano problemi, era tutto chiaro».

 

LE STRANEZZE - Insomma tutti erano convinti del suicidio e non si presero in considerazione altre ipotesi. «Il corpo era apparentemente intatto, a parte una ferita alla nuca». Ed è strano per un corpo di circa 120 kg dopo un volo di 80 metri. Il medico aggiunge di aver notato una sola "stranezza": «Fu data l'autorizzazione alla sepoltura immediatamente». Ma l'autopsia venne eseguita o no? «Questo lo deve chiedere al Magistrato. Il mio compito era quello di eseguire un esame esterno sul cadavere e di fornire, se possibile, una diagnosi di morte». Già, ma lei avrebbe potuto consigliare l'autopsia: perché non lo fece?

«Perché gli inquirenti mi sembrarono concordi e sicuri sul suicidio e perché io non trovai proprio niente di strano, o di contrario». Il giornalista sottolinea che Edoardo era alto 1,90 ma sul referto c'era scritto 1,75 e quindi il cadavere non è stato neanche misurato: «Beh, mi sembra ininfluente. È più che probabile che si sia trattato di una stima ad occhio... È possibile che mi sia sbagliato... Ma non c'entra niente con tutto il resto, che è invece importante». Dal libro di Puppo emerge un altro particolare. Il medico legale in servizio quella mattina era Carlo Boscardini, 48 anni, specialista in medicina legale, psichiatra forense, dottore in giurisprudenza.

 

«Io non ho eseguito nessun esame e non ho visto il cadavere di Edoardo Agnelli - dice il medico -. Ero in servizio, il medico di turno viene chiamato dal magi- strato, il quale, ne può chiamare anche un altro di sua fiducia. Ero a Fossano, impegnato in colloqui sociosanitari per delle adozioni. Seppi l'accaduto da alcune telefonate, all'ora di pranzo e in cuor mio mi preparai ad essere convocato. Invece nessuno mi chiamò».

E il dottor Ellena? «Era il mio superiore gerarchico all'ASL di Savigliano. Fu lui a firmare il certificato di morte, l'esame medico legale. Avendo evidentemente saputo prima di me dell'accaduto, si precipitò sul posto e furono affidate a lui le incombenze professionali. Io ho intravisto quel certificato di morte. Qualche giorno dopo il dottor Ellena venne da me e mi sventolò i fogli che aveva preparato, chiedendomi se potevo darci un'occhiata. Mi rifiutai di farlo, dal momento che non ritenevo opportuno correggere o modificare la relazione di un'ispezione cadaverica mai eseguita".

Ma perché non fu eseguita l'autopsia? "Per ché si trattava di Edoardo Agnelli. Lo chieda al magistrato...». È l'unico che può deciderla. «In casi simili viene quasi sempre decisa, magari anche per una semplice precauzione, come a coprirsi le spalle, da parte del magistrato. Ricordo un caso in cui trovammo un suicida con la pistola in mano, dopo che si era sparato un colpo in bocca e il magistrato decise lo stesso che doveva essere eseguita l'autopsia.... Il medico legale non può decidere l'autopsia, al massimo può suggerirla, altrimenti si deve attenere a quanto il magistrato dispone».

 

Edoardo stringe- va tra le mani della terra: è possibile dopo un simile volo che ci siano ancora funzioni vitali tali da muovere le dita? «Lo escludo nella maniera più assoluta. Quel luogo, fangoso, può al massimo attutire i segni evidenti dell'impatto, ma dopo un impatto da una simile altezza la morte è immediata». Il corpo di Edoardo aveva anche i mocassini ancora ai piedi? È possibile? «È piuttosto raro. Un paio di volte ho esaminato cadaveri di persone precipitate in montagna, ebbene le abbiamo ritrovate senza scarponi nei piedi».

Il procuratore Bausone, che ha 77 anni ed è in pensione dal giugno 2008, ha sempre respinto ogni richiesta dei giornalisti di esaminare il fascicolo sulla morte di Edoardo. In una lettera scrive che «gli atti non possono essere pubblicati» poiché ancor oggi coperti dal segreto istruttorio. Noi abbiamo esaminato il fascicolo e il mistero sulla morte e sulle indagini si infittisce ancora di più...

L'AVVOCATO - Chi, dunque, ha informato l'ANSA che l'autopsia venne eseguita «per espressa volontà dell'Avvocato Agnelli», ha inventato tutto. Se l'autopsia non c'è stata - e lo abbiamo provato - evidentemente non c'era nemmeno una "espressa volontà", o un "ordine" del papà del defunto, affinché ciò avvenisse. Se l'Avvocato avesse chiesto un simile "favore" non è difficile prevedere che sarebbe stato ascoltato. Ma il problema, in questi casi, non è la volontà o meno del padre del defunto: è la volontà o meno di fare chiarezza. E c'è da ritenere che non si volessero aprire i poveri resti di Edoardo ed esaminarne le viscere, non per un rispetto per quel povero corpo non così martoriato come un simile volo farebbe pensare, ma per evitare di scoprire quali sostanze ci fossero nel suo corpo o nel suo sangue.

 

Non esiste la prova che sia stato Gianni Agnelli a "pregare" che l'autopsia non venisse fatta proprio per evitare di avere la conferma ufficiale e pubblica che suo figlio era un tossico-dipendente e che forse quella mattina era in preda alla droga. Ma le esigenze di un padre e quelle della giustizia spesso divergono e queste ultime devono, o dovrebbero, sempre prevalere. Altrimenti dieci anni dopo, «anche se John Elkann ci ha aperto tutte le porte» - come ha detto Giovanni Minoli nel presentare la puntata de "la Storia siamo noi" realizzata non da lui ma da due bravi giornalisti - si rischia di far cadere sul Nonno qualche atroce sospetto postumo, invece di onorarne la memoria.

 27-09-2010]

 

 

http://www.lastoriasiamonoi.rai.it/pop/schedaVideo640480.aspx?id=759 -LA STORIA SIAMO NOI SU EDOARDO AGNELLI

 

il 15.11.15 si terrà la messa di commemorazione della morte di EDOARDO AGNELLI nella Parrocchia di S.MARIA GORETTI IN TORINO V.PIETRO COSSA ang.V.PACCHIOTTI.

 

 

 

 

DINASTIA DELLE QUATTRORUOTE

A “Dicembre” i segreti degli Agnelli

Scritto da Gigi Moncalvo


Pubblicato Giovedì 11 Ottobre 2012, ore 7,50

È in cima alla catena di comando che controlla Fiat, ma per 17 anni è stata “fuorilegge”. E non è l’unica stranezza. Viaggio in tre puntate di Gigi Moncalvo nel sancta sanctorum della Famiglia

E pensare che parlano, ogni due per tre, di trasparenza, limpidezza, casa di vetro, etica, valori morali. In quale categoria può essere catalogato ciò che stiamo per raccontare, e che solo su queste pagine web potete leggere? E’ una storia che riguarda la “cassaforte di famiglia”, cioè la “Dicembre società semplice”, che detiene – tanto per fare un esempio - il 33%, dell’“Accomandita Giovanni Agnelli & C. Sapaz”, cioè controlla quella gallina dalle uova d’oro che quest’anno ha consentito agli “eredi” - senza distinzioni tra bravi e sfaccendati – di spartirsi 24,1 milioni di euro (rispetto ai 18 milioni del 2011) su un utile di 52,4. “Dicembre” di fatto è la scatola di controllo dell'impero di famiglia, ed è dunque – proprio attraverso l’Accomandita - l'azionista di riferimento di Exor, la superholding del gruppo Fiat-Chrysler.

 

Non ci crederete ma la “Dicembre”, nonostante questo pedigree, fino al luglio scorso non risultava nemmeno nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Torino, nonostante la legge ne imponesse l’iscrizione. La “Dicembre” è una delle società più importanti del paese, dato che, controllando dall’alto la piramide dell’intero Gruppo Fiat, ha ricevuto dallo Stato centinaia di miliardi di euro di fondi pubblici. Ebbene per i registri ufficiali dell’ente presieduto da Alessandro Barberis, un uomo-Fiat, non... esisteva. Quindi lo Stato erogava miliardi a una società la cui “madre” non risultava nemmeno dai registri e che ha violato per anni la legge.

 

“Dicembre” è stata costituita il 15 dicembre 1984 con sede in via del Carmine 2 a Torino (presso la Fiduciaria FIDAM di Franzo Grande Stevens), un capitale di 99,9 milioni di lire e cinque soci: Giovanni Agnelli (col 99,9% di quote), sua moglie Marella Agnelli (10 azioni per un totale di 10 mila lire) e infine Umberto Agnelli, Gianluigi Gabetti e Cesare Romiti, con una azione ciascuno da mille lire. Come si vede fin dall’inizio Gianni Agnelli considerava la “Dicembre” appannaggio del proprio ramo famigliare. Poco più di quattro anni dopo, il 13 giugno 1989, c’è un primo colpo di scena: escono Umberto e Romiti e vengono sostituiti da Franzo Grande Stevens e da sua figlia Cristina. Gianni Agnelli “dimentica” di avere due figli, Edoardo e Margherita, e privilegia invece Stevens e la sua figliola, a scapito perfino di suo fratello Umberto Agnelli. Se si prova – come ho fatto io - a chiedere al notaio Ettore Morone notizie e copie di questo “strano” atto, risponde che “non li ha conservati e li ha consegnati al cliente”. Non vi fornisce nemmeno il numero di repertorio. Forse a rogare sarà stata sua sorella Giuseppina?

 

La “Dicembre” torna a lasciare tracce qualche anno più tardi, il 10 aprile 1996: c’è un aumento di capitale (da 99,9 milioni a 20 miliardi di lire), entrano tre nuovi soci (Margherita Agnelli, John Elkann, e il commercialista Cesare Ferrero), le quote azionarie maggiori risultano suddivise tra Gianni Agnelli, Marella, Margherita e John (di professione “studente” è scritto nell’atto) col 25% ciascuno, con l’Avvocato che ha l’usufrutto sulle azioni di moglie, figlia e nipote. Tutti gli altri restano con la loro singola azione che conferisce un potere enorme. Siamo nel 1996, come s’è visto, e nel frattempo è entrata in vigore una legge (il D.P.R. 581 del 1995) che impone l’iscrizione di tutte le società nel registro delle imprese. A Torino se ne fregano. Anche se la “Dicembre” ha un codice fiscale (96624490015) è come se non esistesse… Gabetti, Grande Stevens e Ferrero, così attenti alla legge e alle forme, dimenticano di compiere questo semplicissimo atto. Né si può pretendere che fossero l’Avvocato o sua moglie o sua figlia o il suo nipote ventenne, a occuparsi di simili incombenze.

 

La Camera di Commercio si “accorge” di questa illegalità solo quattordici anni dopo, il 23 novembre 2009. La Responsabile dell’Anagrafe delle Imprese, Maria Loreta Raso, allora scrive agli amministratori della “Dicembre” e li invita a mettersi in regola. Non ottiene nessun riscontro. Ma la signora, anziché rivolgersi al Tribunale e chiedere l’iscrizione d’ufficio, non fa nulla. Fino a che nei mesi scorsi un giornalista, cioè il sottoscritto, alle prese con una ricerca di dati per un suo imminente libro (Agnelli segreti, Vallecchi Editore) cerca di fare luce su questa misteriosa “Dicembre” e si accorge dell’irregolarità. Si rivolge alla Camera di Commercio, la dirigente in questione fa finta di non sapere ciò che sa dal 2009 e comincia a chiedere documenti e dati che già ben conosce. Il giornalista fornisce copia dell’atto di aumento di capitale del 1996 e indica il numero di codice fiscale, ma la Camera di Commercio pone ostacoli a ripetizione: vogliono l’atto costitutivo, quello inviato è una fotocopia, ci vuole quello autenticato dal notaio Morone. Passano i mesi, vengono fornite tutte le informazioni, il giornalista comincia a diventare fastidioso. La signora Raso non può più fare a meno di rivolgersi, con tre anni di ritardo, al Tribunale. Il giornalista va, fa protocollare le domande, sollecita e scrive. E finalmente il 25 giugno di quest’anno la dottoressa Anna Castellino, giudice delle Imprese del Tribunale di Torino, ordina l’iscrizione d’ufficio della “Dicembre”, in quanto socia della “Giovanni Agnelli & C. Sapaz”. L’ordinanza del giudice viene depositata due giorni dopo. La Camera di Commercio ottemperato all’ordinanza del Giudice in data 19 luglio 2012. Possibile che ci voglia un giornalista per far mettere in regola la più importante società italiana “fuorilegge” da ben 17 anni e che oggi ha come soci di maggioranza John Elkann e  sua nonna Marella, con il solito quartetto Gabetti-Ferrero-Grande Stevens padre e figlia? Ma perché tanta segretezza su questa società-cassaforte? E’ il tema della nostra prossima puntata.    

 

 

RETROSCENA DI CASA REALE

Quei lupi a guardia degli Agnelli

Scritto da Gigi Moncalvo
Pubblicato Venerdì 12 Ottobre 2012, ore 8,32

Chi ha in mano le chiavi della cassaforte di “Dicembre”, società semplice con la quale si comanda la Fiat-Chrysler? Nell’ombra si stagliano le figure di Gabetti e Grande Stevens. Seconda puntata

GRANDI VECCHI Grande Stevens e Gabetti

Dunque, la “Dicembre” dal 19 luglio è finalmente iscritta al registro delle Imprese della Camera di Commercio di Torino – dopo che in via Carlo Alberto hanno dormito per 14-16 anni. Ma una domanda è d’obbligo: perché tanta segretezza? Chi sono coloro che vogliono restare nell’ombra al punto che nel novembre 2009 non avevano nemmeno risposto a una richiesta di regolarizzazione., ai sensi di legge, se n’erano sonoramente “sbattuti” ed erano talmente sicuri di sé e potenti al punto che la Camera di Commercio, al cui vertice siede un loro uomo, non fece nulla dopo che la propria richiesta era stata snobbata e ignorata? Prima di arrivarci, precisiamo che la sanzione che poteva essere loro comminata per l’irregolarità, era del tutto simbolica e irrisoria: appena 516 euro.

La domanda diventa dunque questa: che cosa c’era e c’è di così segreto da nascondere – è l’unica spiegazione possibile – al punto da indurre i soci della “Dicembre”, che riteniamo essere sicuramente in possesso di 516 euro per pagare la sanzione, a evitare di rendere pubblici gli atti della società, come prescrive la legge?

 

Qui viene il bello. Questi signori, infatti, così come se ne sono “sbattuti” allora, ugualmente se ne “sbattono” oggi. E, fino ad ora, stanno godendo - ma speriamo di sbagliarci - ancora una volta della tacita “complicità” della Camera di Commercio. Infatti, l’iscrizione che noi siamo riusciti ad ottenere si basa solo su un documento: l’atto costitutivo del 15 dicembre 1984. Da esso risultano cinque soci: Giovanni Agnelli (che nell’atto viene definito “industriale”), sua moglie Marella Caracciolo (professione indicata: “designer”), Umberto Agnelli, Gianluigi Gabetti, Cesare Romiti. La società in quel 1984 aveva sede a Torino in via del Carmine 2, presso la FIDAM, una fiduciaria che fa capo all’avv. Franzo Grande Stevens, il cui studio ha lo stesso indirizzo. Il capitale sociale ammontava a 99 milioni e 980 mila lire ed era così suddiviso: Giovanni Agnelli aveva la maggioranza assoluta con un pacco di azioni pari a 99,967 milioni di lire, la consorte possedeva 10 azioni per un totale di diecimila lire, gli altri tre soci avevano una sola azione da mille lire ciascuna. Una curiosità: donna Marella a proposito di quella misera somma di diecimila lire dichiarò in quell’atto che “è di provenienza estera ed è pervenuta nel rispetto delle norme valutarie” arrivando in Italia il giorno prima tramite Banca Commerciale Italiana.

 

 

Questo, dunque, è l’unico documento che al momento da pochi mesi compare nel Registro delle Imprese. Possibile che la Camera di Commercio – presieduta dall’ex dirigente Fiat, Alessandro Barberis - non si sia ancora accorta che quell’atto, essendo vecchio di ben ventotto anni, è stato superato da alcuni eventi non secondari e che lo rendono, così come l’iscrizione, inattuale e anacronistico? Ad esempio, nel frattempo c’è stata l’introduzione dell’euro e la morte di due dei cinque soci (Gianni e Umberto Agnelli, deceduti rispettivamente nel gennaio 2003 e nel maggio 2004)? Possibile che Barberis e i suoi funzionari non si siano accorti di questo, così come del fatto che Romiti ha lasciato il Gruppo da quasi vent’anni, e non chiedano agli amministratori della “Dicembre” un aggiornamento, ordinando l’invio dei relativi atti? Tanto più - e qui vogliamo dare un aiuto disinteressato alla ricerca della verità onde evitare inutili fatiche altrui - che qualche “mutamento”, e non di poco conto, in questi anni è avvenuto nella “Dicembre” e l’ha trasformata da cassaforte del ramo-Gianni Agnelli a qualcosa di ben diverso e non più controllabile dalla Famiglia “vera” dell’Avvocato. Vediamo alcuni passaggi, dato che ciò aiuterà a capire quali sono, forse, i motivi all’origine di tanta ancor oggi inspiegabile segretezza.

 

Appena quattro anni dopo la costituzione, e cioè il 13 giugno 1989 (repertorio notaio Morone n. 53820), escono dalla società due grossi calibri come Umberto Agnelli e Cesare Romiti. Al loro posto entrano l’avv. Grande Stevens e, colpo di scena, sua figlia Cristina, 29 anni. Non è un po’ strano che vengano “fatti fuori” nientemeno che Romiti, che in quel periodo contava parecchio, e nientemeno che il fratello dell’Avvocato, e vengano sostituiti non tanto da un nome “di peso” come quello di Grande Stevens, ma addirittura anche dalla giovane rampolla di quest’ultimo, addirittura a scapito dei due figli di Gianni, e cioè Edoardo e Margherita?

Alla luce anche di questo, non ritiene la Camera di Commercio che sia bene cominciare a farsi consegnare dalla società da pochi mesi registrata d’imperio da un giudice, anche tutti gli atti relativi al periodo tra il 1984 e il 1989 che portarono a quel misterioso “tourbillon” che vede Gianni togliere di mezzo il fratello e il potente amministratore delegato Fiat, e tagliar fuori anche i propri figli per far entrare invece un avvocato e sua figlia, mettendoli a fianco del già sempiterno Gabetti?

 

 

Andiamo avanti. Della “Dicembre” non ci sono tracce - a parte un misterioso episodio avvenuto tra la Svizzera e il Liechtenstein -, fino al 10 aprile 1996. Quel giorno, sempre nello studio notarile Morone, avvengono quattro fatti importantissimi: l’ingresso di tre nuovi soci, l’aumento di capitale, il trasferimento della sede (dal numero 2 al numero 10 sempre di via del Carmine, questa volta presso “Simon Fiduciaria”, sempre di Grande Stevens), ma soprattutto la modifica dei patti sociali. Accanto a Gianni Agnelli e a sua moglie, a Gabetti, a Grande Stevens e figlia, entrano nella “Dicembre”: Margherita Agnelli (figlia di Gianni), John Philip Elkann (nipote di Gianni e figlio di Margherita, professione indicata: “studente”), e il commercialista torinese Cesare Ferrero. Il capitale viene aumentato di venti miliardi di lire, che vanno ad aggiungersi a quegli iniziali 99,980 milioni di lire. Gianni Agnelli mantiene il controllo col 25% di azioni proprie, e con l’usufrutto a vita di un altro 74,96% riguardante le azioni intestate a moglie, figlia e nipote. Ancora una volta è platealmente escluso Edoardo, il figlio di Gianni. Gli viene preferito il cuginetto che ha da poco compiuto vent’anni. Gli altri quattro azionisti hanno un’azione da mille lire ciascuno. Ma assumono (e si auto-assegnano col misterioso e autolesionistico assenso dell’Avvocato) una serie di poteri enormi, sia a loro favore sia contro i soci-famigliari di Gianni.

 

 

Prima di tutto viene previsto che se un socio dovesse morire (l’Avvocato allora aveva 75 anni ed era da tempo molto malato), la sua quota non passa agli eredi ma viene consolidata automaticamente in capo alla società con conseguente riduzione del capitale. Agli eredi del defunto spetterà solo una somma di denaro pari al capitale conferito. Vale a dire: appena 5 miliardi di lire per il 25% di quota dell’Avvocato, una somma spropositatamente inferiore al valore reale. Senza pensare alla violazione del diritto successorio italiano. L’altra clausola “folle” sottoscritta dall’Avvocato riguarda il trasferimento di quote a terzi. Infatti, se uno degli azionisti principali, alla sua morte o prima, dovesse decidere di cedere la propria quota, o una parte di essa, a terzi esterni alla “Dicembre”, ci sono due sbarramenti. E’ necessario il consenso della maggioranza del capitale. E, oltre a questo, deve esserci il voto a favore di quattro amministratori: due dei quali fra Marella, Margherita e John, e due fra il “quartetto” Gabetti-Ferrero-Grande Stevens padre e figlia. Insomma Gianni Agnelli ha consegnato ai quattro il controllo assoluto della situazione a scapito di se stesso e dei propri famigliari. Il quartetto degli “estranei” (Margherita li chiama “usurpatori”) ha aperto la strada, oltreché alla loro presa di potere, a scenari di vario tipo. Primo. Se l’Avvocato muore, suo figlio Edoardo non eredita quote della “Dicembre” ma viene tacitato con pochi miliardi. Dovrebbe fare un’azione legale contro la violazione della legge successoria italiana e rivendicare la legittima, anche per la quota di sua spettanza della “Dicembre”.

 

Secondo scenario. Se Edoardo morisse prima di suo padre - come poi avverrà, facendo pensare ad autentiche “capacità divinatorie” da parte di qualcuno -, il problema non si verrebbe a porre. E se invece – terzo scenario -, come poi è avvenuto (prova evidente che nella “Dicembre” c’è qualche chiaroveggente in grado di prevedere o condizionare il futuro), l’Avvocato morisse e il suo 25% passasse a moglie e figlia, basterà impedire un’alleanza tra le due, farle litigare, dividerle, oppure convincere la “vecchia” ad allearsi col giovane nipotino, ed ecco che figlia e vedova dell’Avvocato perderanno il controllo della “Dicembre”.

 

Chi sono i vincitori? Chi ha scelto il giovane rampollo, che deve tutto a due tragedie famigliari (la morte del cugino Giovannino per tumore e la strana morte dello zio Edoardo trovato cadavere sotto un cavalcavia) per poterlo meglio “burattinare” e comandare? Chi ha impedito in tal modo che Marella, Margherita e John invece si potessero alleare per comandare insieme o scegliere qualcuno della famiglia, o non qualche estraneo, per la sala di comando? Chi ha scelto di “lavorarsi” John e Marella, certo più malleabili e meno determinati di Margherita?

 

Un mese dopo la morte dell’Avvocato viene approvato un atto (24 febbraio 2003) che sancisce il nuovo assetto azionario della “Dicembre”. Al capitale di 10.380.778 euro, per effetto della clausola di consolidamento viene sottratta la quota corrispondente alle azioni di Gianni (cioè 2.633.914 euro). In tal modo il capitale diventa di 7.746.868 euro e risulta suddiviso in tre quote uguali per Marella, Margherita e John, pari a 2,582 milioni di euro ciascuno (quattro azioni da un euro continuano a restare nelle salde mani del “Quartetto di Torino”). Il “golpe” viene completato lo stesso giorno con la sorprendente donazione fatta dalla nonna al nipote del pacco di azioni che gli permettono al giovanotto di avere la maggioranza assoluta, una donazione fatta da Marella in sfregio ai diritti (attuali ed ereditari) della figlia e degli altri sette nipoti: John arriva in tal modo a controllare una quota della “Dicembre” pari a 4.547.896 euro, sua nonna mantiene una quota pari a 2.582.285 euro, la “ribelle” Margherita - l’unica che aveva osato muovere rilievi e chiedere chiarezza e trasparenza - viene messa nell’angolo con una quota pari a 616.679 euro. Tutto questo fino al 2003. Poi, con l’accordo di Ginevra del febbraio 2004 tra madre e figlia, Margherita uscirà definitivamente dalla “Dicembre”, quasi un anno dopo aver partecipato a un gravoso aumento di capitale.

 

Ma oggi la situazione, specie per quanto riguarda i patti sociali, qual è? John comanda davvero o no? Nel caso in cui, lo ripetiamo come nel precedente articolo, dovesse decidere di ritirarsi in un monastero o gli dovesse accadere qualcosa (come allo zio Edoardo?) chi potrebbe diventare il padrone della cassaforte al vertice dell’Impero Fiat? I bookmakers danno favorito Gabetti, ma non fanno i conti con Grande Stevens, il vero azionista “di maggioranza”, anche se con due sole azioni, grazie proprio a quella mossa del 1989 con cui fece entrare anche sua figlia….

 

Qualcuno potrebbe obiettare che oggi tra i soci della “Dicembre” ce ne potrebbero essere alcuni  nuovi, potrebbero essere i fratelli di John, cioè Lapo o Ginevra. Ma, grazie alla clausola di sbarramento approvata nel 1996, il “Quartetto” ha votato a favore dell’ingresso (eventuale) di uno o due nuovi soci o li ha bocciati? Ecco perché forse esiste tanta segretezza. Non sarebbe bene che dai registri della Camera di Commercio risultasse qualcosa di attuale e di aggiornato? Che cosa aspetta la Camera di Commercio a chiedere e pretendere ai sensi di legge che gli amministratori, così limpidi e trasparenti, della “Dicembre”, forniscano al più presto tutti i documenti? Dobbiamo di nuovo attivare le nostre misere forze e chiedere l’intervento del Tribunale di Torino e confidare nell’intervento della dottoressa Anna Castellino o di qualche suo collega? Oppure bisogna aspettare altri 15 anni?

 GLI AGNELLI SEGRETI

Dicembre dei “morti viventi”

Scritto da Gigi Moncalvo
Pubblicato Sabato 13 Ottobre 2012, ore 8,21

Agli atti la società-cassaforte della famiglia, grazie alla quale controllano la Fiat-Chrysler, risulta ancora composta da Gianni e Umberto Agnelli. Compare persino Romiti. E tutti tacciono

La Stampa no, o almeno, non ancora. Invece anche (o perfino?) il Corriere della Sera si è accorto della “stranezza” - diciamo così – riguardante il fatto che la Dicembre, la società-cassaforte che un tempo era della famigliaAgnelli, anzi più esattamente del ramo del solo Gianni, e che si trova alla sommità dell’ImperoFiat (ora Exor), ha impiegato ben diciassette anni, dal 1995, per mettersi in regola con la legge in vigore da allora. La Dicembre - la cui data di nascita risale al 1984 -, finalmente è “entrata nella legalità”, e – come prevede una legge del 1995 – finalmente risulta iscritta nel Registro delle Imprese. Pur trattandosi di una società non da poco, dato che la si può considerare la più importante, finanziariamente e industrialmente del nostro Paese, la Camera di Commercio di Torino ha impiegato parecchi anni prima di accorgersi dell’anomalia, di quel vuoto che figurava nei propri registri (nonostante quella società avesse il proprio codice fiscale). Possibile che il presidente della CCIAA Alessandro Barberis, che ha sempre lavorato in Fiat, ignorasse l’esistenza della “Dicembre”? Come mai l’arzillo settantacinquenne entrato in azienda a 27 anni, rimasto in corso Marconi per trentadue anni, e poi diventato per un breve periodo, che non passerà certo alla storia, direttore generale di Fiat Holding nel 2002, e infine amministratore delegato e vicepresidente nel 2003, non ha mai fatto nulla per sanare questa irregolarità? Possibile che ci sia voluto un giornalista rompiscatole e che fa il proprio dovere, per convincere, con un bel pacchetto di corrispondenza, l’austero organismo camerale sabaudo a rivolgersi al Tribunale affinché ordinasse l’iscrizione d’ufficio. Finalmente, il 19 luglio scorso, ciò è avvenuto e l’ordine del Giudice Anna Castellino (che porta la data del 25 giugno) è stato eseguito.

 

Grandi applausi si sono levati dalle colonne del Corriere ad opera di Mario Gerevini che, in un articolo del 23 agosto, non ha avuto parole di sdegno per gli autori di questa illegalità ma ha parlato, generosamente e con immane senso di comprensione, di una semplice e banale “inerzia dettata dalla riservatezza”. Poi ha ricostruito tutta la vicenda, a modo suo e con parecchie omissioni importanti, e ha avuto di nuovo tanta comprensione, anche per la Camera di Commercio: si era accorta dell’anomalia, anzi del comportamento fuorilegge, fin dal 23 novembre 2009, aveva “già inviato una raccomandata alla Dicembre invitandola a iscriversi al registro imprese, come prevede la legge. Senza risultato. Da lì è partita la segnalazione al giudice”. Il che dimostra come in due righe si possano infilare parecchie menzogne e non si accendano legittimi interrogativi. Dunque, quella raccomandata di tre anni fa non sortì alcuna risposta. E la Camera di Commercio di fronte a questo offensivo silenzio, anziché rivolgersi subito al Tribunale, non ha fatto nulla, se non una grave omissione di atti d’ufficio. Non è dunque vero che “da lì è partita la segnalazione al giudice” dato che al Tribunale di Torino non impiegano ben tre anni per emettere un’ordinanza in un campo del genere. E’ stato invece necessaria, questa la verità, una ennesima raccomandata di un giornalista che intimava ai sensi di legge alla signora Maria Loreta Raso, responsabile dell’Area Anagrafe Economica, di segnalare tutto quanto al giudice. Visto che non lo aveva fatto a suo tempo come imponeva il suo dovere d’ufficio e, soprattutto, la legge.

 

Gerevini aggiunge che “fino a qualche tempo fa chi chiedeva il fascicolo della Dicembre allo sportello della Camera di commercio si sentiva rispondere: «Non esiste». All'obiezione che è il più importante socio dell'accomandita Agnelli, che è stata la cassaforte dell'Avvocato (ora del nipote), che è più volte citata sulla stampa italiana e internazionale, la risposta non cambiava. Tant'è che dal 1996 a oggi non risulta sia mai stata comminata alcuna ammenda per la mancata iscrizione”. Giusto, è proprio così. Ma Gerevini, rispetto al sottoscritto, per quale ragione non ha mai pubblicato un rigo su questa scandalosa vicenda, non ha informato i lettori, non ha denunciato pubblicamente questa anomalia e illegalità che ammette di aver toccato con mano? Non pensa, il Gerevini, che sarebbe bastato un piccolo articolo sul suo autorevole giornale per smuovere le acque? No, ha continuato a tacere, e a sentirsi ripetere “non esiste” ogni volta in cui bussava allo sportello della Camera di Commercio chiedendo il fascicolo della “Dicembre”. Come mai certi giornalisti delle pagine economiche, e non solo, spesso – come dicono i colleghi americani - “scrivono quello che non sanno e non scrivono quello che sanno? Forse ha ragione Dagospia che, riprendendo la notizia, la definisce “grave atto di insubordinazione e vilipendio del Corriere al suo azionista Kaky Elkann (così impara a smaniare con Nagel di far fuori De Bortoli)”? Questo retroscena conferma che il direttore del Corriere, per ora, non ha osato andare oltre tenendo in serbo qualche cartuccia, in caso di bisogno?

 

Gerevini dice che “la latitanza” della Dicembre ora è finita. Non è vero. La Camera di Commercio, infatti, nonostante sapesse tutto fin dal 2009, ha “preteso” che il giornalista che rompeva le scatole con le sue raccomandate inviasse ai loro uffici l’atto costitutivo della “Dicembre”. Fatto. Ma, a questo punto, non si è accontentata del primo esaustivo documento inviato sollecitamente, bensì ha preteso, forse per guadagnare qualche mese e nella speranza che il notaio Ettore Morone non la rilasciasse, una copia autenticata. Si è mai vista una Camera di Commercio, che nel 2009 ha già fatto – immaginiamo – un’istruttoria su una società non in regola, ed è rimasta immobile dopo che si sono fatti beffe della sua richiesta di regolarizzare la società, chiedere a un giornalista, e non agli amministratori di quella società, i documenti necessari, visto che i diretti interessati non si sono nemmeno curati a suo tempo di rispondere? Invece è andata proprio così.

 

A Torino tutto è possibile. Anche che la “Dicembre” figuri (finalmente) nel Registro delle Imprese ma solo sulla base dei dati contenuti nell’atto costitutivo del 1984 e cioè con due morti come soci, Giovanni e UmbertoAgnelli, e con un terzo socio, Cesare Romiti, che da anni ha lasciato la Fiat e che venne fatto fuori dalla “Dicembre” nel 1989, cioè ventitré anni fa. Non solo ma il capitale della società risulta ancora di 99 milioni e 980 mila lire, allineando come azionisti Giovanni Agnelli (99 milioni e 967 mila lire), Marella Caracciolo (10.000 lire, e dieci azioni), e infine Umberto Agnelli, Cesare Romiti e Gianluigi Gabetti (ciascuno con una azione da mille lire). Non pensano alla Camera di Commercio che sia opportuno, adesso che l’iscrizione è avvenuta, aggiornare questi dati fermi al 15 dicembre 1984, scrivendo alla “Dicembre” e intimandole di consegnare tutti i documenti e gli atti che la riguardano dal 1984 a oggi? Che cosa aspettano a richiederli? Forse temono che il loro sollecito rimanga di nuovo senza riscontro? Dall’altra parte, che cosa aspettano quei Gran Signori di Gianluigi Gabetti e Franzo Grande Stevens, che danno lezioni di etica e moralità ogni cinque minuti, a mettersi in regola? E il grande commercialista torinese Cesare Ferrero, anch’egli socio della “Dicembre”, non sente il dovere professionale di sanare questa anomalia, anche se i suoi “superiori” magari non sono del tutto d’accordo? Ora nessuno di loro può continuare a nascondersi. E quindi diventa molto facile dire: ora che vi hanno scovato, ora che sta venendo a galla la verità, non vi pare corretto e opportuno mettervi pienamente in regola? Ora che perfino il vostro giornale ad agosto vi ha mandato questo “messaggio cifrato” non ritenete di fare le cose, una volta tanto, in modo trasparente, chiaro, limpido, evitando la consueta “segretezza” che voi amate chiamare riserbo, anche se la legge in casi come questi non lo prevede? Oppure volete che sia di nuovo un giudice a ordinarvi di farlo? E Jaky Elkann non ha capito quanto sia importante, per sé e per il proprio personale presente e futuro, che le cose siano chiare e trasparenti, nel suo stesso interesse? 

 

Il Corriere non va diretto al bersaglio come noi e non fa i nomi e cognomi: inarcando il sopracciglio, forse per mettere in luce l’indignazione del suo direttore Ferruccio De Bortoli, l’articolo di Gerevini fa capire che è ora di correre ai ripari: “L'interesse pubblico di conoscere gli atti di una società semplice che ha sotto un grande gruppo industriale è decisamente superiore rispetto a una società semplice di coltivatori diretti (la forma giuridica più diffusa) che sotto ha un campo di granoturco”. Dopo di che, trattandosi del primo giornale italiano, ci si sarebbe aspettati qualche intervento di uno dei coraggiosi trecento e passa collaboratori “grandi firme”, qualche indignata sollecitazione tramite lettera aperta al proprio consigliere di amministrazione Jaky Elkann (lo stesso che oggi controlla la Dicembre), un editoriale o anche un piccolo corsivo nelle pagine economiche o nell’inserto del lunedì, dando vita a un nutrito dibattito seguito dalle cronache sull’evolversi, o meno, della situazione e da una sorta di implacabile countdown per vedere quanto avrebbe impiegato la società a mettersi completamente in regola, con i dati aggiornati, e la Camera di Commercio a fare finalmente il suo mestiere.

 

Niente di tutto questo. E adesso? Non solo noi nutriamo qualche dubbio sul fatto che la società si metta al passo con i documenti. E, qualcuno ben più esperto di noi e che lavora al Corriere,  dubita perfino che la “Dicembre” accetti supinamente un’altra ordinanza del giudice. Ma a questo punto, svelati i giochi, la partita è iniziata e se la società di Jaky Elkann si rifiuta di adempiere alle regole di trasparenza è di per sé una notizia. Che però dubitiamo il Corriereavrà il coraggio di dare. Anche perché la posta in palio è altissima: che cosa potrebbe succedere se, ad esempio, Jaki – che è il primo azionista con quasi l’80%, mentre sua nonna Marella (85 anni) detiene il 20% - decidesse di farsi monaco o gli dovesse malauguratamente accadere qualcosa? Chi diventerebbe il primo azionista del gruppo? Non certo una anziana signora, con problemi di salute, che vive tra Marrakech e Sankt Moritz? A quel punto, ad avere – come già di fatto hanno – prima di tutti la realegovernance attuale della cassaforte sarebbero Gabetti e Grande Stevens, con Cristina, la figlia di quest’ultimo, e Cesare Ferrero a votare insieme a loro per raggiungere i quattro voti necessari come da statuto (anche se rappresentano solo 4 azioni da un euro ciascuna) per sancire il passaggio delle altre quote e la presa ufficiale del potere. Ecco, al di là di quella che sembra un’inezia – l’iscrizione al registro delle imprese e l’aggiornamento degli atti della società – che cosa significa tutta questa storia. Ci permettiamo di chiedere: ingegner John Elkann, a queste cose lei ha mai pensato? E perché le tollera?

ALMENO SUA COGNATA BEATRICE BORROMEO GIORNALISTA DEL FATTO NON L’HA MAI INFORMATA DI UNA MIA TELEFONATA DI BEN 2 ANNI FA ? Mb

 

 

Agnelli segreti
Ju29ro.com
Con Vallecchi ha pubblicato nel 2009 “I lupi & gli Agnelli”. Il 24 gennaio del 2003, a 82 anni di età, moriva
Gianni Agnelli. Nei prossimi mesi, c'è da ...

 

 

Agnelli: «Bisogna cambiare il calcio italiano»

Al Centro Congressi del Lingotto partita l'assemblea dei soci della Juve seguila con noi. Il presidente bianconero: «Bisogna cambiare il calcio italiano e posizionarlo a livello europeo, dopo i fasti degli ultimi 30 anni stiamo avendo un declino, siamo in presenza di un tracollo strutturale. E' necessaria una riforma strutturale del calcio professionistico che non può più vivere essendo considerato al pari di quello di base. Vorremmo che la locomotiva fosse in grado di procedere al pari degli altri. Oggi siamo 4°, dopo Spagna, Inghilterra, Germania, presto Francia e Portogallo li seguiranno»

·                            Agnelli sul calcio italiano

·                            VIDEO «Nasce il polo Juve»

·                            VIDEO «Dobbiamo dare il meglio»

·                            VIDEO «350 mln per la Continassa»

·                             

VIDEO Agnelli: Sogno Champions

 

 

TORINO - Stanno via via arrivando i piccoli azionisti della Juventus al Centro Congressi del Lingotto dove, alle 10.30, avrà inizio l'assemblea dei soci del club bianconero. In attesa che Andrea Agnelli apra i lavori con la sua lettera agli azionisti, la relazione finanziaria annuale unisce ai numeri la passione. Nelle pagine iniziali sono contenute le immagini salienti dell'ultimo anno, iniziato con il ritiro di Bardonecchia, proseguito con l'inaugurazione dello Juventus Stadium, la conquista del titolo di campione d'inverno e del Viareggio da parte della Primavera, e culminato con la vittoria dello scudetto e della Supercoppa. Due dei cinque nuovi volti del Consiglio di Amministrazione della Juventus non sono presenti nella sala 500 del Lingotto. L'avvocato Giulia Bongiorno è impegnata in una causa mentre il presidente del J Musuem, Paolo Garimberti, è fuori Italia per il Cda di EuroNews, ma comunque in collegamento in videoconferenza. Maurizio Arrivabene, Assia Grazioli-Venier ed Enrico Vellano sono invece in platea, come gli ad Beppe Marotta e Aldo Mazzia e il consigliere Pavel Nedved.«Da troppi anni aspettavamo una vittoria sul campo - scrive Agnelli - ma il 30° scudetto e la Supercoppa sono ormai alle nostre spalle ed è più opportuno guardare al futuro, con la consapevolezza di aver intrapreso la strada giusta per la nostra società». La sfida all'Europa è lanciata.

AGNELLI SU CONTE -  «Conte? Noi siamo felici di Conte perché è il miglior tecnico che ci sia in circolazione e ce lo teniamo stretto». 

AGNELLI SU DEL PIERO -  "Alessandro Del Piero è nel mio cuore, nei nostri cuori come uno dei più grandi giocatori di sempre della Juve": lo ha detto Andrea Agnelli rispondendo a una domanda sull'ex capitano bianconero. "L'anno scorso - ha aggiunto Agnelli - ciò che è successo qui in assemblea è stato un tributo, perché avevamo firmato l'ultimo contratto ed era stato lui stesso a dire che sarebbe stato l'ultimo. Ora lui ha scelto una nuova esperienza, ricca di fascino: porterà sempre con sè la Juventus"."Per il futuro - ha detto Agnelli su un eventuale impiego di Del Piero nella società bianconera - non chiudo le porte a nessuno. Oggi la squadra è completa, lavora quotidianamente per ottenere gli obiettivi di vincere sul campo e di ottenere un equilibrio economico finanziario. Sono soddisfatto di tutte le persone, quindi - ha concluso - come si dice, squadra che vince non si cambia". 

«BISOGNA CAMBIARE, E SUBITO, IL CALCIO ITALIANO» - Ecco il discorso con cui Andrea Agnelli ha aperto i lavori dell'assemblea degli azionisti: «Signori azionisti, la Juventus è campione d’Italia, per troppo tempo i presidenti hanno dovuto affrontare questa assemblea senza avere nel cuore il calore che una vittoria porta con sé. Nella stagione che ci porterà a celebrare il 90° anno del coinvolgimento della mia famiglia nella Juventus,credo sia opportuno riflettere insieme sul fatto che la Juventus ha sempre promosso i cambiamenti. E' una missione alla quale questa gestione non intende sottrarsi. Quando ho ricevuto l'incarico di presidente avevo in testa chiarissimi alcuni passaggi. Il primo è cambiare la società e la squadra, un percorso in continua evoluzione, ma in 30 mesi abbiamo bruciato le tappe. Churchill diceva: i problemi della vittoria sono più piacevoli della sconfitta ma non meno ardui, lo scudetto non ci deve far dimenticare il nostro mandato, vincere mantenendo l'equilibrio finanziario. Il bilancio presenta numeri su cui riflettere, la perdita è dimezzata, e contiamo di proseguire nel percorso di risanamento».Poi il finale, con il presidente bianconero ad affrontare un tema assai caro come quello delle riforme.«Dopo 17 anni di attesa lo Juventus stadium è una realtà davanti agli occhi di tutti e sta dando i suoi frutti sia nei risultati sportivi sia in quelli economici. Dal Museum al College, sono tanti i fronti di attività come la riqualificazione dell’area della Continassa che ospiterà sede e centro di allenamento. Il cammino procede nella giusta direzione, 'la vita è come andare in bicicletta, occorre stare in equilibrio', diceva Einstein. E qui arriviamo al secondo punto: bisogna cambiare il calcio italiano e posizionarlo a livello europeo, dopo i fasti degli ultimi 30 anni stiamo avendo un declino, siamo in presenza di un tracollo strutturale. E' necessaria una riforma strutturale del calcio professionistico che non può più vivere essendo considerato al pari di quello di base. Vorremmo che la locomotiva fosse in grado di procedere al pari degli altri. Oggi siamo 4°, dopo Spagna, Inghilterra, Germania, presto Francia e Portogallo li seguiranno. Riforma dei campionati, riforma Legge Melandri, riforma del numero di squadre professionistiche e del settore giovanile. Riforma dello status del professionista sportivo, tutela dei marchi, legge sugli impianti sportivi, riforma complessiva della giustizia sportiva, queste le tematiche su cui vorremmo confrontarci. Bob Dylan diceva: 'I tempi stanno cambiando' e non hanno smesso, la Juventus non intende affossare come una pietra». 

PAROLA AGLI AZIONISTI - Prima di passare al voto di approvazione del bilancio 2011-12, la parola è passata agli azionisti. Molti gli interventi: alcuni si sono complimentati con il presidente e i dirigenti per le vittorie, ma in tanti hanno sollevato dubbi sulla campagna acquisti. In particolare sono state fatte domande sul caso Berbatov, su Iaquinta e Giovinco. «Speriamo che immobile non faccia la fine di Giovinco, ceduto a 6 e pagato 11 milioni, spero che si compri Llorente» ha detto l'azionista Stancapiano. Gli ha fatto eco un altro socio bianconero: «Abbiamo comprato due punte spendendo parecchi milioni: Bendtner non l’abbiamo ancora visto, Giovinco ce l’avevamo in casa. Anziché prendere Giovinco, potevamno tenerci Boakye o Gabbiadini, che sono per metà nostri, almeno fino a gennaio per capire se sono da Juve». E c'è chi ha ricordato anche Alessandro Del Piero: «Auguri di buon lavoro al bravo e simpatico Del Piero che per tanti anni ha onorato la nostra squadra: Alex fatti onore anche in Australia». 

L'AZIONISTA BAVA - Dirompente l'intervento dell'azionista Bava che ha chiesto di conoscere gli stipendi netti dei giocatori, l'andamento dell'inchiesta sulla stabilità dello stadio, se ci sono giocatori coinvolti nel calcioscommesse, se la società ha prestato soldi ai giocatori, e in particolare a Buffon, per pagare debiti di gioco. Infine si è dichiarato contrario allo stipendio di 200 mila euro che la società elargisce a Pavel Nedved. Dopo che gli è stata tolta la parola perché ha sforato i minuti a disposizone, Marco Bava ha movimentato l'assemblea urlando e fermando i lavori. Nel suo discorso di apertura, Andrea Agnelli non ha parlato di Alessandro Del Piero. Ma nel libro che presenta il rendiconto di gestione, la Juventus ha dedicato una doppia pagina all'ex capitano bianconero, nella quale si ricordano tutti i suoi successi. Alla fine campeggia anche un "Grazie Alex" a caratteri cubitali. E alcuni azionisti si soffermati su Alex chiedendo perché non gli è stato trovato un posto in società.

APPROVA IL BILANCIO E LA BATTUTA DI AGNELLI - È stato approvato il Bilancio dell'esercizio 2011/12. Agnelli prende la parola alla fine della discussione del primo punto all'ordine del giorno: "In Italia, noi juventini siamo la maggioranza, ma ci sono anche tanti, tantissimi anti-juventini, perché la Juventus è tanto amata, ma anche tanto odiata. E' c'è molto odio nei nostri confronti ultimamente". Applausi dell'assemblea. 

LE RISPOSTE DI MAZZIA - L'ad della Juventus Aldo Mazzia ha risposto alle domande di carattere economico rivolte dagli azionisti bianconeri. In particolare, ha spiegato l'operazione Continassa.«Abbiamo acquisito il diritto di superficie per 99 anni, rinnovabile, su un'area di 180 mila metri adiacente allo Juventus Stadiun, per il costo di 10 milioni e mezzo. Questa cifra comprende anche il diritto di costruire lottizzando l’area a nostra disposizione. L'investimento complessivo ammonterà a 35-40 milioni: oltre ai 10,5 e a un milione per le opere di urbanizzazione, il residuo servirà per costruire la sede e il centro sportivo. La copertura finanziaria sarà in parte coperta dal Credito Sportivo che, il giorno dopo la presentazione del progetto, ci ha contattato manifestando interesse a finanziare l'opera. L'obiettivo è quello di arrivare al minimo esborso possibile, dotando il club di due asst importanti». Per quanto riguarda il titolo in Borsa, Mazzia ha sottolineato che «il prezzo lo fa il mercato: rispetto al valore di 0,14 euro al momento dell'aumento del capitale, oggi vale circa il 43% in più. Questo apprezzamento deriva dai miglioramenti sportivi ma soprattutto economici».

PAROLA A COZZOLINO - Azionista Cozzolino: "I consiglieri per me devono essere tutti di provata fede juventina. La Juventus è una trincea mediatica. E il Cda della Juve è più visibile di quello di Fiat. Mi rivolgo a Bongiorno, non sarà più l'avvocato che ha difeso Andreotti, ma quella che siede nel Cda juventino. Non mi convince la sua vicinanza a quegli ambienti romani e antijuventini, che hanno appoggiato il mancato revisionismo su Calciopoli. La dottoressa Grazioli-Venier la conosco poco, certo, il doppio cognome alla Juventus non porta bene... Paolo Garimberti si è sempre professato juventino ed è presidente del nostro museo, nel suo curriculum abbondano incarichi importanti nei media. Eppure non ricordo neppure un articolo a difesa della Juventus nel periodo calciopoli quando era a Repubblica e quando era presidente della Rai perché non ha arginato la deriva antijuventina della tv di Stato? Mazzia, si sa, era granata, ma in fondo lo era anche Giraudo. Le ricordo comunque che Giraudo esultava allo stadio quando segnava la Juventus, si dia da fare anche lei".

GIULIA BONGIORNO NEL CDA JUVE - Si passa al secondo punto all'ordine del giorno: nomina degli organi sociali. Si vota per rinnovare il Cda e si parla dei compensi ai consiglieri (25mila euro all'anno ad ognuno dei consiglieri). Il Consiglio proposto è: Camillo Venesi, Andrea Agnelli, Maurizio Arrivabene, Giulia Bongiorno, Paolo Garimberti, Assia Grazioli-Venier, Giuseppe Marotta, Aldo Mazzia, Pavel Nedved, Enrico Vellano. Agnelli ringrazia i consiglieri uscenti, fra cui c'è l'avvocato Briamonte. 

DIECI CONSIGLIERI - L'assemblea degli azionisti Juventus ha votato la nomina dei 10 componenti del Cda bianconero. Il Consiglio avrà un mandato di tre anni e ogni consigliere percepirà 25 mila euro l'anno. Del Cda fanno parte Andrea Agnelli, Beppe Marotta, Aldo Mazzia, Pavel Nedved e Camillo Venesio, tutti confermati, e le new entry Giulia Bongiorno, Paolo Garimberti, Enrico Vellano, Assia Grazioli-Venier e Maurizio Arrivabene.

 

Marina Salvetti
Guido Vaciago

 

 

 

 

 

- TROPPA GENTE VUOLE FARSI PUBBLICITÀ SULLA MORTE DI EDOARDO AGNELLI 

 

 

Lettera 2
caro D'Agostino, trovo il tuo sito veramente informato ,serio,ed equilibrato,fosse tutta così la comunicazione in Italia !!!!! Dopo questa piccola premessa volevo dirti alcune cose su Edoardo agnelli.Tutto quello detto scritto da vari personaggi ,giornalisti,scrittori presunti amici lo trovo molto superficiale ma solo per il fatto di farsi un Po di pubblicità o altro, ma li conosceva davvero questa gente ? Dubito molto non avendoli mai visti accanto ad edo .In questi anni ho sentito tutto ed il contrario di tutto e volevo intervenire prima ,ma solo sul tuo sito, perché ti riconosco una sicura onesta intellettuale.

 

Negli ultimi 20 anni di vita di Edoardo sono stato il suo vero amico accompagnandolo in tutte le parti del mondo,e assistendolo nel suo lavoro,c erano con noi a volte anche altri amici sempre sinceri e che stavano al loro posto non pronti,come ora a farsi pubblicità ogni volta che esce il nome dello sfortunato amico.Finisco dicendoti che,la mattina del 15 novembre 2000 giorno del fatale incidente ,edoardo fece ,prima ,solo 4 telefonate ed una era al sottoscritto come tutte le mattine 
.Ti ringrazio per la tua cortese attenzione e buon lavoro con sincera stima 
Fabio massimo cestelli

CARO MASSIMO CESTELLI , DETTO DA EDOARDO CESTELLINO, io parlo con le sentenze tu forse lo fai usando il linguaggio delle note dell'avv Anfora ? Mb

 

 


Giuseppe Puppo

3 h · 

Ringraziando Marco Bava per l'avviso che mi ha fatto utile per l'ascolto in diretta, segnalo - a tutti voi, ma, mi sia concesso, a Marco Solfanelli in particolare, in quanto editore del mio nuovo libro dedicato agli ultimi sviluppi, "Un giallo troppo complicato", in fase di stampa - che questa mattina il programma "Mix 24" su Radio24 del Sole 24 ore - emittente nazionale - condotto da Giovanni Minoli si è lungamente occupato del caso della tragica morte di Edoardo Agnelli, mistero italiano ancora irrisolto, dai tanti risvolti importanti quanto inquietanti, con ciò - ed è particolarmente degno di nota - rilanciandolo all'attenzione generale. 
In sostanza, egli ha riadattato per il mezzo radiofonico la puntata del suo programma televisivo "La storia siamo noi" andato in onda tre anni fa, pure però con un'aggiunta significativa, un'intervista a Jas Gawronski, amico dell' "avvocato" Gianni Agnelli, in cui ha fatto affermazioni molto forti sul controverso rapporto padre-figlio, che è una delle chiavi di lettura di dirompente efficacia per la comprensione dell'intero caso. 
Sia la puntata televisiva di tre anni fa, sia il programma odierno di Minoli sono facilmente rintracciabili e consultabili sul web. 
Per il resto, a fra pochi giorni per le mie ultime, sconvolgenti acquisizioni che, oltre al riesame per intero della complessa questione, sono dettagliate in "Un giallo troppo complicato"... Grazie a tutti.

Mi piace ·  · Condividi

·                           

·                       

Giuseppe Puppo http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2

 

Radio24 - Ascolta la diretta

www.radio24.ilsole24ore.com

Ascolta la diretta e i podcast di RADIO24. Puoi navigare tra le puntate per rias...Altro...

2 h · Mi piace · 1

 

·                       

Giuseppe Puppo http://ildocumento.it/mistero/edoardo-agnelli-dixit.html

 

Edoardo Agnelli - L`ultimo volo (La Storia Siamo Noi) | Il documentario in streaming

ildocumento.it

Edoardo Agnelli muore il 15 novembre del 2000. Ripercorriamo la vita del rampoll...Altro...

2 h · Mi piace · 1

 

Gianni Agnelli e Marella Caracciolo raccontati da Oscar De La Renta: vidi l'Avvocato piangere per ...

Blitz quotidiano

ROMA – Con l'aneddotica su Gianni Agnelli si potrebbero riempire intere emeroteche. ... Lo so, c'è chi sostiene il contrario, ma è una stupidaggine.

 

 

Edoardo, l’Agnelli da dimenticare

 

Scritto da Gigi Moncalvo
Pubblicato Lunedì 17 Novembre 2014, ore 17,12
 

Non un necrologio, una messa, un ricordo per i 14 anni dalla scomparsa del figlio dell'Avvocato. Se ne dimentica persino Lapo Elkann, troppo indaffarato a battibeccare a suon di agenzie con Della Valle. E la sua morte resta un mistero - di Gigi MONCALVO

 

Il 15 novembre di quattordici anni fa, Edoardo Agnelli – l’unico figlio maschio di Gianni eMarella – moriva tragicamente. Il suo corpo venne rinvenuto ai piedi di un viadotto dell’autostrada Torino-Savona, nei pressi di Fossano. Settantasei metri più in alto era parcheggiata la Croma di Edoardo, l’unico bene materiale che egli possedeva e che aveva faticato non poco a farsi intestare convincendo il padre a cedergliela. L’unica cosa certa di quella vicenda è che Edoardo è morto. Non sarebbe corretto dire né che si sia suicidato, né che sia stato suicidato, né che sia volato, né che si sia lanciato, né che sia stato ucciso e il suo corpo sia stato buttato giù dal viadotto. Nel mio libro Agnelli Segreti sono pubblicati otto capitoli con gli atti della mancata “inchiesta” e delle misteriose e assurde dimenticanze del Procuratore della Repubblica diMondovì, degli inquirenti, della Digos di Torino. Tanto per fare alcuni esempi non è stata fatta l’autopsia, né prelevato un campione di sangue o di tessuto organico, né un capello, il medico legale ha sbagliato l’altezza e il peso (20 cm e 40 kg. In meno), non sono state sequestrate le registrazioni delle telecamere di sorveglianza della sua villa a Torino, gli uomini della scorta non hanno saputo spiegare perché per quattro giorni non lo hanno protetto, seguito, controllato come avevano avuto l’ordine di fare dalla madre di Edoardo. Nessuno si è nemmeno insospettito di un particolare inquietante rivelato dalla Scientifica: all’interno dell’auto di Edoardo (equipaggiata con un motore Peugeot!) non sono state trovate impronte digitali né all’interno né all’esterno. Ecco perché oggi si può parlare con certezza solo di “morte” e non di suicidio o omicidio o altro. 

 

Dopo 14 anni l’inchiesta è ancora secretata – anche se io l’ho pubblicata lo stesso, anzi l’ho voluto fare proprio per questo -, e nessun necrologio ha ricordato la morte del figlio di Gianni Agnelli. Nella cosiddetta “Royal Family” i personaggi scomodi o “contro” vengono emarginati, dimenticati, cancellati. Basta guardare che cosa è successo alla figlia Margherita, “colpevole” di aver portato in tribunale i consiglieri e gli amministratori del patrimonio del padre: Gianluigi Gabetti, Franzo Grande Stevens e Siegfried Maron (il capo del “family office” di Zurigo che amministrava il patrimonio personale di Gianni Agnelli nascosto all’estero). Margherita, quando ci sono dei lutti in famiglia, viene persino umiliata mettendo il suo necrologio in fondo a una lunga lista, anziché al secondo posto in alto, subito dopo sua madre, come imporrebbe la buona creanza. Per l’anniversario della morte di Edoardo nessun necrologio su laStampa né sul Corriere – i due giornali di proprietà di Jaky -, né poche righe di ricordo, nemmeno la notizia di una Messa celebrativa. Edoardo, dunque,  cancellato, come sua madre, comeGiorgio Agnelli, uno dei fratelli di Gianni, rimosso dalla memoria per il fatto di essere morto tragicamente in un ospedale svizzero. E cancellato perfino come Virginia Bourbon del Monte, la mamma di Gianni e dei suoi fratelli: Umberto, Clara, Cristiana, Maria Sole, Susanna, Giorgio. Gianni non andò nemmeno ai funerali di sua madre nel novembre 1945. Tornando a oggi Edoardo è stato ricordato da un paio di mazzi di fiori fatti arrivare all’esterno della tomba di famiglia di Villar Perosa (qualcuno ha forse negato l’autorizzazione che venissero collocati all’interno?) da Allaman, in Svizzera, da sua sorella Margherita e dai cinque nipoti nati dal secondo matrimonio della signora con il conte Serge de Pahlen (si chiamano Pietro, Sofia, Maria, Anna, Tatiana). Margherita ha fatto celebrare una Messa privata a Villar Perosa, così come a Torino ha fatto l’amico di sempre, Marco Bava.  

 

Tutto qui. I due nipoti di Edoardo, Jaky e Lapo, hanno dimenticato l’anniversario. Lapo ha trascorso la giornata a inondare agenzie e social network di stupidaggini puerili su Diego Della Valle. Invece di contestare in modo convincente e solido i rilievi del creatore di Hogan, Fay e Tod’s (“L'Italia cambierà quando capirà quanto male ha fatto questa famiglia al Paese"),  il fratello minore di Jaky, a corto di argomentazioni, ha detto tra l’altro: "Una macchina può far sognare più di un paio di scarpe”.  Evidentemente Sergio Marchionnenon gli ha ancora comunicato che la sua più strepitosa invenzione è stata quella della “fabbrica di auto che non fa le auto”. E al tempo stesso, evidentemente il fratello di Lapo non gli ha ancora spiegato che la FIAT (anzi la FCA) ha smesso da tempo di produrre auto in Italia, eccezion fatta per pochi modelli di “Ducato” in  Val di Sangro o qualche “Punto” a Pomigliano d’Arco con un terzo di occupati in meno, o poche “Maserati Ghibli” e “Maserati 4 porte” a Grugliasco (negli ex-stabilimenti Bertone ottenuti in regalo, anziché creare linee di montaggio per questi modelli negli stabilimenti Fiat chiusi da tempo: a Mirafiorilavorano un paio di giorni al mese 500 operai in cassa integrazione a rotazione su 2.770). Oggi FCA produce la Panda e piccoli SUV in Serbia, altri modelli in Messico, Brasile, Polonia (Tichy), Spagna (Valladolid e Madrid), Francia.

 

Eppure Lapo una volta davanti alle telecamere disse di suo zio Edoardo: «Era una persona bella dentro e bella fuori. Molto più intelligente di quanto molti l'hanno descritto, un insofferente che soffriva, che alternava momenti di riflessività e momenti istintivi: due cose che non collimano l'una con l'altra, ma in realtà era così». A Villar Perosa "ci sono state tante gioie ma anche tanti dolori". Dice Lapo: «Con tutto l'affetto e il rispetto che ho per lui e con le cose egregie che ha fatto nella vita, mio nonno era un padre non facile... Quel che si aspetta da un padre, dei gesti di tenerezza, non parlo di potere... i gesti normali di una famiglia normale, probabilmente mancavano». E poi riconosce quanto abbia pesato su Edoardo l'indicazione di far entrare Jaky nell'impero Fiat: «Credo che la parte difficile sia stata prima, la nomina di Giovanni Alberto. Poi, Jaky è stata come una seconda costola tolta. Ma Edoardo si rendeva conto che non era una posizione per lui».

 

Questo è vero solo in parte. Certo, Edoardo annoverava tra gli episodi che probabilmente vennero utilizzati per stopparlo e rintuzzare eventuali sue ambizioni, pretese dinastiche o velleità successori, anche la virtuale “investitura” – attraverso un settimanale francese – con cui venne mediaticamente, ma solo mediaticamente e senza alcun fondamento reale, concreto, sincero, candidato suo cugino Giovanni Alberto alla successione in Fiat. In realtà non c’era nessuna intenzione seria dell’Avvocato di addivenire a questa scelta, nessuno ci aveva nemmeno mai pensato davvero, se non Cesare Romiti per spostare l’attenzione dai guai giudiziari e dalle buie prospettive che lo riguardavano ai tempi dell’inchiesta “Mani Pulite”. Il nome del povero Giovannino venne strumentalizzato e dato in pasto ai giornali, una beffa atroce, mentre le vere intenzioni erano ben altre e quel nome così pulito e presentabile veniva strumentalizzato con la tacita approvazione di suo zio Gianni (lo rivela documentalmente  in un suo libro l’ex direttore generale Fiat, Giorgio Garuzzo).

 

Edoardo non conosceva in profondità questi retroscena, aveva anch’egli creduto davvero che la scelta del delfino fosse stata fatta alle sue spalle, si era un poco indispettito, non per la cooptazione del cugino, o perché ambisse essere al posto suo, ma perché riteneva che non ci fosse alcun bisogno di anticipare i tempi in quel modo, tanto più che a quell’epoca Giovannino era un ragazzo non ancora trentenne. C’era un altro punto che lo infastidiva: il fatto che Giovannino non lo avesse informato direttamente, i rapporti tra loro erano tali per cui Edoardo si aspettava che fosse proprio lui a dirglielo, prima che la notizia uscisse sui giornali. L’equivoco venne risolto in fretta. Giovannino non appena venne a conoscere l’irritazione di Edoardo per questo aspetto formale della vicenda, volle subito vederlo, si incontrarono, chiarirono tutto, il figlio di Umberto gli spiegò come stavano davvero le cose, e come stessero usando il suo nome senza che potesse farci nulla. Edoardo si indispettì ancora di più contro l’establishment della Fiat e si meravigliò che il padre di Giovannino non avesse reagito con maggiore durezza. Ma Umberto, francamente, che cosa avrebbe potuto fare? Stavano, per finta, designando suo figlio per il posto di comando e lui poteva permettersi di piantare grane?  

 

 

Poi Giovannino morì e al suo posto, pochi giorni dopo il funerale nel dicembre 1997, nel consiglio di amministrazione della Fiat venne nominato John Elkann, che di anni ne aveva appena ventidue e nemmeno era laureato. Edoardo, nella sua ultima illuminante intervista a Paolo Griseri de il Manifesto (15 gennaio 1998), dà una risposta netta sul suo, e di suo padre, “nipotino” Jaky: “Considero quella scelta uno sbaglio e una caduta di stile, decisa da una parte della mia famiglia, nonostante e contro le perplessità di mio padre, che infatti all’inizio non voleva dare il suo assenso. Non si nomina un ragazzo pochi giorni dopo la morte di Giovanni Alberto, per riempire un posto. Se quel posto fosse rimasto vacante per qualche mese, almeno il tempo del lutto, non sarebbe successo niente. Invece si è preferito farsi prendere dalla smania con un gesto che io considero offensivo anche per la memoria di mio cugino”. Edoardo, e questo è un passaggio fondamentale, afferma che suo padre nutriva perplessità per quella scelta su Jaky. Sostiene che l’Avvocato “in un primo tempo non voleva dare il suo assenso”. Forse era davvero questa la realtà. Forse Gabetti e Grande Stevens già stavano tramando per mettere sul trono, dopo la morte dell’Avvocato, una persona debole, giovane, inesperta, fragile e quindi facilmente manovrabile e condizionabile. Le trame si erano concretizzate tra la fine dell’inverno e la primavera del 1996 e la vittoria di Gabetti e Grande Stevens era stata sancita nello studio del notaio Morone di Torino il 10 aprile. Fu quello il momento in cui Edoardo venne, formalmente, messo alla porta, escludendo il suo nome dall’elenco dei soci della “Dicembre”. Anche se, in base al diritto successorio italiano, al momento della morte di suo padre Edoardo sarebbe entrato di diritto, come erede legittimo, nella “Dicembre”. La società-cassaforte che ancor oggi controlla FCA, EXOR, Accomandita Giovanni Agnelli e tutto l’impero. Una società in cui Gabetti e Grande Stevens (insieme a sua figlia Cristina) e al commercialista Cesare Ferrero posseggono una azione da un euro ciascuno che conferisce poteri enormi e decisivi.

 

Al di là di questo, c’era un’immagine che dava un enorme fastidio a Edoardo: che suo padre si circondasse in molte occasioni pubbliche, e private, di Luca di Montezemolo. In quanti hanno detto, almeno una volta: “Ma Montezemolo, per caso, è figlio di Gianni Agnelli?”. Comunque sia, un figlio, un vero figlio, che cosa può provare nel vedere suo padre che passa più tempo con un estraneo (perché è certo: Luca non è figlio dell’Avvocato, anche se ha giocato a farlo credere) piuttosto che con lui? Ad esempio in occasioni pubbliche come lo stadio, i box della formula 1 durante i Gran Premi, per le regate di Coppa America, in barca, sugli sci, in altre mille occasioni. Un giorno di novembre del 2000 un signore di Roma era nell’ufficio di Gianni Agnelli a Torino per parlare d’affari. All’improvviso si aprì la porta, entrò Edoardo come una furia ed esclamò: “Sei stato capace di farmi anche questo! Hai fatto una cosa per Luca che per me non hai mai fatto in tutta la mia vita. E non saresti nemmeno mai stato capace di fare”. Sbattè la porta e se ne andò. Una settimana dopo è morto.    

  

Comunque sia, ecco perché Jaky non ha voluto ricordare nemmeno quest’anno suo zio Edoardo. Ma Lapo, che ha vissuto una vicenda per qualche aspetto analoga a quella dello zio e che per fortuna si è conclusa senza tragiche conseguenze (l’overdose a casa di Donato Brocco in arte “Patrizia”, la scorta che anche in questo caso “dimentica” di seguirlo, proteggerlo, soccorrerlo, e infine dopo l’uscita dal coma Lapo “costretto” a vendere le sue azioni per 168 milioni di euro), non avrebbe dovuto, non deve e non può dimenticarsi di zio Edoardo. E’ proprio vero: questi giovanotti, autonominatisi “rappresentanti” della Famiglia Agnelli” mentre invece sono solo degli Usurpateurs, non sanno nemmeno in certi casi che cosa voglia dire rispetto, rimembranza, memoria, dolore, culto dei propri parenti scomparsi.

 

www.gigimoncalvo.com

 

 

Gabetti, premio fedeltà (agli Agnelli) neppure a loro ! Mb

 

Scritto da Gigi Moncalvo
Pubblicato Sabato 12 Dicembre 2015, ore 7,30
 

"Torinese dell'anno" il manager che per oltre mezzo secolo ha tenuto le fila dell'impero finanziario della Famiglia e ancora oggi ne custodisce i segreti più reconditi. Il caso della "Dicembre" e gli slurp (incauti) di Ilotte - di GIGI MONCALVO

Nei giorni scorsi Vincenzo Ilotte, che da un anno ha ereditato dall’ex dipendente Fiat,Alessandro Barberis, la presidenza della Camera di Commercio di Torino, ha accantonato tutti gli impegni di lavoro e ha dedicato molto del suo tempo per la cosa cui teneva e tiene di più: correggere, rivedere, aggiustare, il “libretto” che riguarda il “Torinese dell’anno”, Gianluigi Gabetti, che verrà premiato domenica. I problemi maggiori per Vincenzo sono venuti, non solo dal proprio ufficio stampa, ma soprattutto dal premiato, il quale ha voluto controllare tutto, sistemare ogni virgola, verificare come era stato impaginato il libretto, quali caratteri di stampa e quale carta erano stati scelti, con quale e quanto spazio erano state pubblicate le foto che egli aveva graziosamente selezionato e fornito: lui alla scrivania molto giovane con una riproduzione alle spalle (un quadro di Ben del 1969 con la scritta: “N’importe qui peut avoir une idée”), una immagine di Gabetti con suo figlio e Ilotte in piena salivazione, GLG con Elserino Piol a New York, alle spalle (come sempre) di  Gianni Agnelli che non lo guarda, con Umberto Agnelli, con Lindon Johnson, con David Rockefeller, conPertini e il marchese Diana che gli conferiscono il cavalierato del lavoro, con Marchionne e infine con la sua creatura, con tanto di braccia sulle spalle, Jaki Elkann. A proposito del quale Gabetti ha preteso fosse scritta la sua nota teoria che non trova riscontro in alcun atto ufficiale o in alcuno scritto del defunto Gianni Agnelli: “successore designato” (da chi?).

 

Con l’aggiunta di alcune falsità storiche. Ad esempio su Marchionne: “…in perfetta sintonia Gabetti e John Elkann chiamano Sergio Marchionne ad assumere la carica di Amministratore Delegato della FIAT…”. A proposito dell’equity-swap, che non viene mai chiamato con tale nome - anche perché evoca una circostanza, cioè una condanna penale e amministrativa e una prescrizione che se uno è innocente non solo dovrebbe aver rifiutato ma che invece è stata ben accolta – l’ufficio stampa di Gabetti (pardon, di Ilotte) glissa e mente: “Tocca a Gabetti il compito di difendere l’integrità del controllo della FIAT dalle speculazioni, mediante un complesso di operazioni messe in opera con l’avvocato Franzo Grande Stevens, che si concludono con un buon esito, permettendo così lo straordinario rilancio del Gruppo”. Ilotte farebbe bene a consigliare ai suoi ghost-writer di informarsi meglio: non dico di chiedere la versione del dottor Giancarlo Avenati Bassi ché sarebbe pretendere troppo, ma almeno di evitare termini come “complesse operazioni”. In questo passaggio emerge la prova che Gabetti ha corretto di suo pugno, facendo aggiungere il nome di Grande Stevens cui evidentemente ancora non ha perdonato quei vecchi guai e nella sua mente ultranovantenne è sempre convinto che in quel periodo fu Franzo a eseguire e a seguire i suoi ordini mentre egli, come sempre, nascondeva la mano e mandava avanti l’altro.

 

Ciò che, soprattutto, non va perduta, è però la testimonianza firmata da Gabetti in persona, dal titolo “Le radici della mia Torinesità”. Con il che rinnega la sua amata Ginevra, dove ha fatto andata e ritorno più volte per quanto riguarda il passaporto e la residenza, specie fiscale, in rue Jean Calvin nella città vecchia, e soprattutto aMurazzano, il paesino in provincia di Cuneodove è cresciuto e ancora abita. Gabetti sulla sua “torinesità” la prende molto alla larga, ma cita e quindi subliminalmente ti induce a pensare di essere come loro, i benefattori dell’Ordine Mauriziano che crearono l’Ospedale, i Savoia che vollero la Palazzina di Caccia di Stupinigi, i benemeriti del Monte di Pietà, “da cui sorse l’Istituto San Paolo”, coloro che vollero l’Università, l’Accademia delle Scienze e l’Istituto Galileo Ferraris, per arrivare fino “a Don Giovanni Bosco, Padre Giuseppe Cottolengo e molte altre figure spirituali”. E lui, Gianluigi, arriva fa pensare proprio – almeno nelle sue intenzioni – a San Giovanni Bosco e al Padre Cottolengo. Quando si dice la modestia!

 

LEGGI QUI L'AGIOGRAFIA DI GABETTI

 

Comunque sia, dopo tanta fatica alla fine il difficoltoso “parto” del libretto è avvenuto, e il risultato è davvero sorprendente. Sia per quello che il premiato, Gianluigi Gabetti, ha scritto di sé che per le clamorose omissioni che lo stesso insignito, ma soprattutto Ilotte hanno fatto emergere, anche se questo verbo può sembrare una contraddizione trattandosi di omissioni, silenzi, vere e proprie “omertà”. Va bene che Ilotte è un esperto di chiusure-lampo e che l’azienda di famiglia (cui stranamente dedica poche righe nel suo curriculum in cui ha fatto cancellare, chissà perché, il suo luogo di nascita e ha perfino ignorato la fondamentale e illustre figura imprenditoriale paterna), ma questa volta la chiusura è stata davvero ermetica, proprio all’altezza dei prodotti della Divisione Fonderia della “2A” di Santena, quella in cui si producono le famose zip, oltreché parti dei propulsori di autocarri.

 

Che cosa è accaduto? Ilotte forse non sa o fa finta di non sapere che la persona che ha scelto di premiare ha commesso una serie di gravi irregolarità e mancanza di riguardi, oltreché autentiche violazioni di legge, proprio nei confronti della Camera di Commercio, cioè proprio l’ente che ha deciso di sceglierlo come “cittadino benemerito”. Invece di perdere tempo a correggere, impaginare, lusingare, lisciare il pelo al noto “lupo” (in contrapposizione con gli agnelli, sia con la a maiuscola che minuscola), il presidente Ilotte doveva, avrebbe dovuto fare una cosa semplicissima. Ed è ancora in tempo a farla, così si rende conto della sola che ha propinato al buon nome di Torino e della Camera di Commercio. Deve chiamare la sua dipendente, dottoressa Maria Loreta Raso, dirigente responsabile del “Registro delle Imprese”, e chiederle: “Dato che ho deciso di premiare Gabetti, vuole per cortesia verificare in archivio se è tutto in regola per quanto riguarda costui?”. La dott. Raso aveva di fronte due opzioni: rispondere subito (poiché ben conosce la situazione) oppure guadagnare tempo, fingere di consultare le carte in archivio e dopo un po’ dare al presidente Ilotte l’agognata (da lui) risposta. Che era ed è la seguente: “Beh, guardi, caro Presidente, farebbe meglio a cambiare la scelta del premiato perché nei nostri confronti non è stato molto corretto né serio”.

 

Ilotte si sarebbe probabilmente inalberato, visto che la macchina era ormai avviata e non si poteva revocare la designazione e mandare al macero le copie del libretto così ricco di peana e di ditirambi, e si sarebbe pentito – come è ancora in tempo a fare – per la sua scelta, dettata tra l’altro, pensate un po’ ma lo ha scritto egli stesso, dal fatto che “grazie all’amicizia fraterna con suo figlioAlessandro, ho potuto frequentarlo durante ormai quasi mezzo secolo e poter così ricevere numerosi stimoli…”. Il che significa che, avendo Ilotte quarantanove anni di età, ha cominciato a frequentare Gabetti senior fin da quando il futuro presidente della Camera di commercio era nella culla e lanciava i primi vagiti. E la frase che Gabetti gli ripeteva (“Non perdere l’abbrivio”) non si sa a quale fase della vita di Ilotte si riferisca. Alla prima infanzia, quando ha smesso di gattonare e ha mosso i primi passi? Oppure quando era impegnato sul vasino? O invece quando andava all’asilo o alle elementari? Chissà. Comunque Ilotte cresceva e Gianluigi Gabetti continuava a esortarlo instancabilmente: “Non perdere l’abbrivio”. Per questo Ilotte ha sempre preferito le discese, le spinte, coloro che gli tiravano la volata, l’appoggio, il rinculo su muro di gomma che fungeva da propulsore, sempre per prendere l’abbrivio e soprattutto non perderlo. Ilotte scrive di aver scelto Gabetti “in deroga allo stile di riservatezza che ci contraddistingue” (riferendosi alla Camera di Commercio). E conclude con un autentico osanna per il premiato, sottolineando che ha contribuito “con lungimirante visione alla continuità dell’azienda e alla creazione di occupazione e innovazione”. Ilotte dall’alto della sua carica istituzionale dovrebbe ben sapere, contrariamente alla Stampa che lo sa ma non lo scrive, quanti giorni al mese viene aperto lo stabilimento di Mirafiori e per quanti, a rotazione, dei migliaia di cassaintegrati. Per non parlare di quel che resta degli altri stabilimenti…. Dovrebbe spiegare che cosa ha fatto, come presidente, per salvare l’indotto FIAT vessato, costretto a spostarsi dove FCA produce (Serbia, Polonia, Spagna, Francia, Messico, Brasile, Stati Uniti) e ormai ridotto ai minimi termini (lui dovrebbe saperlo dato che la sua azienda fornisce pezzi all’IVECO).

 

Ma torniamo alla dottoressa Raso e alla Camera Commercio presa in giro, così come il Tribunale e i Giudici delle Imprese, dal dottor Gabetti. Il premiato, in qualità di socio e amministratore della “Dicembre società semplice” - un’invenzione di Grande Stevens che racchiude la ex cassaforte della ex famiglia Agnelli, in cui oggi non figura più nessuno che porti questo cognome - ha sempre rifiutato di fornire, come impone la legge, i dati, gli atti, gli statuti, la composizione societaria, la quantità di azioni detenute dai singoli soci, che la Camera di Commercio nel corso di ventitré anni ha chiesto a lui e agli altri componenti della “Dicembre”. Il dottor Gabetti, di cui è noto il rilevante e preminente ruolo nella “cassaforte”, non ha nemmeno mai risposto alle lettere raccomandate che la dottoressa Raso gli ha inviato chiedendo di mettersi in regola e di fornire al “registro delle Imprese” presso la Camera di Commercio i dati riguardanti quella importante società che controlla dall’alto tutto l’impero ex-Fiat. E quindi anche EXOR, FCA, Accomandita Giovanni Agnelli, Juventus, e via discorrendo. Per quale ragione il dottor Gabetti, torinese dell’anno, non ha mai risposto alle richieste della Camera di Commercio, le ha ignorate, ha violato la legge? Per quale ragione ci sono volute ben due ordinanze del Giudice delle Imprese (prima la dottoressa Anna Castellino, 25 giugno 2012, e poi il dottor Giovanni Liberati, 24 maggio 2013, ha avuto bisogno di un ordine del Tribunale) per riuscire a ottenere l’iscrizione d’ufficio della “Dicembre” e soltanto nel 12 luglio 2012 ad opera, pensate un po’ del giornalista che qui scrive? Come mai, Gabetti non ha ottemperato alle fasi successive completando la documentazione mancante visto che il sottoscritto, a causa della “reticenza” del notaio Ettore Morone, ha potuto avere un solo documento rogato dallo stesso, nonostante richieste e interventi perfino del Notariato Nazionale? Chi ha “richiamato” e “tirato le orecchie” al notaio rimproverandogli di avermi mandato tale documento, e gli ha fatto scrivere una risposta successiva, di fronte alle richieste di altri documenti, che ha fatto ridere l’intero notariato italiano? E cioè (27 marzo 2012): “Gli atti da Lei richiesti non sono stati da me conservati, in quanto consegnati da me al cliente. Non ne ho quindi la materiale disponibilità e non mi è conseguentemente possibile rilasciarne copia”. E non rilascia nemmeno il numero di repertorio e nemmeno come lo ha archiviato. Il che fa sorgere una domanda: ma l’archivio dello studio Morone in quale stato è? Donna Giuseppina vuole parlare lei col suo adorato fratel Ettore?

 

Bene, a fronte di tutto questo, il presidente Vincenzo Ilotte se va a dare un’occhiata al registro delle Imprese di cui egli è, tra l’altro responsabile, troverà che la “Dicembre società semplice”, la più importante, ricca e illustre società che ricadono sotto la sua giurisdizione torinese, una società che ogni anno incassa milioni di euro di dividendi da EXOR e Accomandita Giovanni Agnelli, risulta registrata in questo singolare modo: “Codice Fiscale 96624490015. Sede legale: via del Carmine 2 (dove c’è lo studio Grande Stevens) -  Soci: CARACCIOLO Marella, anni 88; GABETTI Gianluigi, anni 91; ROMITI Cesare, anni 92”. La società risulta fondata nel 1984. Tutti sanno che Romiti non ha più nulla a che fare con la Fiat dal 1998, da ben diciassette anni. Ma non solo questo dimostra quanto sono aggiornati, e come li tiene aggiornati, il presidente Ilotte. Attenzione al colpo di scena. Il pacchetto azionario risulta così suddiviso (valori espressi ancora in lire): CARACCIOLO Marella, 10 azioni da mille lire ciascuna per un totale di 10.000 lire: GABETTI Gianluigi, una azione da mille lire; ROMITI Cesare, una azione da mille lire”. Totale: 12 azioni per un controvalore di euro 6,20. Questo vorrebbero farci credere Gabetti & C. E allora presidente Ilotte, quando sul palco premierà il torinese dell’anno, prenda l’abbrivio e in nome della limpidezza, della trasparenza, della legge, del suo dovere istituzionale gli chieda: «Senta, Gabetti, a parte questa “marchetta” che io e lei stiamo facendo su questo palco davanti a tutta questa bella gente, quand’è che finalmente si decide a mandare tutti gli atti riguardanti la “Dicembre”, la sua “Dicembre”, al mio ufficio, come prevede la legge?». Dai, Ilotte prenda l’abbrivio. E, soprattutto – come le ha detto Gabetti in questo mezzo secolo - non lo perda.

 

Post Scriptum: Se poi vuole, glieli forniamo noi i nomi e le quote societarie della “Dicembre”. In tal modo anche Jaki Elkann - tra una pausa e l’altra di quelle gare contro Lavinia, con la sua amata e inseparabile playstation, perfino quando sono allo stadio per vedere la Juve - verrà finalmente a sapere che cosa “rischia” ad avere nella “Dicembre” come soci, anche se con una sola azione, i signori  Gabetti, Grande Stevens Franzo, Grande Stevens Cristina, Ferrero Cesare. Stia sereno, neh!

 

 

 

 

 

 <http://rassegna.governo.it/> .

DOCUMENTI - ECCO IL LINK AL PDF DELLA RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE AD ESEGUIRE PERQUISIZIONI NEL DOMICILIO DEL DEPUTATO BERLUSCONI, INVIATA DAL PROCURATORE BRUTI LIBERATI AL PRESIDENTE DELLA CAMERA

PDF -

http://bit.ly/eTwkdL  17-01-2011]

 

 

Imposta su google : www.treasury.gov/initiatives/financial-stability/investment-programs/aifp/Pages e leggi contratto FIAT CHRYSLER

 

NON DIMENTICARE CHE:

Le informazioni contenute in questo sito provengono
da fonti che MARCO BAVA ritiene affidabili. Ciononostante ogni lettore deve
considerarsi responsabile per i rischi dei propri investimenti
e per l'uso che fa di queste di queste informazioni
QUESTO SITO non deve in nessun caso essere letto
come fonte di specifici ed individualizzati consigli sulle
borse o sui mercati finanziari. Le nozioni e le opinioni qui
contenute in sono fornite come un servizio di
pura informazione.

Ognuno di voi puo' essere in grado di valutare quale livello di
rischio sia personalmente piu' appropriato.


MARCO BAVA

 

 

 

 

  ENRICO CUCCIA ----------MARCO BAVA

 

 

ciao blogger de LaStampa.it,

come ti avevamo annunciato in Aprile, il servizio blog La Stampa verrá chiuso a breve.

Se vuoi che il tuo blog venga migrato su TypePad, dovrai aumentare il tuo livello d’iscrizione ad un livello a pagamento (per ulteriori dettagli, vai su http://www.sixapart.com/it/typepad/prezzi/index.html).

Una volta scelto il tuo livello, comunicacelo con una mail all’indirizzo contactit@sixapart.com prima del 23 dicembre, indicando il livello scelto e l’URL del tuo blog. Tieni presente che poi il tuo URL diventerà da myblog.blog.lastampa.it a myblog.typepad.com.

Altrimenti puoi esportare il contenuto del tuo blog andando su "Blog > Parametri > Importa/Esporta" per usarlo su un’altra piattaforma a tuo piacimento.
Ti consigliamo di avvisare i tuoi lettori che il cambiamento avverrà il 6 gennaio 2010.

Per qualsiasi ulteriore informazione, non esitare a metterti in contatto con il nostro staff di supporto TypePad, all’indirizzo contactit@sixapart.com

Cordiali saluti
La Stampa e lo staff TypePad

 

 

 

 

Dai sempre un'occhaiata a sito  di DAGOSPYA CHE BEN INTRODOTTO CI SPIEGA CHE ....CLICCA QUI

NEI LINK  DI SERVIZIO TROVI UNA BANCA DATI DEGLI ARTICOLI PIU' INTERESSANTI, SECONDO MARCO BAVA,  TRATTI DA DAGOSPIA 

 

SITI SOCIETARI

 

Ø     http://www.aedesgroup.com

Ø     http://www.bancaprofilo.it

Ø     http://www.ngpspa.com

Ø     http://www.centralelatte.torino.it

Ø     http://www.a2a.eu

Ø     https://www.enelgreenpower.com

Ø     http://www.gabettigroup.com

Ø     http://www.mef.it/it/index.html montefibre

Ø     http://www.gruppozucchi.com

M&C SITO :  http://www.mecinv.com/

 

 

La ringraziamo sinceramente per il Suo  interesse nei confronti di una produzione duramente colpita dal recente terremoto, dalle stalle, ai caseifici fino ai magazzini di stagionatura. Il  sistema del Parmigiano Reggiano e del Grana Padano sono stati fortemente danneggiati con circa un milione di forme crollate a terra a seguito delle ripetute scosse che impediscono a breve la ripresa dei lavori in condizioni di sicurezza. Questo determina di conseguenza difficoltà nella distribuzione del prodotto “salvato”, che va estratto dalle “scalere” accartocciate, verificato qualitativamente e poi trasferito in opportuni locali prima di poter essere posto in vendita. Abbiamo perciò ritenuto opportuno mettere a disposizione nel sito http://emergenze.coldiretti.it tutte le informazioni aggiornate relative alla commercializzazione nelle diverse regioni italiane anche attraverso la rete di vendita degli agricoltori di Campagna Amica.

 

Cordiali saluti.

Ufficio relazioni esterne Coldiretti

 

 

ENI-REPORT

 

28.04.13

http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-cbf04ef0-8f34-442d-9a3b-e8ef2587532a.html

 

Report, puntata 7 aprile 2013: lo Stato fallimentare
Investire Oggi
Proprio mentre sul web infiamma la polemica per la richiesta di risarcimento intrapresa dalla compagnia energetica nazionale a seguito dell'inchiesta Eni di Report (è anche partita la raccolta firme, Report: firma la petizione per il diritto di ...

 

Report - La Congregazione e l'Eni 07/04/2013
Rai.tv
Report - La Congregazione e l'Eni 07/04/2013. rai·12,366 videos.
SubscribeSubscribedUnsubscribe 554,499. 4 views. Like 0 Dislike 0. Like. Sign in to YouTube. Sign in with your YouTube Account (YouTube, Google+, Gmail, Orkut, Picasa, or Chrome) to like ...

 

16.12.12

http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-559554ac-2703-4fa1-b41d-e3a6fb6a01a0.html

 

 

 

A2A-REPORT

 

02.12.12

http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-4bbfdc78-c99f-4341-a233-3723e00c78a0.html

 

 

 

 

ALITALIA-REPORT

 

07.04.13

http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-4bbfdc78-c99f-4341-a233-3723e00c78a0.html

 

 

 

MPS-REPORT

 

09.12.12

 

http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-8d9c77dd-a34f-4268-951d-34b2d830b2a7.html

 

 

 

http://www.matrasport.dk/Cars/Avantime/avantime-index.html

 

 

Auto e Moto d’Epoca 2013

 

- Nuovo sistema tutela auto e moto d'epoca;
- 
Veicoli d'interesse storico, la fiscalità e il redditometro;
- 
Norme per la circolazione dei veicoli storici;
- 
Veicoli d'interesse storico e collezionistico: circolazione e fiscalità 

 

 

 

http://delittodiusura.blogspot.it/2011/12/rete-antiusura-onlus.html

http://www.vitalowcost.it

http://www.terzasettimana.org

 www.attactorino.org SITO SOCIALE TORINESE

 

 

 

 http://www.giurisprudenzadelleimprese.it/

 

http://www.avvocatitelematici.to.it/

 

http://www.uibm.gov.it/

 

http://www.obiettivonews.it/

 

http://www.penalecontemporaneo.it

 

http://controsservatoriovalsusa.org/

 

http://www.borsaitaliana.it/borsa/notizie/price-sensitive/home.html?lang=it

 

http://www.societaquotate.com/

 

 

 

http://smarthyworld.com/renault.html

http://www.turbo.fr/renault/renault-avantime/photos-auto/

http://avantimeitalia.forumattivo.it/

http://it.wikipedia.org/wiki/PSA_ES_e_Renault_L7X

http://www.avantime-club.eu/

http://www.centropestelli.it/  scuola di giornalismo torinese

www.foia.it x la trasparenza

http://www.lingottoierieoggi.com la storia del lingotto

www.ipetitions.com PETIZIONI

http://www.casa.governo.it GUIDA AGEVOLAZIONI CASA

http://www.comune.torino.it/ambiente/bm~doc/report-siti-procedimenti-di-bonifica_informambiente.pdf AREE EX SITI INDUSTRIALI TORINESI DA BONIFICARE

 

 

www.siope.it

 www.rinaflow.it

 

http://news.centrodiascolto.it

http://motori.corriere.it/prezzi-auto/

http://europa.eu/epso/index_it.htm

http://www.lavoro24.ilsole24ore.com/

http://www.huffingtonpost.it/

http://oggiespatrio.it/

http://www.renaultavantime.com/

http://www.solodownload.it/

http://it.miniradioplayer.net/

www.wefightcensorship.org

http://offertesottocosto.blogspot.it/

http://www.dinoferrari.altervista.org/homepage.htm

http://www.pergliavvocati.it/

 

http://www.opzionezero.org/

 

http://www.frontisgovernance.com/index.php?lang=it

 

 

Niente multe se l'autovelox non è ben segnalato

Una sentenza del giudice di pace accetta il ricorso per apparecchi non adeguatamente segnalati in prossimità degli incroci.

http://www.motori.it/attualita/19152/niente-multe-se-lautovelox-non-e-ben-segnalato.html?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=Newsletter:+Motori.it&utm_content=2014-05-20+Niente+multe+se+l'autovelox+non+%c3%a8+ben+segnalato

 

TomTom GO Mobile: navigazione gratis per Android

TomTom ha rilasciato l'app GO Mobile per Android in versione freemium, cioè gratuita per chi percorre fino a 75 km al mese.

http://www.motori.it/tecnica/19173/tomtom-go-mobile-navigazione-gratis-per-android.html?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=Newsletter:+Motori.it&utm_content=2014-05-22+TomTom+GO+Mobile%3a+navigazione+gratis+per+Android

 

Carburanti: arriva OsservaPrezzi, l'app del MISE

Si chiama OsservaPrezzi ed è l'app gratuita voluta dal MISE per consentire agli automobilisti di conoscere in mobilità i prezzi dei carburanti.

http://www.motori.it/attualita/19174/carburanti-arriva-osservaprezzi-lapp-del-mise.html?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=Newsletter:+Motori.it&utm_content=2014-05-23+Carburanti%3a+arriva+OsservaPrezzi%2c+l'app+del+MISE

 

03.06.14 

 

 

 

 
FORUM INDIRIZZI DI POLITICA URBANISTICA COMUNE DI TORINO -OSSERVAZIONI DI marcobava

 

 

 

Green Hill, 2016

 

Green Hill, pm: “Condannare imputati”. Difesa: “Nessuna violazione”. Sentenza il 23 gennaio

L'Eco delle Valli

(11-1 ore 20,48) Il processo contro Green Hill, l'allevamento di cani beagle nel paese della bassa bresciana dove, secondo l'accusa, gli animali ...

Pm chiede 4 condanne per Green Hill - ANSA.it

I cani di Green Hill al tribunale di Brescia, LAV: "Non potrà più riaprire" - La Repubblica

Green Hill, il pm chiede la condanna dei vertici: "Morti 6mila beagle in quattro anni" - La Repubblica

Tutti gli articoli su questa notizia

 

 

Green Hill, chieste condanne per dieci anni

Brescia Oggi

... ieri per i quattro imputati al processo ai vertici di Green Hill, l'allevamento di beagle destinati alla vivisezione di Montichiari chiuso da oltre due anni.

Green Hill: pm chiede condanna dei vertici per la morte di 6000 beagle in 4 anni - Fidelity News

LEGA DIFESA DEL CANE - LNDC: Green Hill, la sentenza slitta al 23 gennaio - TrapaniOk

Green Hill alla sbarra: "Maltrattamenti, colpevoli senza nessun dubbio". Sentenza il 23 gennaio - Il Giorno

Tutti gli articoli su questa notizia

 

Green Hill chiese all'Fbi di spiare gli animalisti

Brescia Oggi

L'Fbi doveva «spiare» gli animalisti impegnati nella mobilitazione di protesta contro l'allevamento di beagle destinati alla vivisezione di Montichiari.

 

Green Hill, un processo contro la sperimentazione animale?

Wired.it

L'allevamento Green Hill, specializzato in cani di razza beagle era situato a Montichiari (Brescia), e dal 2010 faceva parte del Marshall Farm Group, ...

 

 

Scampato agli esperimenti di Green Hill: il beagle avvisa la famiglia dell'incendio

Il Giorno

È stata la piccola Tabata, beagle di Green Hill strappata alle gabbie e a un destino di torture quando ... di migliaia di altri cani torturati e uccisi nel lager di Montichiari, la famiglia affidataria racconta con gioia la storia della cagnolina.

 

Brescia, a Green Hill "soppressioni arbitrarie" di cani beagle

Gazzetta di Mantova

Brescia, a Green Hill "soppressioni arbitrarie" di cani beagle ... di cani beagle (destinati alla sperimentazione scientifica) Green Hill - a Montichiari, ...

 

Green Hill, poveri beagle: "Soppressioni arbitrarie"

Il Giorno

Brescia, 25 marzo 2015 - I vertici di Green Hill erano «ben consapevoli» di quel che avveniva nel canile di Montichiari. In 64 pagine il giudice Roberto ...

«Green Hill uccideva i cani senza necessità» - Brescia Oggi

Tutti gli articoli su questa notizia

 

 

 

ObiettivoNews | Quotidiano online

 

1.                        Cremona, i manager della Tamoil condannati per disastro ...

www.ilfattoquotidiano.it › Ambiente & Veleni

 

o                                              

19 lug 2014 - Sono stati condannati quattro dei cinque dirigenti Tamoil a processo aCremona per l'inquinamento dei terreni. Dopo sette anni di indagini e ...

 

 07.07.15

 

Green Hill DIC 14

 

«Quei cani eliminati fra atroci sofferenze»

Brescia Oggi

Per i cani di Green Hill neppure la «dolce morte» era una tragica ... il ricorso all'eutanasia nell'allevamento di cani cavia di Montichiari sarebbe stato ...

Processo A Green Hill «eutanasia - YouFeed It!

Tutti gli articoli su questa notizia

 

 

 

TUTELA AMBIENTALE 31.12.14

 

MORIRE DI ORO NERO - SE LA CORTE DELL’AJA RITERRÀ AMMISSIBILE LA DENUNCIA, LA CHEVRON POTREBBE ESSERE LA PRIMA COMPAGNIA PETROLIFERA A ESSERE PROCESSATA PER CRIMINI CONTRO L’UMANITÀ

La Chevron è già stata condannata nel gennaio 2012 a indennizzare con 9,5 miliardi di dollari le vittime dei danni ambientali provocati nell’Amazzonia ecuadoriana dal 1964 al 1992, quando operava col nome di Texaco. Questa aveva deliberatamente sversato nei fiumi dell’Amazzonia ecuadoriana 68 miliardi di litri di materiali tossici...

 

 

 

ECOLOGIA SALUTE 01.11.14

 

 

 

Giardini pensili: detrazioni fiscali del 50% anche per i tetti verdi

 

 

Volete un meraviglioso giardino pensile sul tetto? Da oggi per farlo è possibile usufruire delle detrazioni fiscali, che comprendono anche la trasformazione del lastrico solare che prevedono interventi di miglioramento delle prestazioni energetiche delle unità immobiliari. Come fa, appunto, una copertura a verde.

Leggi tutto

 

 

 

Protezioni solari: oltre due terzi di quelle convenzionali contengono sostanze dannose

 

 

Ci hanno insegnato che prendere troppo sole fa male e che abbiamo bisogno, ogni volta che ci esponiamo, di avere addosso una protezione solare adatta al nostro fototipo e la cui applicazione va ripetuta dopo un tot di ore e sempre dopo aver fatto un bagno. Quello che poco spesso si dice però è che la maggior parte dei filtri solari in commercio contengono sostanze chimiche che possono essere dannose.

 

 

10 trucchi per pulire e tagliare rapidamente frutta e verdura (VIDEO)

 

 

Ci sono tanti modo per sbucciare e affettare rapidamente la frutta e la verdura. In vendita troviamo sempre più strumenti che ci aiutano in questa operazione che a volte può sembrare in po' noiosa. Ma come fare se abbiamo a disposizione solo coltello e tagliere e dobbiamo sbucciare e affettare frutta e ortaggi particolari o in grandi quantità? 

Leggi tutto

 

 

 

10 motivi per mangiare piu' lentamente

 

 

La vita frenetica e gli impegni delle nostre giornate ci possono condurre a mangiare troppo in fretta, a masticare rapidamente e a non dedicare la giusta attenzione ai nostri pasti. Basta un po' di impegno per modificare le abitudini scorrette e garantire un maggior benessere al nostro corpo e alla nostra mente. 

Leggi tutto

 

 

Calsazio, Gran Paradiso: il borgo alpino in vendita su Ebay

 

 

Tempo rimasto: 7g e qualche ora in più. Prezzo dell'asta: EUR 245.000,00. Utenti interessati 136. Sono queste le informazioni che compaiano sull'annuncio di eBay che sta facendo parlare di sé su social e giornali di mezzo mondo. Sì, perché a essere stato messo in vendita è un intero borgo alpino, per un totale di 14 abitazioni.

Leggi tutto

 

 

Finestre fotovoltaiche: uno sguardo al risparmio energetico

Federico Purificati

 

Quando si parla di vetrate fotovoltaiche si fa riferimento ad un elemento architettonico utilizzabile in tutte le parti di un edificio il quale si trasformerebbe in un generatore di energia pulita favorendo l’auto-sostenibilità.

Il processo è molto semplice e permette di trasformare delle normali finestre in veri e propri elementi fotovoltaici senza cospicui aumenti di costo e senza incorrere in dispersioni di energia.

Leggi tutto

Raju: l'elefante che piange per la sua liberazione, dopo 50 anni di catene e abusi (VIDEO)

Plastica negli oceani: trovato appena l'1%. Dov'è finita? Nello stomaco di pesci e uccelli

Milano: inaugurato l'orto urbano in piazza Duomo con cereali, lavanda ed erbe aromatiche

Plant Sitter: parti e non sai a chi affidare le tue piante? Ecco la soluzione

L'albergo cinese con mini camere dai vecchi tubi di cemento (VIDEO)

Alga tossica, allarme in Sicilia: come riconoscerla e i sintomi

Bisfenolo A: favorisce il cancro al seno e rende i tumori resistenti alla chemioterapia

Mangiare cioccolato fondente migliora la circolazione e aiuta a prevenire obesita’ e diabete

Soofa: la panchina fotovoltaica per ricaricare lo smartphone gratis al parco

 

Acrilamide nei cibi e tumori. Quali rischi? Come ridurre l'esposizione?

 

 

L'acrilamide aumenta potenzialmente il rischio di cancro correlato all'alimentazione. L'Efsa ha dato il via ad una consultazione pubblica online, che si chiuderà il prossimo 15 settembre 2014. L'obiettivo è la raccolta di pareri sulla bozza del proprio documento scientifico relativo alla presenza di acrilamide negli alimenti.

Leggi tutto

 

 

 

Green Hill – Un libro per continuare la “guerra contro la vivisezione”

GeaPress

... autoprodotto dal Coordinamento Fermare Green Hill i cui volontari sono stati i primi a dar vita alla protesta contro il noto allevamento di Montichiari.

 

Caso Green Hill: i proprietari dei beagle hanno pagato i cani?

Ecoseven

Green Hill era l'allevamento di beagle di Montichiari (BS) che nell'Aprile del 2012 venne preso d'assalto dagli animalisti, con lo scopo di porre fine al ...

 

 01.11.14

 

 

SALUTE 18.12.13

 

Sistri non funziona, ma è pronto a partire per evitare di pagare le ...
Il Fatto Quotidiano
Il Sistri, sistema di tracciabilità dei rifiuti, diventato un incubo per migliaia di aziende, è pronto a partire dal primo ottobre, ma per un numero ridotto di operatori del settore. La Selex, società del gruppo Finmeccanica, ha il compito di avviare ...

 

 

ECOLOGIA ED AMBIENTE 15.12.13

 

All'Eni l'uomo di Vendola vicino ad Archinà Menti Informatiche

di Sandra Amurri Il primo settembre 2013, l'avvocato Francesco Manna, ex capo di Gabinetto della Regione Puglia, è diventato responsabile relazioni con Enti e ...

 


La Corte Costituzionale contro il popolo valdaostano

15 persone decidono del destino di un'intera regione contro la sua volontà espressa tramite referendum. Sono i giudici costituzionali: Gaetano Silvestri, Luigi Mazzella, Giuseppe Tesauro, Sabino Cassese, Giuseppe Frigo, Alessandro Criscuolo, Paolo Grossi, Giorgio Lattanzi, Mario Morelli, Aldo Carosi, Sergio Mattarella, Marta Cartabia, Giancarlo Coraggio, Giuliano Amato e Paolo Maria Napolitano. Il popolo valdaostano ha deciso di non inquinare la propria valle con il pirogassificatore, ma la sua volontà non vale nulla. In Italia neppure le regioni autonome a statuto speciale hanno un minimo di democrazia. Il popolo conta più di 15 persone dell'età media di 75 anni.

... [continua]

 

 

Sito di bonifica di interesse nazionale

Contrasto interpretativo sugli obblighi del proprietario non responsabile dell'inquinamento

Alessandro M. Basso - Avvocato e giornalista pubblicista

Il Collegio ha ritenuto che, in tema di terreni contaminati, è dubbia la tipologia di responsabilità gravante sul proprietario incolpevole dell'inquinamento di un'area: per un verso, si configurerebbe ...

Consiglio di Stato Sentenza, Sez. VI, 26/06/2013, n. 3515

 

Diritto di accesso alle informazioni ambientali

Come promuovere la consapevolezza ambientale? La diffusione dell'informazione

Daniela Bauduin - Avvocato amministrativista

Com'è a tutti noto, l'informazione è il canale della conoscenza, a sua volta ineludibile strumento di consapevolezza da parte della cittadinanza circa le questioni che la riguardano, al fine ...

 

 

Frutta e Verdura di Stagione: la spesa di Agosto

 

 

Fresca, ricca d’acqua e sali minerali la frutta e la verdura di Agosto ci aiuta a tirarci su, a rinfrescarci, a dissetarci e soprattutto a evitare una pericolosa disidratazione del nostro organismo, molto spesso causata dalle giornate di forte afa.

Leggi tutto

 

 

Mese di agosto: semina, raccolto e lavori nell'orto

 

 

Il mese di agosto è sicuramente uno dei periodi più impegnativi per quanto riguarda la cura dell'orto. Chi ha a disposizione alcuni giorni di vacanza, potrà dedicare una parte di essi al raccolto o alla semina di ortaggi e piantine che potranno iniziare a dare i loro frutti entro l'annata in corso o che potranno essere prescelte in previsione del raccolto che si vorrà ottenere per l'annata successiva.

Leggi tutto

 

 

I 10 Glamping piu' belli e originali d'Europa

 

 

I Glamping sono campeggi a cinque stelle, dotati di ogni comodità, che non hanno nulla da invidiare agli alberghi, ma che offrono il vantaggio di poter trascorrere un soggiorno a diretto contatto con la natura

Leggi tutto

 

 

Semi di finocchio: 10 straordinari benefici per la salute

 

 

I semi di finocchio (Foeniculum vulgare) sono considerati una spezia da utilizzare in cucina per arricchire di sapore i nostri piatti e come ingredienti nella preparazione casalinga di pane, crackers e grissini. Sono ottimi anche per guarnire i pretzel. Il loro sapore è piuttosto dolce e ricorda quello dell'anice. A scopo curativo vengono utilizzati soprattutto per la preparazione di tisane adatte a ridurre i gonfiori e a stimolare la diuresi. Quali sono i benefici per la salute dei semi di finocchio? Ecco i principali.

Leggi tutto

 

 

Pallet: 5 cose da sapere per riutilizzare i bancali in sicurezza

 

pallet

Riutilizzare i pallet nei progetti fai-da-te è sicuro? I pallet sono riciclabili, sono in legno e non costano nulla, se vengono recuperati e non acquistati. Sembrano dunque i materiali di partenza ideali per i propri progetti di riciclo creativo. Può capitare però che i pallet, come può avvenire per i mobili in legno, siano stati trattati con sostanze chimiche potenzialmente tossiche.

Leggi tutto

 

 

Emergenza zanzare: ritorna in Italia il virus West Nile

 

zanzare west nile

Virus West Nile, scatta l'allerta in Pianura Padana. A Modena negli ultimi giorni è stata rilevata la presenza di zanzare portatrici del virus West Nile. Non vi sarebbe stato alcun caso di contagio fino a questo momento. Per evitare la diffusione della malattia, sono state rafforzate le misure del Piano Regionale di sorveglianza e controllo relativo alla diffusione del virus West Nile.

Leggi tutto

 

 

Due mesi per demolire la casa hobbit: ecco dove firmare la petizione

 

Charlies-Hobbit-House-1

Due mesi di tempo per demolire la loro bella casa in stile hobbit. È quanto intimato dal Consiglio della Contea del Pembrokeshire, in Galles. Così Charlie Hague e la sua compagna Megan dovranno distruggere la loro casetta dal tetto verde e dalle pareti fatte con balle di paglia. La motivazione? La casa nuoce all'atmosfera rurale della campagna. Peccato però che l'abitazione sia ad impatto zero e che sia stata costruita senza in alcun modo apportare danni all'ambiente circostante.

Leggi tutto

 

 

Pesche sciroppate: come prepararle in casa

 

 

Le pesche sciroppate, ecco una conserva tipicamente estiva che può essere preparata in casa con pochi e semplici ingredienti. Scegliete pesche giunte al perfetto punto di maturazione, né troppo dure né troppo morbide. 

Leggi tutto

 

 

Onicofagia: 10 rimedi naturali per smettere di mangiarsi le unghie

 

mangiarsi le unghie

Vi mangiate le unghie e vorreste smettere? Esistono numerosi rimedi naturali che potranno aiutarvi. Sulle unghie rosicchiate, a scopo curativo, potrete applicare gel d'aloe vera, burro di karitè, oleolito di iperico, oleolito di lavanda o olio di mandorle dolci.

Leggi tutto

 

 

#Albeinmalga, vivere l'esperienza di una malga alle prime luci dell'alba

 

 

Il Trentino è una tra le regioni italiane più attente alla sostenibilità ambientale, per la conformazione stessa del territorio, in prevalenza montano e boschivo, ma anche per il legame che la sua gente ha da sempre con il paesaggio che lo circonda.

Leggi tutto

 

 

Fotovoltaico in condominio: ecco come fare

 

fotovoltaico condominio cover

Installare un impianto fotovoltaico nel condominio è una buona opportunità per autoprodurre almeno una parte dell'energia elettrica che si consuma e, di conseguenza, ridurre la bolletta dell'elettricità. Purtroppo, con la fine del Quinto Conto Energia, non è più possibile accedere agli incentivi statali per il fotovoltaico e, quindi, guadagnare con il solare. Resta, invece, la possibilità di utilizzare le detrazioni Irpef al 50% per ammortizzare metà della spesa sostenuta per l'impianto.

Leggi tutto

 

 

Come costruire un vaso autoirrigante

 

vaso autoirrigante

Costruire un vaso autoirrigante che permetta alle vostre piante di avere a disposizione l'acqua necessaria alla loro sopravvivenza anche quando sarete fuori casa o partirete per le vacanze potrebbe essere davvero un'ottima idea. 

Leggi tutto

 

 

15enne canadese crea la torcia senza batterie che si alimenta tenendola in mano

 

Ann torcia

Il calore delle mani basterà a produrre l'energia necessaria ad alimentare una torcia. L'idea non è della Nasa ma di un'adolescente di 15 anni originaria del Canada, che è tra i finalisti mondiali del Google Science Fair dedicato ai giovani e alle loro idee in grado di cambiare il mondo.

Leggi tutto

 

 

Macerato di pomodoro contro afidi e parassiti dell'orto

 

macerato di pomodoro

Il macerato di pomodoro, ecco un rimedio naturale, suggerito dall'agricoltura biodinamica, per contrastare la presenza di afidi e di parassiti nell'orto, che potrebbero rovinare il raccolto. L'impiego del macerato di pomodoro viene indicato come adatto a difendere gli ortaggi dalle aggressioni dei parassiti e degli insetti fitofagi, che si nutrono cioè delle loro foglie.

Leggi tutto

 

 

Campeggio: Mini lancia 3 nuovi micro-camper per un lusso da portare ovunque

 

 

Non soltanto campeggi di lusso, meglio conosciuti come glamping, ma veri e propri camper con tutti i comfort per vacanze "on the road" all'insegna della comodità. Ecco le tre nuove proposte di Mini per i viaggiatori più avventurosi, che preferiscono avere a disposizione un vero e proprio tetto sula testa, anche se insolito, invece di una comune tenda da campeggio.

Leggi tutto

 

 

Beer Can House: casa fatta con 50.000 lattine diventa museo in Texas (le immagini)

 

 

Riciclo creativo lattine. A Houston, in Texas, c'è una prodezza incredibile, che finalmente ha ricevuto il giusto riconoscimento. È Beer Can House, minuzioso lavoro del tappezziere in pensione, oggi scomparso, John Milkovisch, che iniziò a realizzarla nel 1968, partendo dal taglio e dall'appiattimento delle lattine di birra per emulare i rivestimenti in alluminio.

Leggi tutto

 

 

Blog

 

 

Perseidi: ecco come osservare le stelle cadenti piu' belle dell'anno

Universo Green

 

Tra pochi giorni potremo ammirare le stelle cadenti più belle dell'anno. Che le chiamiamo lacrime di San Lorenzo, stelle cadenti, meteore o Perseidi il totale non cambia. Quest'anno regaleranno spettacolo. Merito anche della Luna che essendo ancora lontana dalla sua fase di plenilunio, ci permetterà di avere un cielo più buio e di riuscire ad osservare al meglio il passaggio annuale di queste meteore.

Leggi tutto

 

 

Rimedi naturali cistite: Cranberry, il mirtillo rosso americano

Naturomania

 

Durante la stagione estiva aumentano i casi di cistite e le recidive di questo fastidiosissimo disturbo, ciò spesso è dovuto ad un abbassamento delle difese immunitarie, un po' fisiologico soprattutto se si sta per staccare la spina dopo un anno particolarmente stressante e faticoso. Inoltre c'è da dire che le cistiti ritornano all'attacco più facilmente quando fa caldo, se si cambia alimentazione, si ha problemi ad andare in bagno e in tutte le situazioni in cui si è più a contatto con i batteri che la provocano (tra cui il più comune è l'Escherichia coli).

Leggi tutto

 

 

National Geographic Traveler Contest 2013: ecco i vincitori

Arturo Carlino

 

Quest'anno il National Geographic Travel Photo Contest ha compiuto 25 anni, affermandosi come uno dei concorsi fotografici più apprezzati e longevi.

 

Sui banchi dei giudici sono arrivate oltre 15.500 fotografie da tutto il mondo: Brasile, Giappone, Kenya, Indonesia, Myanmar, Norvegia, Utah (Usa), Taiwan, Nuova Zelanda e Congo, sono i luoghi ritratti negli scatti premiati.

 

«Ogni anno il compito di giudicare diventa più difficile. La qualità delle foto è sempre più alta e la gamma delle immagini più diversificata» ha dichiarato Keith Bellows, redattore capo di National Geographic Traveler. «È emozionante scoprire nuovi fotografi così fantasiosi».

 

In totale ci sono tre vincitori, sette menzioni speciali e una fotografia scelta dai lettori.

 

 

Leggi tutto

 

 

Occhio agli occhi! Rimedi naturali per curare la congiuntivite dei nostri animali

Patrizia Sauria

b2ap3_thumbnail_congiuntivite-greenme.jpg

 

La congiuntivite è un processo infiammatorio che interessa gli occhi, e può interessare anche i nostri animali. Esistono però dei rimedi naturali che possono essere utili per risolvere il problema alleviando quindi il fastidio provato dai nostri cani e gatti.

Leggi tutto

 

Forum

 

 

L'ecologia nei cartoni parla esperanto  

 

20 idee per indossare e riciclare i vecchi foulard  

 

 

 

News

Hamburger artificiale al debutto, vale 250 mila euro

Approvato l'articolo 13 "restringi-vivisezione". Green Hill dovra' chiudere

Ecomostri: dal Ministero dell'Ambiente 10 milioni per abbatterli

Senza carne bovina, 4 miliardi di persone in piu' avrebbero cibo a sufficienza

Latte in polvere contaminato: allarme botulismo in Asia. Danone richiama i suoi prodotti

Consumo di suolo: il 55% delle coste italiane divorate dal cemento

Uruguay: la Camera dice si' alla legalizzazione della marijuana

Australia: la terra degli aborigeni sarà la pattumiera del nucleare?

Insalata confezionata: allarme intossicazioni negli Stati Uniti

Bill Clinton diventa vegan per vivere di piu' e salvare il cuore

 

 

10 consigli per l'orto e il giardino in estate

 

 

Giardino in fiore e orto ricco di frutti da raccogliere. Ecco le migliori speranza per l'estate di tutti gli appassionati di giardinaggio. Il sole, il caldo e i temporali improvvisi, magari accompagnati da grandine, possono mettere a dura prova l'orto e le piante del giardino. 

Leggi tutto

 

 

Vacanze con gli animali: 10 consigli per viaggiare in auto con il cane

 

 

Le vacanze in famiglia non sono più solo per bambini a due zampe. Secondo uno studio condotto da AAA and Best Western International, solo negli Stati uniti più della metà delle famiglie viaggerà con gli animali da compagnia durante le loro vacanze. Se anche voi avete scelto di viaggiare in auto con la famiglia al completo, ivi compreso il vostro compagno a 4 zampe, ecco alcuni consigli per rendere lo spostamento il più agevole possibile.

Leggi tutto

 

 

Detox: 10 consigli per depurarsi al meglio dalle tossine

 

 

Estate, con l'arrivo delle vacanze ecco un momento di relax da dedicare finalmente a se stessi e alla cura del corpo. Nei giorni da trascorrere lontani dalla routine potreste seguire alcuni consigli utili per purificare l'organismo, grazie a un vero e proprio percorso detox. Ecco i suggerimenti per depurarsi e liberarsi dalle tossine della dottoressa Michelle Schoffro Cook, esperta di medicina naturale.

Leggi tutto

 

 

Estate: le 10 regole per conservare gli alimenti in frigo

 

 

Conservare gli alimenti correttamente nei mesi estivi diventa ancora più importante. Molte cose vanno riposte in frigo per evitare che vadano a male e che possano avere delle conseguenze per la nostra salute. Per questo, la Direzione generale della Comunicazione e delle relazioni istituzionali in collaborazione con la Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione, ha resto noto il dossier Il mio frigo che fornisce i consigli per utilizzare meglio il frigorifero di casa, in poche semplici mosse.

Leggi tutto

 

 

Sorbetto: 5 ricette fai-da-te

 

 

Sorbetto, ecco come prepararlo in casa con o senza gelatiera, servendosi semplicemente del proprio freezer e di un frullatore o mixer da cucina. Chi ha la gelatiera, dovrà azionarla per circa 30 minuti per ottenere il sorbetto, oppure dovrà seguire il programma apposito dell'elettrodomestico.

Leggi tutto

 

 

Ayurveda: 10 consigli di benessere per l'estate

 

 

L'estate, secondo l'Ayurveda, è correlata all'elemento fuoco (dominato dal principio, o "dosha", che prende il nome di Pitta), legato al calore, all'irritabilità e agli scoppi d'ira. Pitta governa il metabolismo e la digestione. Una sua azione eccessiva può provocare sudorazione abbondante, acidità di stomaco, comparsa di eritemi sulla pelle, sentimenti di rabbia. Per contrastare Pitta e rendere il caldo più sopportabile, l'Ayurveda propone alcuni consigli utili da mettere in pratica durante l'estate.

Leggi tutto

 

 

Frutta e Verdura di Stagione: spesa di Luglio

 

 

Con Luglio l’arcobaleno dei colori che la natura ci offre è davvero al suo massimo splendore. Questo è il mese in cui i pomodori finalmente si lasciano cogliere e ci permettono di godere della loro freschezza e del loro sapore così succoso e fragrante. Ma è anche il mese in cui possiamo dedicarci, magari durante le piacevoli serate, ad una rilassante attività di immagazzinamento e conservazione delle prelibatezze estive, da gustare durante il grigio inverno per farci ricordare gli odori ma soprattutto i gusti dell’orto: melanzane e zucchine sott’olio, marmellate di fragole, ciliegie o di nutrienti albicocche.

Leggi tutto

 

 

Mese di luglio: semina, raccolto e lavori nell'orto

 

 

Il mese di luglio è ricco di doni sia per quanto riguarda l'orto che il frutteto. L'arrivo del grande caldo richiederà annaffiature più frequenti. 

Leggi tutto

 

 

Le 10 piante piu' velenose

 

 

Piante velenose, come riconoscerle? Attenzione alle specie tossiche durante la raccolta delle erbe spontanee. E' necessario saper identificare ciò che potrebbe essere pericoloso raccogliere ogni volta che ci si avventura in campagna o tra i boschi.

Leggi tutto

 

 

Marmellata senza zucchero aggiunto: 5 gustose ricette fai-da-te

 

 

Oggi vi proponiamo alcune ricette per la preparazione di marmellate senza zucchero e senza alcun tipo di dolcificante aggiunto. E' consigliabile utilizzare della frutta ben matura in modo che le marmellate risultino comunque dolci. Le marmellate senza zucchero sottoposte a cottura si conservano in dispensa per almeno tre mesi e dopo l'apertura devono essere riposte in frigorifero e consumate entro pochi giorni.

Leggi tutto

 

 

Emma Stone: il segreto per una pelle splendente? Il bicarbonato di Sodio

 

 

Il segreto per una pelle da star? Il bicarbonato di sodio!  A rivelarlo è Emma Stone, attrice famosa per aver recitato in The Amazing Spiderman 2, oltre che per la sua pelle liscia e luminosa. Emma ha spiegato che, quando desidera esfoliare la pelle del viso, ricorre proprio al bicarbonato di sodio. L'attrice lo utilizza in maniera molto semplice per strofinare la pelle.

Leggi tutto

 

 

Ferite e cicatrici: i rimedi naturali per curarle e ridurle

 

 

Ferite e cicatrici, come possiamo prendercene cura in maniera naturale? La medicina alternativa suggerisce numerosi rimedi per potersi occupare delle ferite e delle cicatrici con estratti derivati da fiori e piante officinali presenti in natura. In questo modo la pelle è condotta verso la guarigione in modo non aggressivo. 

Leggi tutto

 

 

Percarbonato di sodio: proprieta', usi e dove trovare lo sbiancante ecologico

 

 

Il percarbonato di sodio è uno sbiancante eco-compatibile e non inquinante. Nei detersivi ha sostituito il perborato di sodio. Svolge allo stesso tempo una azione sia detergente che sbiancante. 

Leggi tutto

 

 

Melone: proprietà, benefici e come gustarlo al meglio

 

 

Il melone, insieme all'anguria, è uno dei frutti simbolo dell'estate. Si tratta di un frutto dolce e gustoso. La polpa del melone è succosa e molto profumata nel momento in cui il frutto giunge a completa maturazione.

Leggi tutto

 

 

La casa di paglia che si riscalda con il compost

 

 

Una casa con pareti di paglia che si riscalda utilizzando il compost. L'hanno progettata e realizzata gli studenti della Università giapponese di Waseda , utilizzando il metodo nipponico del Bokashi.

Leggi tutto

 

 

Passiflora: mille proprietà, usi e benefici

 

 

La passiflora (con particolare riferimento alla Passiflora caerulea ed alla Passiflora incarnata) è una pianta dai fiori color bianco, azzurro e porpora coltivata per lo più a scopo decorativo, ma che nasconde interessanti proprietà benefiche dal punto di vista erboristico.

Leggi tutto

 

 

Come rimuovere un nido di vespe

 

 

 

Come rimuovere un nido di vespe senza ricorrere ad un insetticida? Le azioni da compiere possono dipendere dalla posizione del nido di vespe e dalle sue dimensioni.

Leggi tutto

 

 

Wave Trophy 2013: il più grande rally di auto elettriche del mondo day by day (#wave2013)

 

 

Finalmente ci siamo, siamo pronti, ancora poche ore e prenderà il via la terza edizione del "WAVE Trophy 2013" il più grande rally di auto elettriche del mondo a cui parteciperemo anche noi come unico team italiano in gara.

Leggi tutto

 

 

Olio di sesamo: tutte le proprieta' e 5 usi per la bellezza fai-da-te

 

 

L'olio di sesamo è stato utilizzato per centinaia di anni come rimedio curativo naturale. Viene estratto dai semi di sesamo, noti soprattutto per il loro elevato contenuto di calcio e di lipidi benefici. 

Leggi tutto

 

 

Semi di pompelmo: proprieta', utilizzi e dove trovare l'estratto

 

 

Semi di pompelmo, ecco degli alleati naturali per la salute tutti da scoprire. Dai semi di pompelmo viene ricavato un estratto considerato particolarmente benefico per la cura naturale della salute, dalle numerose applicazioni. Un concentrato di benessere che non a caso viene definito spesso "farmacia tascabile". 

Leggi tutto

 

 

Pretzel: la ricetta vegan con pasta madre

 

 

I pretzel, o brezel, sono una varietà di pane tipica dei Paesi di lingua tedesca. Sono popolari in Germania, Austria e Svizzera. L'origine dei pretzel sarebbe però francese o italiana e la loro ideazione è stata attribuita a monaci medievali. La loro preparazione casalinga può avvenire utilizzando la pasta madre per ottenere una lievitazione naturale.

Leggi tutto

 

 

Indice e carico glicemico: ecco come scegliere i carboidrati a tavola

 

 

Indice glicemico, se ne parla sempre di più. Molto spesso però si tende a far confusione. In generale, ad un indice glicemico più basso è connessa una minore quantità di insulina in circolo nell'organismo e di conseguenza un alleggerimento del lavoro del pancreas. A fare chiarezza ci ha pensato il team di nutrizionisti che di recente ha partecipato al summit mondiale organizzato a Stresa da NFI (Nutrition Foundation of Italy) e Oldways USA. Qui è emersa la necessità di classificare i carboidrati non più in semplici e complessi, o se vogliamo, zuccheri e amidi.

Leggi tutto

 

 

Vacanze in agriturismo: le 5 novità del 2013

 

 

Gli agriturismi saranno la meta preferita dagli italiani per l'estate 2013. Sono infatti 3,5 milioni le persone che trascorreranno le vacanze estive in uno degli oltre 20 mila agriturismi presenti nel nostro Paese, secondo i dati comunicati da parte della Coldiretti. 

Leggi tutto

 

 

 

Blog

 

8 specie canine a rischio di estinzione

Arturo Carlino

 

Quando parliamo di cani la prima immagine che ci viene in mente è quella di un pastore tedesco, di un levriero, di un labrador o comunque di un volto familiare. Ma la famiglia del cane è molto numerosa e variegata.

Alcune di queste specie - purtroppo - sono in grave pericolo, rischiano di scomparire per sempre a causa del comportamento sempre più insensato dell'uomo, che sconvolge il loro habitat  e il loro stile di vita.
Ci sono tuttavia alcuni programmi di conservazione che provano a salvarli prima che sia troppo dardi.

Andiamo a conoscere alcuni tra i più affascinanti parenti della famiglia di Fido. E non meravigliatevi se qualcuno di loro rapirà il vostro cuore.

 

Leggi tutto

 

 

Ritrova la forma e il buonumore con la dieta dei Colori!

Stefania Luccarini

 

Quest’anno l’estate, tarda un po’ a manifestarsi in tutta la sua massima espressione…prendiamola così e cogliamo l’occasione per rimediare a quei fastidiosi chiletti di troppo che ci affliggono. La Cromoterapia, può essere un buon inizio: utilizzando sia i cibi colorati che l’energia dei colori, specie se i chili da eliminare non sono molti, senza ansia ed eccessivi sacrifici, si possono conseguire buoni risultati duraturi. Vediamo.

Leggi tutto

 

 

Triangolo estivo, rieccolo: ecco come osservarlo

Universo Green

 

Estate, ben arrivata! E insieme alle notti più brevi dell'anno (con meno ore di buio!), arrivano anche le stelle più belle da ammirare. Come il Triangolo Estivo, il consueto appuntamento con Vega, Altair e Deneb. Già adesso è possibile scorgere la spettacolare forma nel cielo. Ecco come fare per osservarlo.

Leggi tutto

 

 

Forum

 

Gelsi secolari

Zucchine super croccanti (senza olio!)

Riciclo creativo dei CASSETTI 

 

News

Ciao Margherita Hack, grande scienziata, vegetariana e amante della bici

MUOS, nuova perizia: le antenne non dovevano essere autorizzate

Portobello: apre l'emporio anticrisi di Modena, dove non si paga con i soldi

Erbe cinesi: pesticidi tossici nei prodotti di medicina tradizionale cinese

Acqua pubblica: la delibera AEEG per applicare i referendum è una truffa

Carbone: le centrali emettono oltre 1 tonnellata di Co2 al secondo. Blitz di Greenpeace a Civitavecchia

A 16 anni inventa la bioplastica fatta con le bucce di banana

Latte di Dromedario: autorizzata la vendita in Europa

Vino vegan: arriva la certificazione per brindisi cruelty free

Cirque du soleil: artista precipita da 15 metri e muore

India: primo paese asiatico a vietare test cosmetici sugli animali

 

 

 

Frutta e Verdura di Stagione: spesa di Luglio

 

 

Con Luglio l’arcobaleno dei colori che la natura ci offre è davvero al suo massimo splendore. Questo è il mese in cui i pomodori finalmente si lasciano cogliere e ci permettono di godere della loro freschezza e del loro sapore così succoso e fragrante. Ma è anche il mese in cui possiamo dedicarci, magari durante le piacevoli serate, ad una rilassante attività di immagazzinamento e conservazione delle prelibatezze estive, da gustare durante il grigio inverno per farci ricordare gli odori ma soprattutto i gusti dell’orto: melanzane e zucchine sott’olio, marmellate di fragole, ciliegie o di nutrienti albicocche.

Leggi tutto

 

 

Mese di luglio: semina, raccolto e lavori nell'orto

 

 

Il mese di luglio è ricco di doni sia per quanto riguarda l'orto che il frutteto. L'arrivo del grande caldo richiederà annaffiature più frequenti. 

Leggi tutto

 

 

Le 10 piante piu' velenose

 

 

Piante velenose, come riconoscerle? Attenzione alle specie tossiche durante la raccolta delle erbe spontanee. E' necessario saper identificare ciò che potrebbe essere pericoloso raccogliere ogni volta che ci si avventura in campagna o tra i boschi.

Leggi tutto

 

 

Marmellata senza zucchero aggiunto: 5 gustose ricette fai-da-te

 

 

Oggi vi proponiamo alcune ricette per la preparazione di marmellate senza zucchero e senza alcun tipo di dolcificante aggiunto. E' consigliabile utilizzare della frutta ben matura in modo che le marmellate risultino comunque dolci. Le marmellate senza zucchero sottoposte a cottura si conservano in dispensa per almeno tre mesi e dopo l'apertura devono essere riposte in frigorifero e consumate entro pochi giorni.

Leggi tutto

 

 

Emma Stone: il segreto per una pelle splendente? Il bicarbonato di Sodio

 

 

Il segreto per una pelle da star? Il bicarbonato di sodio!  A rivelarlo è Emma Stone, attrice famosa per aver recitato in The Amazing Spiderman 2, oltre che per la sua pelle liscia e luminosa. Emma ha spiegato che, quando desidera esfoliare la pelle del viso, ricorre proprio al bicarbonato di sodio. L'attrice lo utilizza in maniera molto semplice per strofinare la pelle.

Leggi tutto

 

 

Ferite e cicatrici: i rimedi naturali per curarle e ridurle

 

 

Ferite e cicatrici, come possiamo prendercene cura in maniera naturale? La medicina alternativa suggerisce numerosi rimedi per potersi occupare delle ferite e delle cicatrici con estratti derivati da fiori e piante officinali presenti in natura. In questo modo la pelle è condotta verso la guarigione in modo non aggressivo. 

Leggi tutto

 

 

Percarbonato di sodio: proprieta', usi e dove trovare lo sbiancante ecologico

 

 

Il percarbonato di sodio è uno sbiancante eco-compatibile e non inquinante. Nei detersivi ha sostituito il perborato di sodio. Svolge allo stesso tempo una azione sia detergente che sbiancante. 

Leggi tutto

 

 

Melone: proprietà, benefici e come gustarlo al meglio

 

 

Il melone, insieme all'anguria, è uno dei frutti simbolo dell'estate. Si tratta di un frutto dolce e gustoso. La polpa del melone è succosa e molto profumata nel momento in cui il frutto giunge a completa maturazione.

Leggi tutto

 

 

La casa di paglia che si riscalda con il compost

 

 

Una casa con pareti di paglia che si riscalda utilizzando il compost. L'hanno progettata e realizzata gli studenti della Università giapponese di Waseda , utilizzando il metodo nipponico del Bokashi.

Leggi tutto

 

 

Passiflora: mille proprietà, usi e benefici

 

 

La passiflora (con particolare riferimento alla Passiflora caerulea ed alla Passiflora incarnata) è una pianta dai fiori color bianco, azzurro e porpora coltivata per lo più a scopo decorativo, ma che nasconde interessanti proprietà benefiche dal punto di vista erboristico.

Leggi tutto

 

 

Come rimuovere un nido di vespe

 

 

Come rimuovere un nido di vespe senza ricorrere ad un insetticida? Le azioni da compiere possono dipendere dalla posizione del nido di vespe e dalle sue dimensioni.

Leggi tutto

 

 

Wave Trophy 2013: il più grande rally di auto elettriche del mondo day by day (#wave2013)

 

 

Finalmente ci siamo, siamo pronti, ancora poche ore e prenderà il via la terza edizione del "WAVE Trophy 2013" il più grande rally di auto elettriche del mondo a cui parteciperemo anche noi come unico team italiano in gara.

Leggi tutto

 

 

Olio di sesamo: tutte le proprieta' e 5 usi per la bellezza fai-da-te

 

 

L'olio di sesamo è stato utilizzato per centinaia di anni come rimedio curativo naturale. Viene estratto dai semi di sesamo, noti soprattutto per il loro elevato contenuto di calcio e di lipidi benefici. 

Leggi tutto

 

 

Semi di pompelmo: proprieta', utilizzi e dove trovare l'estratto

 

 

Semi di pompelmo, ecco degli alleati naturali per la salute tutti da scoprire. Dai semi di pompelmo viene ricavato un estratto considerato particolarmente benefico per la cura naturale della salute, dalle numerose applicazioni. Un concentrato di benessere che non a caso viene definito spesso "farmacia tascabile". 

Leggi tutto

 

 

Pretzel: la ricetta vegan con pasta madre

 

 

I pretzel, o brezel, sono una varietà di pane tipica dei Paesi di lingua tedesca. Sono popolari in Germania, Austria e Svizzera. L'origine dei pretzel sarebbe però francese o italiana e la loro ideazione è stata attribuita a monaci medievali. La loro preparazione casalinga può avvenire utilizzando la pasta madre per ottenere una lievitazione naturale.

Leggi tutto

 

 

Indice e carico glicemico: ecco come scegliere i carboidrati a tavola

 

 

Indice glicemico, se ne parla sempre di più. Molto spesso però si tende a far confusione. In generale, ad un indice glicemico più basso è connessa una minore quantità di insulina in circolo nell'organismo e di conseguenza un alleggerimento del lavoro del pancreas. A fare chiarezza ci ha pensato il team di nutrizionisti che di recente ha partecipato al summit mondiale organizzato a Stresa da NFI (Nutrition Foundation of Italy) e Oldways USA. Qui è emersa la necessità di classificare i carboidrati non più in semplici e complessi, o se vogliamo, zuccheri e amidi.

Leggi tutto

 

 

Vacanze in agriturismo: le 5 novità del 2013

 

 

Gli agriturismi saranno la meta preferita dagli italiani per l'estate 2013. Sono infatti 3,5 milioni le persone che trascorreranno le vacanze estive in uno degli oltre 20 mila agriturismi presenti nel nostro Paese, secondo i dati comunicati da parte della Coldiretti. 

Leggi tutto

 

 

 

Blog

 

8 specie canine a rischio di estinzione

Arturo Carlino

 

Quando parliamo di cani la prima immagine che ci viene in mente è quella di un pastore tedesco, di un levriero, di un labrador o comunque di un volto familiare. Ma la famiglia del cane è molto numerosa e variegata.

Alcune di queste specie - purtroppo - sono in grave pericolo, rischiano di scomparire per sempre a causa del comportamento sempre più insensato dell'uomo, che sconvolge il loro habitat  e il loro stile di vita.
Ci sono tuttavia alcuni programmi di conservazione che provano a salvarli prima che sia troppo dardi.

Andiamo a conoscere alcuni tra i più affascinanti parenti della famiglia di Fido. E non meravigliatevi se qualcuno di loro rapirà il vostro cuore.

 

Leggi tutto

 

 

Ritrova la forma e il buonumore con la dieta dei Colori!

Stefania Luccarini

 

Quest’anno l’estate, tarda un po’ a manifestarsi in tutta la sua massima espressione…prendiamola così e cogliamo l’occasione per rimediare a quei fastidiosi chiletti di troppo che ci affliggono. La Cromoterapia, può essere un buon inizio: utilizzando sia i cibi colorati che l’energia dei colori, specie se i chili da eliminare non sono molti, senza ansia ed eccessivi sacrifici, si possono conseguire buoni risultati duraturi. Vediamo.

Leggi tutto

 

 

Triangolo estivo, rieccolo: ecco come osservarlo

Universo Green

 

Estate, ben arrivata! E insieme alle notti più brevi dell'anno (con meno ore di buio!), arrivano anche le stelle più belle da ammirare. Come il Triangolo Estivo, il consueto appuntamento con Vega, Altair e Deneb. Già adesso è possibile scorgere la spettacolare forma nel cielo. Ecco come fare per osservarlo.

Leggi tutto

 

 

Forum

 

Gelsi secolari

Zucchine super croccanti (senza olio!)

Riciclo creativo dei CASSETTI 

 

News

Ciao Margherita Hack, grande scienziata, vegetariana e amante della bici

MUOS, nuova perizia: le antenne non dovevano essere autorizzate

Portobello: apre l'emporio anticrisi di Modena, dove non si paga con i soldi

Erbe cinesi: pesticidi tossici nei prodotti di medicina tradizionale cinese

Acqua pubblica: la delibera AEEG per applicare i referendum è una truffa

Carbone: le centrali emettono oltre 1 tonnellata di Co2 al secondo. Blitz di Greenpeace a Civitavecchia

A 16 anni inventa la bioplastica fatta con le bucce di banana

Latte di Dromedario: autorizzata la vendita in Europa

Vino vegan: arriva la certificazione per brindisi cruelty free

Cirque du soleil: artista precipita da 15 metri e muore

India: primo paese asiatico a vietare test cosmetici sugli animali

 

 

 

Viaggi low-cost: come la Share Economy può salvare le nostre vacanze

 

 

Il momento delle vacanze si avvicina per molti, ma forse non per tutti, purtroppo, a causa della crisi economica e della necessità di risparmiare. E' possibile decidere di mettersi in viaggio senza spendere cifre eccessive? In Italia e nel mondo esistono diverse opportunità per alloggiare e viaggiare a costo zero

Leggi tutto

 

 

5 alberi da frutto da coltivare a partire dal seme

 

 

In estate, quando mangiamo la frutta di stagione, non buttiamo i noccioli...seminiamoli! Soprattutto se abbiamo la fortuna di avere a disposizione frutti coltivati secondo l'agricoltura biologica, in modo casalingo, senza pesticidi, o selvatici, non perdiamo l'occasione di poter dare vita a nuovi alberi semplicemente a partire dai noccioli della frutta. 

Leggi tutto

 

 

10 librerie e scaffali dal riciclo creativo

 

 

Come creare una libreria o uno scaffale a costo zero? L'impresa non è impossibile. E' infatti sufficiente cercare di recuperare dei materiali ormai inutilizzati ma molto resistenti, che possano risultare adatti allo scopo. Diversi nostri lettori hanno sperimentato la creazione di una libreria o di uno scaffale fai-da-te grazie al riciclo creativo, a partire da materiali di recupero come cassette e casse di legno, scale o barattoli del caffè. Ecco una raccolta delle dieci idee più originali.

Leggi tutto

 

 

Wave Trophy 2013: il più grande rally di auto elettriche del mondo day by day (#wave2013)

 

 

Finalmente ci siamo, siamo pronti, ancora poche ore e prenderà il via la terza edizione del "WAVE Trophy 2013" il più grande rally di auto elettriche del mondo a cui parteciperemo anche noi come unico team italiano in gara.

Leggi tutto

 

 

Smoothie Bikes: le biciclette per produrre i frullati pedalando

 

 

Pedala e frulla, e poi assaggia la delizia che hai prodotto con la sola forza delle tue gambe. Funziona più meno così la Smoothie Bike o Bike Blenders, il sistema in voga soprattutto in Gran Bretagna, Danimarca e negli Usa (ma anche in Danimarca), che ha unito insieme le due ruote e il frullatore.

Leggi tutto

 

 

Ferite e cicatrici: i rimedi naturali per curarle e ridurle

 

 

Ferite e cicatrici, come possiamo prendercene cura in maniera naturale? La medicina alternativa suggerisce numerosi rimedi per potersi occupare delle ferite e delle cicatrici con estratti derivati da fiori e piante officinali presenti in natura. In questo modo la pelle è condotta verso la guarigione in modo non aggressivo. 

Leggi tutto

 

 

Magnesio: le 10 migliori fonti vegetali

 

 

Il magnesio è un sale minerale presente in abbondanza nei cibi vegetali. Chi segue una dieta vegetariana o vegana non dovrebbe dunque mai temere una carenza di magnesio. Consumare frutta e verdura in abbondanza, in qualsiasi tipo di dieta e di alimentazione, dovrebbe essere sempre una garanzia affinché l'organismo possa avere a disposizione quantità adeguate di magnesio e di altri sali minerali, indispensabili per il proprio corretto funzionamento.

Leggi tutto

 

 

Detersivo lava-vetri: 5 ricette fai-da-te

 

 

Come lavare i vetri in modo ecologico? Esistono numerose alternative fai-da-te ai prodotti per la pulizia dei vetri comunemente in vendita. Sono economiche, ecologiche e garantiscono buonirisultati. Per una pulizia ottimale dei vetri abbinate ai detersivi che vi indichiamo qui di seguito l'utilizzo di panni di cotone o di microfibra, evitando tutto ciò che è usa e getta. 

Leggi tutto

 

 

Salse piccanti fai-da-te

 

 

Chi di voi ama il piccante? In commercio si trovano salse piccanti di varie tipologie, ma non sempre la loro composizione è basata su ingredienti completamente naturali. Le salse piccanti confezionate possono contenere coloranti e conservanti. Esiste, come sempre, un'alternativa, che consiste nella loro preparazione casalinga.

Leggi tutto

 

 

Piedi e cattivi odori: 10 rimedi naturali

 

 

Con l'estate a l'arrivo del caldo la sudorazione aumenta, anche a livello dei piedi, che dovrebbero però essere sempre freschi e profumati. Come risolvere il problema del cattivo odore dei piedi

Leggi tutto

 

 

Efficienza e risparmio energetico: la via alla sostenibilità

 

 

Al 2035, la domanda globale di energia aumenterà di oltre il 30% e cresceranno le emissioni di CO2. Occorre tagliare gli sprechi e puntare sull’efficienza, anche a casa. Smart grid, mobilità elettrica, consigli per il risparmio: ecco di cosa parla il nuovo Dossier Hera

Leggi tutto

 

 

Pan brioche: la ricetta vegan con pasta madre

 

 

È possibile realizzare in casa una brioche vegan semplice, gustosa e di successo? Assolutamente sì, se seguirete la ricetta del mio ultimo "veg esperimento" con la pasta madre, senza latte, senza uova e senza burro. 

Leggi tutto

 

 

Case sugli alberi: l'altalena sul vuoto in mezzo alle montagne in Ecuador

 

 

Dondolare su un precipizio, attaccati a una vecchia altalena. È un'esperienza assolutamente unica, e senza dubbio, spericolata, quella che si può fare nei pressi di Baños, in Ecuador, dove c'è la Casa del Arbol.

Leggi tutto

 

 

5 modi per utilizzare in estate il cioccolato avanzato

 

 

Se in inverno avete fatto scorta di tavolette di cioccolato, potrebbero esserne rimaste alcune in dispensa. Con il caldo il cioccolato rischia di rovinarsi. Il cioccolato, come ogni altro alimento, non deve però mai essere sprecato.

Leggi tutto

 

 

Buttercup: l'anatroccolo che cammina grazie a una protesi stampata in 3D (video)

 

 

"Il mio nome è Buttercup e quando sono nata la mia zampa sinistra era girata all'indietro. Seguimi per scoprire come ho fatto ad avere una zampa nuova utilizzando le ultime tecnologie di modellazione 3D". Si apre così la pagina facebook dedicata a una piccolo anatroccolo che ha beneficiato, al pari degli essere umani, di una innovativa protesi stampata in 3D.

Leggi tutto

 

 

Blog

 

Hanno ucciso Stefano, l'orso marsicano mascotte del Parco nazionale d'Abruzzo

 

 

E' stato ucciso a colpi di fucile Stefano, l'orso marsicano mascotte del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise.

Leggi tutto

 

 

Oli essenziali: il mio kit da viaggio

 

 


Sono finalmente in partenza per le vacanze e dato che ormai ne sono dipendente, non mi separerò nemmeno per le prossime 3 settimane dai miei oli essenziali, o più precisamente da quelli che considero davvero essenziali, almeno in questa circostanza. 

Leggi tutto

 

 

E se il morale va giù…abbraccia un albero: la Silvoterapia

 

 

Oggi voglio parlarvi della Silvoterapia, un’antichissima arte celtica che aiuta a ritrovare l’equilibrio sfruttando l’energia positiva delle piante. Le origini di questa terapia, sono legate alle antiche pratiche e credenze che rintracciavano aspetti magici e religiosi nei luoghi boschivi, con i quali appunto si entrava in relazione. Il benessere che ne deriva era infatti ben noto ai sacerdoti celtici che appunto praticavano questa speciale arte terapeutica in grado di conferire un’immediata sensazione di sollievo.

Leggi tutto

 

 

Frutti sconosciuti: jackfruit o giaca

 

 

Sono rientrata da poco da un viaggio in Florida, dove ho dei cari amici, e ogni volta che riesco ad andare chiedo loro di portarmi in un posto vicino al parco delle Everglades, dove producono e vendono frutti tropicali rari, alcuni davvero strani, sia nell'aspetto, che nel sapore. Più che strani sarebbe meglio dire nuovi per me, dato che per le persone che vivono nei tropici sono comuni come lo sono le mele per noi. Ho fatto incetta di tutto il possibile, ed assaggiato fino ad aver mal di pancia... Ecco il primo: il jackfruit, detto anche giaca o català (Artocarpus heterophyllus). 

Leggi tutto

 

Forum

 

Come sono fatti i würstel?

Un'idea estiva da appendere alle orecchie...

 

 

News

Detrazioni fiscali 50 e 65%: via libera all'Eco-bonus per caldaie, pompe di calore ed elettrodomestici

Comuni ricicloni 2013: ecco i vincitori. 330 comuni a rifiuti free

Solar Impulse, missione compiuta: gli Stati Uniti da costa a costa senza carburante

Plastic Busters, la barca mangia-plastica in giro per il Mediterraneo

Stella: l'auto ad energia solare diventa familiare

L'ape nera sicula: la specie che resiste ai pesticidi e ai cambiamenti climatici

 

 

Inoltra questa email ad un amico, clicca qui

Vuoi cambiare qualcosa? Modifica la tua Iscrizione

Non sei più interessat*? cancellati

 

 

 

 

 

 

 

Zenzero: come coltivarlo sul balcone

 

 

Lo zenzero (Zingiber officinale) può essere coltivato sul balcone o all'interno della propria abitazione, utilizzando un normale vaso, un bidone o un sacco. Si tratta di una pianta erbacea originaria dell'estremo Oriente. La sua importazione avviene per lo più dalla Cina. Se volete avere a disposizione dello zenzero a chilometri zero, non vi resta che iniziare la sua coltivazione casalinga.

Leggi tutto

 

 

Come ridurre nel nostro piccolo l'esposizione ai metalli pesanti

 

 

I metalli pesanti, si sa, sono sostanze inquinanti per l'ambiente e di conseguenza anche per noi. Moltissime persone sembrano preoccupate circa quest'argomento quando si parla di orti urbani ed orticoltura cittadina, tanto che tempo fa avevamo già trattato l'argomento, ma spesso ignorano completamente che questi metalli sono enormemente presenti nella nostra vita e siamo proprio noi a portarceli.

Leggi tutto

 

 

10 spezie della salute

 

 

Le spezie sono delle alleate davvero preziose, non soltanto in cucina, per insaporire i nostri piatti, ma nella vita di tutti giorni, per la protezione della salute e per la prevenzione delle malattie. Alcune spezie, più di altre, sono ricche di proprietà benefiche in grado di rafforzare il nostro sistema immunitario e di regolare i livelli del colesterolo e degli zuccheri nel sangue. 

Leggi tutto

 

 

Ghiaccioli alla "nutella" fai-da-te (ricetta vegan)

 

 

Le possibilità per preparare i ghiaccioli in casa sono infinite, soprattutto per quanto riguarda i gusti, a partire dalla frutta. Avreste mai pensato di poter preparare dei ghiaccioli alla nutella? Ve li proponiamo in una versione vegan molto golosa. Se sceglierete del latte di soia preparato in casa o al naturale in sostituzione del latte di soia al cioccolato che è possibile trovare in vendita, vi basterà disciogliere nella quantità di latte indicato un cucchiaio di cacao in polvere, dolce o amaro.

Leggi tutto

 

 

Truffe alimentari: 10 regole per il consumatore. Il decalogo dei NAC

 

 

Frodi alimentari, nuovi sequestri dei carabinieri. Ecco il decalogo contro il falso a tavola

I nuovi controlli dei Nuclei Antifrodi Carabinieri hanno portato alla luce nuove frodi alimentari. Coinvolte 147 aziende ed attività commerciali, con falsi prodotti DOP/IGP come “Parmigiano Reggiano”, “Mozzarella di Bufala Campana”, “Cipolla di Tropea” e “Pecorino Toscano”. I controlli dei Carabinieri hanno coinvolto anche i principali mercati cittadini, la grande distribuzione organizzata e il circuito della ristorazione.

Leggi tutto

 

 

5 piante da coltivare in ufficio e 5 buoni motivi per farlo

 

 

Come rendere l'ufficio più confortevole e accogliente? La risposta è molto semplice: coltivando al suo interno delle piante adatte a purificare l'aria ed a garantire un maggiore benessere. L'ufficio è il luogo in cui gli impiegati trascorrono la maggior parte della propria giornata. Al suo interno dovrebbero essere sempre garantite le condizioni ottimali per il mantenimento di una buona salute.

Leggi tutto

 

 

Caponata di melanzane: la ricetta siciliana

 

 

Piatto tipicamente siciliano, la caponata è molto gettonata soprattutto nei mesi estivi, quando la melanzana è di stagione. Gli ingredienti sono facilmente reperibili e sono tutti vegetali. Il piatto può essere consumato anche freddo, lasciato insaporire per qualche ora.

Leggi tutto

 

 

Antiossidanti naturali: 10 cibi contro radicali liberi e invecchiamento

 

 

Sentiamo parlare spesso degli antiossidanti. Che cosa sono? Si tratta di sostanze presenti in numerosi alimenti, che aiutano l'organismo a contrastare i radicali liberi, a prevenire l'invecchiamento e a mantenere i tessuti sani. 

Leggi tutto

 

 

Bottiglie di plastica: come realizzare vasi per coltivare a testa in giu' in 6 mosse

 

 

Bottiglie di plastica per coltivare le piante a testa in giù. In caso di mancanza di spazio (e non solo) può rivelarsi una tecnica molto utile (e più efficiente di quanto ci si aspetterebbe).

Leggi tutto

 

 

Leishmaniosi: cause, sintomi e come prevenirla

 

 

Con l'arrivo della bella stagione i nostri pelosi possono essere esposti al rischio di contrarre la leishmaniosi, una malattia molto grave ma conosciuta soltanto dal 15% dei proprietari di cani. La leishmaniosi canina è una grave malattia che può colpire il cane, a volte anche l'uomo, ma può essere controllata. Vediamo quali sono le cause, i sintomi e come prevenirla.

Leggi tutto

 

 

Amido di mais: 10 usi alternativi

 

 

Amido di mais o maizena: ecco un ingrediente piuttosto comune in cucina. Viene solitamente impiegato per addensare zuppe, salse e vellutate, oltre che per rendere più soffici le torte e i dolci lievitati da cuocere in forno. L'amido di mais migliore da impiegare in cucina è biologico.

Leggi tutto

 

 

Spiaggia rosa di Budelli: a ottobre all'asta per 3 milioni di euro?

 

 

Quella che per molti è la spiaggia più bella di tutta la Sardegna potrebbe essere venduta all'asta, insieme all'isola che la ospita. Situata a sud-est dell'isola di Budelli nell'Arcipelago di La Maddalena e consciuta come "spiaggia rosa" per via del suo colore cristallino dato dai gusci calcarei di Miniacina miniacea, la Spiaggia Rosa di Budelli, potrebbe essere in pericolo.

Leggi tutto

 

 

Pistacchi: 5 idee per utilizzarli in cucina

 

 

Se amate i pistacchi, non dimenticate di utilizzarli in modo creativo in cucina, oltre che come semplice snack salutare. I pistacchi sono ricchi di proprietà benefiche. Contengono acidi grassi essenziali, sali minerali e vitamina E.

Leggi tutto

 

 

Congiuntivite: 10 rimedi naturali

 

 

La congiuntivite è un disturbo che colpisce gli occhi provocando arrossamento, lacrimazione e forte irritazione. Può essere provocata da virus e batteri. Viene accentuata dall'affaticamento degli occhi dovuto ad una lunga permanenza al computer. 

Leggi tutto

 

 

Quinoa: il suo successo ha reso la coltivazione insostenibile?

 

 

La coltivazione della quinoa è davvero sostenibile? Il 2013 è l'Anno Internazionale della Quinoa, un alimento in chicchi, simile ad un cereale, che fino a poco tempo fa era noto esclusivamente alle popolazioni andine. La popolarità della quinoa, negli ultimi tempi, ha raggiunto gran parte del mondo. Il merito è delle sue proprietà nutritive e dei suoi benefici per la salute.

Leggi tutto

 

 

Bacche di acai: proprieta', benefici e dove trovarle

 

 

Le bacche di acai sono piccoli frutti di colore blu originari della foresta pluviale sudamericana. Sono imparentate con i mirtilli, con cui condividono un elevato contenuto di antiossidanti. 

Leggi tutto

 

 

Lattuga: come coltivarla senza semi, a partire dagli scarti

 

 

Coltivare la lattuga a partire dai semi è piuttosto semplice, ma come possiamo fare se non li abbiamo a disposizione? Potremmo aver acquistato un bel cespo di lattuga, oppure averlo raccolto direttamente dall'orto. La propagazione della lattuga può avvenire non soltanto grazie ai semi, ma anche a partire dagli scarti di un normale cespo.

Leggi tutto

 

 

Blog

 

Menu vegetariani e vegani a scuola e nei bar anche in Italia!

Roberta Ragni

 

Un menu vegetariano e uno vegano in tutte le mense scolastiche e nei bar d'Italia. La senatrice del Pd Monica Cirinnà ha presentato lo scorso Marzo un disegno di legge a tutela delle scelte alimentari vegetariana e vegana, affinché "sia sempre assicurata l'offerta di almeno un'opzione vegetariana e una vegana negli esercizi pubblici di ristorazione e nelle mense comunitarie, in alternativa alle pietanze di provenienza animale previste nei menu convenzionali".

Leggi tutto

 

 

Come diventare agricoltori in 10 mosse

Radici

 

L'agricoltura è l'unico settore in crescita in Italia. Soltanto nel settore agricolo, per il primo trimestre del 2013, è stato registrato un incremento delle assunzioni, soprattutto a favore dell'occupazione giovanile. Nei prossimi anni, grazie al turn-over generazionale, in ambito agricolo potrebbero generarsi 200 mila nuovi posti di lavoro. Numerose persone vorrebbero dare inizio ad una nuova attività lavorativa puntando sull'agricoltura. La Coldiretti ha messo a punto un vero e proprio decalogo rivolto ai futuri imprenditori agricoli. Ecco 10 suggerimenti utili.

Leggi tutto

 

 

Riciclo creativo: non si butta via niente

Arturo Carlino

 

Il riuso sta diventando una pratica sempre più popolare e diffusa. Il riciclaggio va bene, ma richiede energie e risorse per raccogliere, ordinare ed elaborare i materiali.

Trovare un nuovo utilizzo agli oggetti che dobbiamo buttare è un modo più green per riciclare. Basta soltanto prendere cose destinate al cestino e creare qualcosa di nuovo e utile. L'unica energia che spenderemo sarà la nostra.

Così una vecchia valigia può diventare un bellissimo tavolinetto, oppure la cuccia di fido. Una flacone di plastica vuoto può essere trasformato in un modernissimo porta-riviste e in giardino potremmo usare delle bottiglie di vetro per fare il ciglio. Possiamo riutilizzare di tutto ed è molto divertenete. Non solo aiuteremo l'ambiente, ma risparmieremo anche un po' di soldi.

Leggi tutto

 

 

Medicina naturale: perchè utilizzarla anche per i nostri animali

Patrizia Sauria

 

 

Chi possiede un amico a 4 zampe si sarà reso conto (purtroppo) quanti disturbi  di salute più o meno gravi possono interessare anche gli animali, proprio come noi umani; alcuni sono comuni a loro, altri sono presenti solo in determinate specie e a volte anche solo in qualche razza. Come intervenire, quale sistema di cura adottare quindi per risolvere i loro problemi di salute? Sta a noi la scelta.

Leggi tutto

 

 

Forum

Trasmettere i cambiamenti climatici con...il violoncello!

Realizzare una scatola foderata partendo da un cartone

 

 

News

Orso Stefano: taglia di 2000 euro sui colpevoli. Avvelenato o ucciso a fucilate?

OGM: l'Italia vieta la coltivazione. Tutte le reazioni

Greenpeace occupa centrale nucleare di Tricastin in Francia: foto e video del blitz

Lo smog provoca il cancro al polmone e infarti: arriva la conferma

Impianti termici: nuove regole per termosifoni e climatizzatori

Lumache che strisciano sul volto: l'ultima frontiera dell'anti-age

Allergia ai cosmetici in aumento: creme idratanti e conservati sotto accusa

Sana Academy, esperti in cattedra e Veganfest al Salone del biologico e del Naturale

Zoomafie 2013: in aumento i reati contro i nostri amici animali

Gorgona: 71 fusti tossici ancora dispersi nel santuario dei cetacei

No agli F-35: ecco dove firmare le petizioni

 

 

 

10 piatti e snack veg perfetti in spiaggia o per un pic-nic

 

 

Quali sono i piatti ideali e gli snack da portare con sé per il pranzo in spiaggia o per un pic-nic? Le alternative sono numerose. Ciò che importa è che i pasti estivi siano allo stesso tempo rinfrescanti e nutrienti

Leggi tutto

 

 

Alloro: tutte le proprieta', gli usi e i benefici

 

 

L'alloro, o lauro (Laurus nobilis), è un albero o un arbusto sempreverde dalle foglie ovali e lucide, alle quali vengono attribuiti i maggiori benefici per la salute di questa pianta. L'alloro è una specie rustica caratteristica delle aree mediterranee, ma che si adatta anche a climi più freschi. In Italia l'alloro può essere coltivato pressoché in qualsiasi orto o giardino. Cresce in maniera spontanea soprattutto nei boschi e nelle zone collinari.

Leggi tutto

 

 

Origano: proprieta' e benefici per la salute

 

 

L'origano (Origanum vulgare) non è soltanto una semplice erba aromatica da utilizzare in cucina, ma un vero e proprio medicinale naturale a cui ricorrere per mantenere a lungo la salute e per la prevenzione delle malattie.

Leggi tutto

 

 

Fukushima, la conferma di Tepco: acqua radioattiva nell'Oceano

 

 

I sospetti erano fondati. Le acque contaminate provenienti dalla centrale nucleare di Fukushima Daichii sono finite davvero nell'oceano. Per la prima volta, la Tepco, società che gestisce l'impianto danneggiato dal terremoto del Giappone, ha ammesso che le acque sotterranee radioattive sono fuoriuscite in mare, alimentando i timori sulla contaminazione dell'oceano.

Leggi tutto

 

 

Riciclo creativo: 10 sottobicchieri fai-da-te dalla spazzatura

 

 

Il riciclo creativo non ha confini. Sono davvero numerosi i materiali che possono essere riutilizzati per realizzare dei sottobicchieri fai-da-te, ma anche dei sottopentola o dei sottotazza, a seconda delle proprie esigenze. 

Leggi tutto

 

 

Api: salviamole con un fiore. Ecco quali piantare

 

 

Non solo scegliere prodotti biologici. Per aiutare le api basta piantare i fiori giusti. Per questo Greenpeace ha reso nota una lista delle piante più adatte che permettono a questi piccoli insetti di trovare rifugio e cibo col polline.

Leggi tutto

 

 

Bishop Rock: l’isola piu’ piccola del mondo

 

 

Bishop Rock è una piccola sporgenza rocciosa che si trova a 4 miglia a ovest di Isole di Scilly, in Cornovaglia, Regno Unito. La roccia si erge da una profondità di 45 metri, con una punta a pelo d'acqua lunga 46 metri e larga 16 metri. Su questa stretta piattaforma si erge un faro, che rende Bishop Rock la più piccola isola al mondo con una costruzione, come riconosciuto dal Guinness dei primati.

Leggi tutto

 

 

Sabbiatura: in Cina i nostri jeans continuano a uccidere

 

 

La sabbiatura dei jeans è letale per gli operai del settore tessile. Si tratta di una tecnica di sbiancamento del denim che viene effettuata con l'impiego di sostanze tossiche per la salute. Una delle conseguenze più gravi è provocata dall'utilizzo di polvere di biossido di silicio, che può essere facilmente inalata e portare alla comparsa della silicosi, un malattia polmonare che può essere mortale.

Leggi tutto

 

 

10 benefici di un abbraccio

 

 

L'abbraccio è una vera e propria terapia per il mantenimento della salute e del benessere. E' un gesto primordiale e rappresenta il primo momento di contatto tra la mamma e il bambino dopo la sua nascita. 

Leggi tutto

 

 

Addio Schoep, il cane con artrosi cullato in acqua che aveva commosso il web

 

 

Schoep aveva 20 anni e soffriva di una pesante forma di artrosi. Era diventato famoso su Internet la scorsa estate, quando lo avevano immortalato mentre galleggiava pacificamente in un lago del Wisconsin, Usa, tra le braccia del suo fedele compagno umano, John Unger, che cercava in questo modo di alleviare le sue sofferenze con la terapia d'acqua. Da allora la loro storia ha fatto commuovere la community, con un video viral e una pagina facebook con oltre 190mila fan.

Leggi tutto

 

 

Muffin al caffé con semi di lino (ricetta vegan)

 

 

Una ricetta dolce senza grassi adatta alla prova costume? Ecco dei simpatici muffin al caffé con semi di lino, che soddisferanno la vostra voglia di dolce, senza mettere a rischio la linea che state faticosamente recuperando.

Leggi tutto

 

 

Le 10 spiagge piu' belle di Malta

 

 

Malta, e le due vicine di casa Gozo e Comino, ospitano spiagge meravigliose, che nulla hanno da invidiare a quelle delle isole tropicali e caraibiche. E per nostro fortuna stanno proprio dietro l'angolo. Grazie alla sua posizione centrale all’interno del Mar Mediterraneo, Malta può beneficiare delle favorevoli correnti marittime che tengono le acque sempre pulite. Ma ecco quali le spiagge più belle dell'isola.

Leggi tutto

 

 

5 buone ragioni per mangiare cibi crudi

 

 

Se volete incrementare i vostri livelli di energia e vitalità, un modo semplice e naturale per farlo e' quello di insererire più cibi crudi nella vostra dieta. In questo articolo vi parlerò del crudismo e di 5 benefici per la salute derivati dal consumo del cibo crudo.

Leggi tutto

 

 

Recupero dell'acqua piovana: sistemi fai-da-te

 

 

Recuperare l'acqua piovana significa avere a disposizione una risorsa preziosa, che permette di evitare sprechi idrici legati all'utilizzo di acqua potabile anche quando non sarebbe necessario. Pensiamo ad esempio all'irrigazione di orti e giardini. 

Leggi tutto

 

 

Blog

 

Una limonata contro la schiavitù. La bellissima storia di una bambina di 9 anni

Arturo Carlino

 

Vivienne  è una bambina di 9 anni, protagonista di una bellissima storia di solidarietà. Un giorno, navigando su internet, ha visto una foto con due bambini che sollevavano enormi pietre.

«Perché hanno quelle pietre in mano?» ha chiesto Vivienne ai suoi genitori. Loro le hanno spiegato che ci sono paesi al mondo in cui esistono ancora delle pratiche barbare, paesi che permettono la schiavitù infantile.

Leggi tutto

 

 

Il criceto impossibile

Andrea Bertaglio

 

 

La New Economics Foundation (NEF) di Londra vanta un’ottima capacità di comunicare, e sa toccare tematiche delicate e complesse senza renderle argomenti per pochi accademici. Questa caratteristica le ha permesso di trattare il tabù della decrescita, anche istituendo un club chiamato “Il criceto impossibile” (www.impossiblehamster.org), presentato da un efficacissimo cartone animato che, in un video di un solo minuto di durata, spiega l’assurdità del concetto di crescita economica illimitata.

Leggi tutto

 

 

Ecco dei rimedi naturali per curale la stomatite dei vostri animali

Patrizia Sauria

 

La stomatite è uno dei disturbi che interessano più frequentemente i nostri amici a 4 zampe; come possiamo intervenire per prevenirla o curarla con i rimedi naturali?

Leggi tutto

 

 

I cinque succhi rossi antiossidanti e antinfiammatori

Stefania Luccarini

In estate, uno dei migliori modi per spegnere la sete, reidratare l’organismo e per assumere in maniera rapida sostanze antiossidanti e antinfiammatorie è quello di bere succhi di frutta freschi ed ecco che oggi vi parlo dei cinque succhi rossi, buoni da bere e ottimi per contrastare le infiammazioni e i radicali liberi troppo spesso dovuti anche ad eccessiva esposizione solare.

Leggi tutto

 

 

Un viaggio tra i monasteri più belli al mondo

Arturo Carlino

 

Oasi di spiritualità dove riscoprire silenzio e meditazione, a diretto contatto con la natura, per nutrire il corpo e la mente.

I monasteri non sono solo luoghi religiosi, sono anche capolavori architettonici e naturali di straordinaria bellezza.

Spesso posizionati in luoghi solitari, in cima a un monte, in mezzo alla natura rigogliosa, raggiungibili attraverso sentieri appartati e sprovvisti di apparecchiature elettroniche.

Abbiamo provato ad immaginare un percorso ideale tra alcuni monasteri, templi ed eremi più suggestivi al mondo.

 

Leggi tutto

 

 

Forum

Uno SCAFFALE dalle cassette della frutta

Niente più dischetti struccanti

 

 

 

News

Sigarette elettroniche: chi le fuma aspira meno nicotina

Torna lo scandalo della carne equina: DNA di cavallo nei prodotti dalla Lettonia

Pesticidi: 25 bambini muoiono in India dopo aver mangiato cibo contaminato a scuola

Il Muos non fa male: e' caos sulla fuga di notizie della relazione dell'ISS

Sicurezza alimentare: il cibo italiano e' il meno contaminato del mondo, ma attenzione ai prodotti low cost

Le piante parlano attraverso il suolo, e i messaggeri sono i funghi

Viva i mirtilli, i frutti che combattono le infezioni

Spiaggia rosa: una raccolta fondi per salvare Budelli dall'asta

 

 

 

Solar steam: il solare termico che rende l’acqua potabile

 

sterilizzatore solare

Buone notizie per la Rice University e per i paesi in via di sviluppo: la Bill and Melinda Gates Foundation ha deciso di finanziare il progetto del Solar Steam, un concentratore solare termico utile a produrre energia elettrica, o a sterilizzare pipì e pupù...

Leggi tutto

 

 

 

 

 

 

 

Noce moscata: proprieta' e benefici per la salute

 

noce moscata benefici

La noce moscata è una spezia comunemente utilizzata in cucina, che nasconde numerose proprietà benefiche. Si tratta del seme decorticato della Miristica fragrans, un albero sempreverde originario delle foreste pluviali delle isole Molucche, in Indonesia. La noce moscata viene impiegata nelle preparazioni alimentari grattugiandone piccole quantità sui cibi per arricchirne il sapore.

Leggi tutto

 

 

Feng Shui: 10 consigli per arredare la casa con consapevolezza

 

feng shui arredare

Il Feng Shui è un'arte orientale, di origine cinese, che si propone di supportare l'architettura tradizionale nella progettazione delle abitazioni e nella scelta dei mobili per l'arredamento. Gli spazi vengono organizzati in modo da creare una vera e propria armonia tra l'interno e l'esterno della casa. Il termine Feng Shui richiama le parole "vento" e "acqua" che, secondo la cultura cinese, equivalgono a salute, felicità, pace e prosperità.

Leggi tutto

 

 

Vacanze con gli animali: 10 consigli per viaggiare in auto con il cane

dog-car

Le vacanze in famiglia non sono più solo per bambini a due zampe. Secondo uno studio condotto da AAA and Best Western International, solo negli Stati uniti più della metà delle famiglie viaggerà con gli animali da compagnia durante le loro vacanze. Se anche voi avete scelto di viaggiare in auto con la famiglia al completo, ivi compreso il vostro compagno a 4 zampe, ecco alcuni consigli per rendere lo spostamento il più agevole possibile.

Leggi tutto

 

 

Eatwell Farm: la casa degli hobbit costruita con un kit prefabbricato per earth house

 

eatwell farrm earth house hobbit

A metà strada tra un casale di campagna e la casa di un Hobbit. Ecco la nuova residenza ad elevata efficienza energetica realizzata dai due proprietari di un'azienda agricola californiana. L'edificio è esso stesso parte della loro attività e ne è diventato il centro. Non si tratta infatti di un semplice rifugio, ma di una struttura molto ampia, una vera e propria cascina di campagna rivisitata.

Leggi tutto

 

 

Namibia: sorprendente viaggio tra deserti, parchi nazionali e foreste pietrificate

 

26 Namibia Highlights

Wonderful Namibia! Non tutti hanno la fortuna durante la propria vita di fare l'esperienza del deserto, in assoluto una delle più particolari e sbalorditive che si possano sperimentare. Fra le dune sperimenti la tua fragilità e ti confronti, come in pochi altri contesti al mondo, con te stesso, i tuoi limiti, la tua piccolezza di fronte alla maestosità della natura.

Leggi tutto

 

 

Zucchero: 10 usi alternativi

 

sugar

Come utilizzare lo zucchero, oltre che per dolcificare bevande e alimenti? Se avete deciso di ridurre il vostro consumo di zucchero bianco e vi ritrovate con delle scorte altrimenti inutilizzate, o se nel corso del tempo avete accumulato ed accantonato delle zollete o delle bustine di zucchero, magari raccolte durante un viaggio e che ora non vi servono più, ecco per voi alcuni possibili riutilizzi anti-spreco.

Leggi tutto

 

 

Mini giardino per principianti: come realizzarlo in 6 mosse

 

mini giardino 6 mosse

Avete sempre avuto il desiderio di realizzare un giardino in miniatura? In questo post vi mostreremo come costruire un simpatico spazio verde in formato micro in poche e semplici mosse, come progetto divertente per occupare i nostri fine settimana con il verde, ma in piccolo.

Leggi tutto

 

 

Te' verde: 10 straordinari benefici per la salute

 

te verde benefici

Il tè verde è molto più di una semplice bevanda. Può essere considerato come un vero e proprio medicinale naturale. Le popolazioni del Giappone lo sanno bene e da secoli lo utilizzano per via delle sue proprietà benefiche, che nel corso degli anni hanno ricevuto sempre più conferme da parte della scienza.

Leggi tutto

 

 

Arte dai rifiuti: le sculture ricche di emozioni di Dario Tironi

 

cover tironi

Dagli scarti può nascere l'arte. E i rifiuti, alcuni spesso inutilizzabili, possono tornare a nuova vita trasformandosi in opere espressive e belle da vedere. Come le sculture di Dario Tironi, artista bergamasco che ha conquistato la fama internazionale con le sue originali creazioni realizzate usando interamente spazzatura, vecchi giocattoli destinati alla discarica e oggetti di scarto.

Leggi tutto

 

 

Blog

 

 

10 cascate mozzafiato

Arturo Carlino

b2ap3_thumbnail_00--havasu-falls-arizona.jpg

Le cascate rappresentano la forza sublime e precaria della natura, la capacità di ritagliarsi uno spazio in una valle di montagna o di plasmare i canyon più grandi del mondo.

E' impossibile non rimanere affascinati davanti ad uno spettacolo tanto straordinario: hanno il potere di sedurre e incantare qualsiasi viaggiatore. 

 

Leggi tutto

 

 

Mollo tutto, nuova vita in campagna: 5 storie di successo

Radici

b2ap3_thumbnail_cambio-vita-campagna.jpg

Cambiare vita, cambiare lavoro e trasferirsi in campagna. E' il sogno di molti e coinvolge soprattutto coloro che, pur avendo un lavoro sicuro o avendo iniziato la propria carriera professionale, sentono la vita di città troppo stretta e decidono di andare alla ricerca delle proprie origini e di un rinnovato contatto con la terra. La Coldiretti ha raccolto le storie di cinque persone che ce l'hanno fatta. Spero che leggerle possa esservi d'ispirazione.

Leggi tutto

 

 

Il criceto impossibile

Andrea Bertaglio

 Il-criceto-impossibile

La New Economics Foundation (NEF) di Londra vanta un’ottima capacità di comunicare, e sa toccare tematiche delicate e complesse senza renderle argomenti per pochi accademici. Questa caratteristica le ha permesso di trattare il tabù della decrescita, anche istituendo un club chiamato Il criceto impossibile (www.impossiblehamster.org), presentato da un efficacissimo cartone animato che, in un video di un solo minuto di durata, spiega l’assurdità del concetto di crescita economica illimitata.

Leggi tutto

 

 

11 alimenti che possono contrastare le infiammazioni

Stefania Luccarini

Oggi voglio riprendere l’argomento di uno dei miei ultimi post legato alle infiammazioni dell’organismo per parlarvi di undici cibi antinfiammatori che non dovete farvi mancare! Si perché, magari per i più pigri, assumere i succhi antinfiammatori di cui vi ho già parlato può essere un’impresa difficile, ma credo che consumare questi alimenti sia una cosa fattibile per tutti. 

Leggi tutto

 

Forum

 

Cercasi coinquilino ecosostenibile :-)

20 idee per indossare e riciclare i vecchi foulard

 

News

Stop all’olio di palma: due bambini lanciano la petizione contro Starbucks (VIDEO)

SOS Lampedusa: inviamo libri per costruire una biblioteca. L'appello del sindaco Nicolini #lampedusalegge

Vegan zombie: dalla webserie un libro a fumetti per cucinare veg con i morti viventi (video)

Petrolio: via libera alle trivelle nella Terra di Mezzo degli Hobbit

Florafelt: un giardino verticale da parete dal riciclo delle bottiglie in PET

Harpur Hill. La laguna blu perche' avvelenata: tutte le immagini

SyntoDefense: il tetto repellente per allontanare zanzare e piccioni in modo ecologico

Eco-driving: la guida 2013 per risparmiare carburante ed emissioni di C02

Acquario di Genova: inaugurato nuovo padiglione per la prigionia dei cetacei

 

 

 

 

 

SE CERCATE CASA COMPRATELA A MASDAR CITY - A 17 KM DA ABU DHABI, E’ LA PRIMA CITTÀ A IMPATTO ZERO TOTALMENTE ALIMENTATA DA ENERGIA SOLARE ED EOLICA, 98% DEI RIFIUTI RICICLATI, DOVE SI GIRA A PIEDI O IN BICI

11 NOV 16:19

E’ nel deserto di Abu Dhabi ed è il primo nucleo di città totalmente alimentata da energia solare ed eolica, 98% dei rifiuti riciclati - Un centro urbano su un’area di 7 km quadrati che a regime, entro 15 anni, ospiterà 40 mila abitanti, 1.500 imprese e darà lavoro ad altri 50 mila pendolari - Una città dove ci si muove in bici o in navetta…

 

 

ECOLOGIA ED AMBIENTE 16.11.13

 

 

Frutta e Verdura di Stagione: la spesa di Agosto

 

 

Fresca, ricca d’acqua e sali minerali la frutta e la verdura di Agosto ci aiuta a tirarci su, a rinfrescarci, a dissetarci e soprattutto a evitare una pericolosa disidratazione del nostro organismo, molto spesso causata dalle giornate di forte afa.

Leggi tutto

 

 

Mese di agosto: semina, raccolto e lavori nell'orto

 

 

Il mese di agosto è sicuramente uno dei periodi più impegnativi per quanto riguarda la cura dell'orto. Chi ha a disposizione alcuni giorni di vacanza, potrà dedicare una parte di essi al raccolto o alla semina di ortaggi e piantine che potranno iniziare a dare i loro frutti entro l'annata in corso o che potranno essere prescelte in previsione del raccolto che si vorrà ottenere per l'annata successiva.

Leggi tutto

 

 

I 10 Glamping piu' belli e originali d'Europa

 

 

I Glamping sono campeggi a cinque stelle, dotati di ogni comodità, che non hanno nulla da invidiare agli alberghi, ma che offrono il vantaggio di poter trascorrere un soggiorno a diretto contatto con la natura

Leggi tutto

 

 

Semi di finocchio: 10 straordinari benefici per la salute

 

 

I semi di finocchio (Foeniculum vulgare) sono considerati una spezia da utilizzare in cucina per arricchire di sapore i nostri piatti e come ingredienti nella preparazione casalinga di pane, crackers e grissini. Sono ottimi anche per guarnire i pretzel. Il loro sapore è piuttosto dolce e ricorda quello dell'anice. A scopo curativo vengono utilizzati soprattutto per la preparazione di tisane adatte a ridurre i gonfiori e a stimolare la diuresi. Quali sono i benefici per la salute dei semi di finocchio? Ecco i principali.

Leggi tutto

 

 

Pallet: 5 cose da sapere per riutilizzare i bancali in sicurezza

 

pallet

Riutilizzare i pallet nei progetti fai-da-te è sicuro? I pallet sono riciclabili, sono in legno e non costano nulla, se vengono recuperati e non acquistati. Sembrano dunque i materiali di partenza ideali per i propri progetti di riciclo creativo. Può capitare però che i pallet, come può avvenire per i mobili in legno, siano stati trattati con sostanze chimiche potenzialmente tossiche.

Leggi tutto

 

 

Emergenza zanzare: ritorna in Italia il virus West Nile

 

zanzare west nile

Virus West Nile, scatta l'allerta in Pianura Padana. A Modena negli ultimi giorni è stata rilevata la presenza di zanzare portatrici del virus West Nile. Non vi sarebbe stato alcun caso di contagio fino a questo momento. Per evitare la diffusione della malattia, sono state rafforzate le misure del Piano Regionale di sorveglianza e controllo relativo alla diffusione del virus West Nile.

Leggi tutto

 

 

Due mesi per demolire la casa hobbit: ecco dove firmare la petizione

 

Charlies-Hobbit-House-1

Due mesi di tempo per demolire la loro bella casa in stile hobbit. È quanto intimato dal Consiglio della Contea del Pembrokeshire, in Galles. Così Charlie Hague e la sua compagna Megan dovranno distruggere la loro casetta dal tetto verde e dalle pareti fatte con balle di paglia. La motivazione? La casa nuoce all'atmosfera rurale della campagna. Peccato però che l'abitazione sia ad impatto zero e che sia stata costruita senza in alcun modo apportare danni all'ambiente circostante.

Leggi tutto

 

 

Pesche sciroppate: come prepararle in casa

 

 

Le pesche sciroppate, ecco una conserva tipicamente estiva che può essere preparata in casa con pochi e semplici ingredienti. Scegliete pesche giunte al perfetto punto di maturazione, né troppo dure né troppo morbide. 

Leggi tutto

 

 

Onicofagia: 10 rimedi naturali per smettere di mangiarsi le unghie

 

mangiarsi le unghie

Vi mangiate le unghie e vorreste smettere? Esistono numerosi rimedi naturali che potranno aiutarvi. Sulle unghie rosicchiate, a scopo curativo, potrete applicare gel d'aloe vera, burro di karitè, oleolito di iperico, oleolito di lavanda o olio di mandorle dolci.

Leggi tutto

 

 

#Albeinmalga, vivere l'esperienza di una malga alle prime luci dell'alba

 

 

Il Trentino è una tra le regioni italiane più attente alla sostenibilità ambientale, per la conformazione stessa del territorio, in prevalenza montano e boschivo, ma anche per il legame che la sua gente ha da sempre con il paesaggio che lo circonda.

Leggi tutto

 

 

Fotovoltaico in condominio: ecco come fare

 

fotovoltaico condominio cover

Installare un impianto fotovoltaico nel condominio è una buona opportunità per autoprodurre almeno una parte dell'energia elettrica che si consuma e, di conseguenza, ridurre la bolletta dell'elettricità. Purtroppo, con la fine del Quinto Conto Energia, non è più possibile accedere agli incentivi statali per il fotovoltaico e, quindi, guadagnare con il solare. Resta, invece, la possibilità di utilizzare le detrazioni Irpef al 50% per ammortizzare metà della spesa sostenuta per l'impianto.

Leggi tutto

 

 

Come costruire un vaso autoirrigante

 

vaso autoirrigante

Costruire un vaso autoirrigante che permetta alle vostre piante di avere a disposizione l'acqua necessaria alla loro sopravvivenza anche quando sarete fuori casa o partirete per le vacanze potrebbe essere davvero un'ottima idea. 

Leggi tutto

 

 

15enne canadese crea la torcia senza batterie che si alimenta tenendola in mano

 

Ann torcia

Il calore delle mani basterà a produrre l'energia necessaria ad alimentare una torcia. L'idea non è della Nasa ma di un'adolescente di 15 anni originaria del Canada, che è tra i finalisti mondiali del Google Science Fair dedicato ai giovani e alle loro idee in grado di cambiare il mondo.

Leggi tutto

 

 

Macerato di pomodoro contro afidi e parassiti dell'orto

 

macerato di pomodoro

Il macerato di pomodoro, ecco un rimedio naturale, suggerito dall'agricoltura biodinamica, per contrastare la presenza di afidi e di parassiti nell'orto, che potrebbero rovinare il raccolto. L'impiego del macerato di pomodoro viene indicato come adatto a difendere gli ortaggi dalle aggressioni dei parassiti e degli insetti fitofagi, che si nutrono cioè delle loro foglie.

Leggi tutto

 

 

Campeggio: Mini lancia 3 nuovi micro-camper per un lusso da portare ovunque

 

 

Non soltanto campeggi di lusso, meglio conosciuti come glamping, ma veri e propri camper con tutti i comfort per vacanze "on the road" all'insegna della comodità. Ecco le tre nuove proposte di Mini per i viaggiatori più avventurosi, che preferiscono avere a disposizione un vero e proprio tetto sula testa, anche se insolito, invece di una comune tenda da campeggio.

Leggi tutto

 

 

Beer Can House: casa fatta con 50.000 lattine diventa museo in Texas (le immagini)

 

 

Riciclo creativo lattine. A Houston, in Texas, c'è una prodezza incredibile, che finalmente ha ricevuto il giusto riconoscimento. È Beer Can House, minuzioso lavoro del tappezziere in pensione, oggi scomparso, John Milkovisch, che iniziò a realizzarla nel 1968, partendo dal taglio e dall'appiattimento delle lattine di birra per emulare i rivestimenti in alluminio.

Leggi tutto

 

 

Blog

 

 

Perseidi: ecco come osservare le stelle cadenti piu' belle dell'anno

Universo Green

 

Tra pochi giorni potremo ammirare le stelle cadenti più belle dell'anno. Che le chiamiamo lacrime di San Lorenzo, stelle cadenti, meteore o Perseidi il totale non cambia. Quest'anno regaleranno spettacolo. Merito anche della Luna che essendo ancora lontana dalla sua fase di plenilunio, ci permetterà di avere un cielo più buio e di riuscire ad osservare al meglio il passaggio annuale di queste meteore.

Leggi tutto

 

 

Rimedi naturali cistite: Cranberry, il mirtillo rosso americano

Naturomania

 

Durante la stagione estiva aumentano i casi di cistite e le recidive di questo fastidiosissimo disturbo, ciò spesso è dovuto ad un abbassamento delle difese immunitarie, un po' fisiologico soprattutto se si sta per staccare la spina dopo un anno particolarmente stressante e faticoso. Inoltre c'è da dire che le cistiti ritornano all'attacco più facilmente quando fa caldo, se si cambia alimentazione, si ha problemi ad andare in bagno e in tutte le situazioni in cui si è più a contatto con i batteri che la provocano (tra cui il più comune è l'Escherichia coli).

Leggi tutto

 

 

National Geographic Traveler Contest 2013: ecco i vincitori

Arturo Carlino

 

Quest'anno il National Geographic Travel Photo Contest ha compiuto 25 anni, affermandosi come uno dei concorsi fotografici più apprezzati e longevi.

 

Sui banchi dei giudici sono arrivate oltre 15.500 fotografie da tutto il mondo: Brasile, Giappone, Kenya, Indonesia, Myanmar, Norvegia, Utah (Usa), Taiwan, Nuova Zelanda e Congo, sono i luoghi ritratti negli scatti premiati.

 

«Ogni anno il compito di giudicare diventa più difficile. La qualità delle foto è sempre più alta e la gamma delle immagini più diversificata» ha dichiarato Keith Bellows, redattore capo di National Geographic Traveler. «È emozionante scoprire nuovi fotografi così fantasiosi».

 

In totale ci sono tre vincitori, sette menzioni speciali e una fotografia scelta dai lettori.

 

 

Leggi tutto

 

 

Occhio agli occhi! Rimedi naturali per curare la congiuntivite dei nostri animali

Patrizia Sauria

b2ap3_thumbnail_congiuntivite-greenme.jpg

 

La congiuntivite è un processo infiammatorio che interessa gli occhi, e può interessare anche i nostri animali. Esistono però dei rimedi naturali che possono essere utili per risolvere il problema alleviando quindi il fastidio provato dai nostri cani e gatti.

Leggi tutto

 

Forum

 

 

L'ecologia nei cartoni parla esperanto  

 

20 idee per indossare e riciclare i vecchi foulard  

 

 

 

News

Hamburger artificiale al debutto, vale 250 mila euro

Approvato l'articolo 13 "restringi-vivisezione". Green Hill dovra' chiudere

Ecomostri: dal Ministero dell'Ambiente 10 milioni per abbatterli

Senza carne bovina, 4 miliardi di persone in piu' avrebbero cibo a sufficienza

Latte in polvere contaminato: allarme botulismo in Asia. Danone richiama i suoi prodotti

Consumo di suolo: il 55% delle coste italiane divorate dal cemento

Uruguay: la Camera dice si' alla legalizzazione della marijuana

Australia: la terra degli aborigeni sarà la pattumiera del nucleare?

Insalata confezionata: allarme intossicazioni negli Stati Uniti

Bill Clinton diventa vegan per vivere di piu' e salvare il cuore

 

 

10 consigli per l'orto e il giardino in estate

 

 

Giardino in fiore e orto ricco di frutti da raccogliere. Ecco le migliori speranza per l'estate di tutti gli appassionati di giardinaggio. Il sole, il caldo e i temporali improvvisi, magari accompagnati da grandine, possono mettere a dura prova l'orto e le piante del giardino. 

Leggi tutto

 

 

Vacanze con gli animali: 10 consigli per viaggiare in auto con il cane

 

 

Le vacanze in famiglia non sono più solo per bambini a due zampe. Secondo uno studio condotto da AAA and Best Western International, solo negli Stati uniti più della metà delle famiglie viaggerà con gli animali da compagnia durante le loro vacanze. Se anche voi avete scelto di viaggiare in auto con la famiglia al completo, ivi compreso il vostro compagno a 4 zampe, ecco alcuni consigli per rendere lo spostamento il più agevole possibile.

Leggi tutto

 

 

Detox: 10 consigli per depurarsi al meglio dalle tossine

 

 

Estate, con l'arrivo delle vacanze ecco un momento di relax da dedicare finalmente a se stessi e alla cura del corpo. Nei giorni da trascorrere lontani dalla routine potreste seguire alcuni consigli utili per purificare l'organismo, grazie a un vero e proprio percorso detox. Ecco i suggerimenti per depurarsi e liberarsi dalle tossine della dottoressa Michelle Schoffro Cook, esperta di medicina naturale.

Leggi tutto

 

 

Estate: le 10 regole per conservare gli alimenti in frigo

 

 

Conservare gli alimenti correttamente nei mesi estivi diventa ancora più importante. Molte cose vanno riposte in frigo per evitare che vadano a male e che possano avere delle conseguenze per la nostra salute. Per questo, la Direzione generale della Comunicazione e delle relazioni istituzionali in collaborazione con la Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione, ha resto noto il dossier Il mio frigo che fornisce i consigli per utilizzare meglio il frigorifero di casa, in poche semplici mosse.

Leggi tutto

 

 

Sorbetto: 5 ricette fai-da-te

 

 

Sorbetto, ecco come prepararlo in casa con o senza gelatiera, servendosi semplicemente del proprio freezer e di un frullatore o mixer da cucina. Chi ha la gelatiera, dovrà azionarla per circa 30 minuti per ottenere il sorbetto, oppure dovrà seguire il programma apposito dell'elettrodomestico.

Leggi tutto

 

 

Ayurveda: 10 consigli di benessere per l'estate

 

 

L'estate, secondo l'Ayurveda, è correlata all'elemento fuoco (dominato dal principio, o "dosha", che prende il nome di Pitta), legato al calore, all'irritabilità e agli scoppi d'ira. Pitta governa il metabolismo e la digestione. Una sua azione eccessiva può provocare sudorazione abbondante, acidità di stomaco, comparsa di eritemi sulla pelle, sentimenti di rabbia. Per contrastare Pitta e rendere il caldo più sopportabile, l'Ayurveda propone alcuni consigli utili da mettere in pratica durante l'estate.

Leggi tutto

 

 

Frutta e Verdura di Stagione: spesa di Luglio

 

 

Con Luglio l’arcobaleno dei colori che la natura ci offre è davvero al suo massimo splendore. Questo è il mese in cui i pomodori finalmente si lasciano cogliere e ci permettono di godere della loro freschezza e del loro sapore così succoso e fragrante. Ma è anche il mese in cui possiamo dedicarci, magari durante le piacevoli serate, ad una rilassante attività di immagazzinamento e conservazione delle prelibatezze estive, da gustare durante il grigio inverno per farci ricordare gli odori ma soprattutto i gusti dell’orto: melanzane e zucchine sott’olio, marmellate di fragole, ciliegie o di nutrienti albicocche.

Leggi tutto

 

 

Mese di luglio: semina, raccolto e lavori nell'orto

 

 

Il mese di luglio è ricco di doni sia per quanto riguarda l'orto che il frutteto. L'arrivo del grande caldo richiederà annaffiature più frequenti. 

Leggi tutto

 

 

Le 10 piante piu' velenose

 

 

Piante velenose, come riconoscerle? Attenzione alle specie tossiche durante la raccolta delle erbe spontanee. E' necessario saper identificare ciò che potrebbe essere pericoloso raccogliere ogni volta che ci si avventura in campagna o tra i boschi.

Leggi tutto

 

 

Marmellata senza zucchero aggiunto: 5 gustose ricette fai-da-te

 

 

Oggi vi proponiamo alcune ricette per la preparazione di marmellate senza zucchero e senza alcun tipo di dolcificante aggiunto. E' consigliabile utilizzare della frutta ben matura in modo che le marmellate risultino comunque dolci. Le marmellate senza zucchero sottoposte a cottura si conservano in dispensa per almeno tre mesi e dopo l'apertura devono essere riposte in frigorifero e consumate entro pochi giorni.

Leggi tutto

 

 

Emma Stone: il segreto per una pelle splendente? Il bicarbonato di Sodio

 

 

Il segreto per una pelle da star? Il bicarbonato di sodio!  A rivelarlo è Emma Stone, attrice famosa per aver recitato in The Amazing Spiderman 2, oltre che per la sua pelle liscia e luminosa. Emma ha spiegato che, quando desidera esfoliare la pelle del viso, ricorre proprio al bicarbonato di sodio. L'attrice lo utilizza in maniera molto semplice per strofinare la pelle.

Leggi tutto

 

 

Ferite e cicatrici: i rimedi naturali per curarle e ridurle

 

 

Ferite e cicatrici, come possiamo prendercene cura in maniera naturale? La medicina alternativa suggerisce numerosi rimedi per potersi occupare delle ferite e delle cicatrici con estratti derivati da fiori e piante officinali presenti in natura. In questo modo la pelle è condotta verso la guarigione in modo non aggressivo. 

Leggi tutto

 

 

Percarbonato di sodio: proprieta', usi e dove trovare lo sbiancante ecologico

 

 

Il percarbonato di sodio è uno sbiancante eco-compatibile e non inquinante. Nei detersivi ha sostituito il perborato di sodio. Svolge allo stesso tempo una azione sia detergente che sbiancante. 

Leggi tutto

 

 

Melone: proprietà, benefici e come gustarlo al meglio

 

 

Il melone, insieme all'anguria, è uno dei frutti simbolo dell'estate. Si tratta di un frutto dolce e gustoso. La polpa del melone è succosa e molto profumata nel momento in cui il frutto giunge a completa maturazione.

Leggi tutto

 

 

La casa di paglia che si riscalda con il compost

 

 

Una casa con pareti di paglia che si riscalda utilizzando il compost. L'hanno progettata e realizzata gli studenti della Università giapponese di Waseda , utilizzando il metodo nipponico del Bokashi.

Leggi tutto

 

 

Passiflora: mille proprietà, usi e benefici

 

 

La passiflora (con particolare riferimento alla Passiflora caerulea ed alla Passiflora incarnata) è una pianta dai fiori color bianco, azzurro e porpora coltivata per lo più a scopo decorativo, ma che nasconde interessanti proprietà benefiche dal punto di vista erboristico.

Leggi tutto

 

 

Come rimuovere un nido di vespe

 

 

Come rimuovere un nido di vespe senza ricorrere ad un insetticida? Le azioni da compiere possono dipendere dalla posizione del nido di vespe e dalle sue dimensioni.

Leggi tutto

 

 

Wave Trophy 2013: il più grande rally di auto elettriche del mondo day by day (#wave2013)

 

 

Finalmente ci siamo, siamo pronti, ancora poche ore e prenderà il via la terza edizione del "WAVE Trophy 2013" il più grande rally di auto elettriche del mondo a cui parteciperemo anche noi come unico team italiano in gara.

Leggi tutto

 

 

Olio di sesamo: tutte le proprieta' e 5 usi per la bellezza fai-da-te

 

 

L'olio di sesamo è stato utilizzato per centinaia di anni come rimedio curativo naturale. Viene estratto dai semi di sesamo, noti soprattutto per il loro elevato contenuto di calcio e di lipidi benefici. 

Leggi tutto

 

 

Semi di pompelmo: proprieta', utilizzi e dove trovare l'estratto

 

 

Semi di pompelmo, ecco degli alleati naturali per la salute tutti da scoprire. Dai semi di pompelmo viene ricavato un estratto considerato particolarmente benefico per la cura naturale della salute, dalle numerose applicazioni. Un concentrato di benessere che non a caso viene definito spesso "farmacia tascabile". 

Leggi tutto

 

 

Pretzel: la ricetta vegan con pasta madre

 

 

I pretzel, o brezel, sono una varietà di pane tipica dei Paesi di lingua tedesca. Sono popolari in Germania, Austria e Svizzera. L'origine dei pretzel sarebbe però francese o italiana e la loro ideazione è stata attribuita a monaci medievali. La loro preparazione casalinga può avvenire utilizzando la pasta madre per ottenere una lievitazione naturale.

Leggi tutto

 

 

Indice e carico glicemico: ecco come scegliere i carboidrati a tavola

 

 

Indice glicemico, se ne parla sempre di più. Molto spesso però si tende a far confusione. In generale, ad un indice glicemico più basso è connessa una minore quantità di insulina in circolo nell'organismo e di conseguenza un alleggerimento del lavoro del pancreas. A fare chiarezza ci ha pensato il team di nutrizionisti che di recente ha partecipato al summit mondiale organizzato a Stresa da NFI (Nutrition Foundation of Italy) e Oldways USA. Qui è emersa la necessità di classificare i carboidrati non più in semplici e complessi, o se vogliamo, zuccheri e amidi.

Leggi tutto

 

 

Vacanze in agriturismo: le 5 novità del 2013

 

Gli agriturismi saranno la meta preferita dagli italiani per l'estate 2013. Sono infatti 3,5 milioni le persone che trascorreranno le vacanze estive in uno degli oltre 20 mila agriturismi presenti nel nostro Paese, secondo i dati comunicati da parte della Coldiretti. 

Leggi tutto

 

 

 

Blog

 

8 specie canine a rischio di estinzione

Arturo Carlino

 

Quando parliamo di cani la prima immagine che ci viene in mente è quella di un pastore tedesco, di un levriero, di un labrador o comunque di un volto familiare. Ma la famiglia del cane è molto numerosa e variegata.

Alcune di queste specie - purtroppo - sono in grave pericolo, rischiano di scomparire per sempre a causa del comportamento sempre più insensato dell'uomo, che sconvolge il loro habitat  e il loro stile di vita.
Ci sono tuttavia alcuni programmi di conservazione che provano a salvarli prima che sia troppo dardi.

Andiamo a conoscere alcuni tra i più affascinanti parenti della famiglia di Fido. E non meravigliatevi se qualcuno di loro rapirà il vostro cuore.

 

Leggi tutto

 

 

Ritrova la forma e il buonumore con la dieta dei Colori!

Stefania Luccarini

 

Quest’anno l’estate, tarda un po’ a manifestarsi in tutta la sua massima espressione…prendiamola così e cogliamo l’occasione per rimediare a quei fastidiosi chiletti di troppo che ci affliggono. La Cromoterapia, può essere un buon inizio: utilizzando sia i cibi colorati che l’energia dei colori, specie se i chili da eliminare non sono molti, senza ansia ed eccessivi sacrifici, si possono conseguire buoni risultati duraturi. Vediamo.

Leggi tutto

 

 

Triangolo estivo, rieccolo: ecco come osservarlo

Universo Green

 

Estate, ben arrivata! E insieme alle notti più brevi dell'anno (con meno ore di buio!), arrivano anche le stelle più belle da ammirare. Come il Triangolo Estivo, il consueto appuntamento con Vega, Altair e Deneb. Già adesso è possibile scorgere la spettacolare forma nel cielo. Ecco come fare per osservarlo.

Leggi tutto

 

 

Forum

 

Gelsi secolari

Zucchine super croccanti (senza olio!)

Riciclo creativo dei CASSETTI 

 

News

Ciao Margherita Hack, grande scienziata, vegetariana e amante della bici

MUOS, nuova perizia: le antenne non dovevano essere autorizzate

Portobello: apre l'emporio anticrisi di Modena, dove non si paga con i soldi

Erbe cinesi: pesticidi tossici nei prodotti di medicina tradizionale cinese

Acqua pubblica: la delibera AEEG per applicare i referendum è una truffa

Carbone: le centrali emettono oltre 1 tonnellata di Co2 al secondo. Blitz di Greenpeace a Civitavecchia

A 16 anni inventa la bioplastica fatta con le bucce di banana

Latte di Dromedario: autorizzata la vendita in Europa

Vino vegan: arriva la certificazione per brindisi cruelty free

Cirque du soleil: artista precipita da 15 metri e muore

India: primo paese asiatico a vietare test cosmetici sugli animali

 

 

 

Frutta e Verdura di Stagione: spesa di Luglio

 

Con Luglio l’arcobaleno dei colori che la natura ci offre è davvero al suo massimo splendore. Questo è il mese in cui i pomodori finalmente si lasciano cogliere e ci permettono di godere della loro freschezza e del loro sapore così succoso e fragrante. Ma è anche il mese in cui possiamo dedicarci, magari durante le piacevoli serate, ad una rilassante attività di immagazzinamento e conservazione delle prelibatezze estive, da gustare durante il grigio inverno per farci ricordare gli odori ma soprattutto i gusti dell’orto: melanzane e zucchine sott’olio, marmellate di fragole, ciliegie o di nutrienti albicocche.

Leggi tutto

 

 

Mese di luglio: semina, raccolto e lavori nell'orto

 

Il mese di luglio è ricco di doni sia per quanto riguarda l'orto che il frutteto. L'arrivo del grande caldo richiederà annaffiature più frequenti. 

Leggi tutto

 

 

Le 10 piante piu' velenose

 

 

Piante velenose, come riconoscerle? Attenzione alle specie tossiche durante la raccolta delle erbe spontanee. E' necessario saper identificare ciò che potrebbe essere pericoloso raccogliere ogni volta che ci si avventura in campagna o tra i boschi.

Leggi tutto

 

 

Marmellata senza zucchero aggiunto: 5 gustose ricette fai-da-te

 

Oggi vi proponiamo alcune ricette per la preparazione di marmellate senza zucchero e senza alcun tipo di dolcificante aggiunto. E' consigliabile utilizzare della frutta ben matura in modo che le marmellate risultino comunque dolci. Le marmellate senza zucchero sottoposte a cottura si conservano in dispensa per almeno tre mesi e dopo l'apertura devono essere riposte in frigorifero e consumate entro pochi giorni.

Leggi tutto

 

 

Emma Stone: il segreto per una pelle splendente? Il bicarbonato di Sodio

 

 

Il segreto per una pelle da star? Il bicarbonato di sodio!  A rivelarlo è Emma Stone, attrice famosa per aver recitato in The Amazing Spiderman 2, oltre che per la sua pelle liscia e luminosa. Emma ha spiegato che, quando desidera esfoliare la pelle del viso, ricorre proprio al bicarbonato di sodio. L'attrice lo utilizza in maniera molto semplice per strofinare la pelle.

Leggi tutto

 

 

Ferite e cicatrici: i rimedi naturali per curarle e ridurle

 

 

Ferite e cicatrici, come possiamo prendercene cura in maniera naturale? La medicina alternativa suggerisce numerosi rimedi per potersi occupare delle ferite e delle cicatrici con estratti derivati da fiori e piante officinali presenti in natura. In questo modo la pelle è condotta verso la guarigione in modo non aggressivo. 

Leggi tutto

 

 

Percarbonato di sodio: proprieta', usi e dove trovare lo sbiancante ecologico

 

Il percarbonato di sodio è uno sbiancante eco-compatibile e non inquinante. Nei detersivi ha sostituito il perborato di sodio. Svolge allo stesso tempo una azione sia detergente che sbiancante. 

Leggi tutto

 

 

Melone: proprietà, benefici e come gustarlo al meglio

 

 

Il melone, insieme all'anguria, è uno dei frutti simbolo dell'estate. Si tratta di un frutto dolce e gustoso. La polpa del melone è succosa e molto profumata nel momento in cui il frutto giunge a completa maturazione.

Leggi tutto

 

 

La casa di paglia che si riscalda con il compost

 

 

Una casa con pareti di paglia che si riscalda utilizzando il compost. L'hanno progettata e realizzata gli studenti della Università giapponese di Waseda , utilizzando il metodo nipponico del Bokashi.

Leggi tutto

 

 

Passiflora: mille proprietà, usi e benefici

 

La passiflora (con particolare riferimento alla Passiflora caerulea ed alla Passiflora incarnata) è una pianta dai fiori color bianco, azzurro e porpora coltivata per lo più a scopo decorativo, ma che nasconde interessanti proprietà benefiche dal punto di vista erboristico.

Leggi tutto

 

 

Come rimuovere un nido di vespe

 

 

Come rimuovere un nido di vespe senza ricorrere ad un insetticida? Le azioni da compiere possono dipendere dalla posizione del nido di vespe e dalle sue dimensioni.

Leggi tutto

 

 

Wave Trophy 2013: il più grande rally di auto elettriche del mondo day by day (#wave2013)

 

 

Finalmente ci siamo, siamo pronti, ancora poche ore e prenderà il via la terza edizione del "WAVE Trophy 2013" il più grande rally di auto elettriche del mondo a cui parteciperemo anche noi come unico team italiano in gara.

Leggi tutto

 

 

Olio di sesamo: tutte le proprieta' e 5 usi per la bellezza fai-da-te

 

 

L'olio di sesamo è stato utilizzato per centinaia di anni come rimedio curativo naturale. Viene estratto dai semi di sesamo, noti soprattutto per il loro elevato contenuto di calcio e di lipidi benefici. 

Leggi tutto

 

 

Semi di pompelmo: proprieta', utilizzi e dove trovare l'estratto

 

 

Semi di pompelmo, ecco degli alleati naturali per la salute tutti da scoprire. Dai semi di pompelmo viene ricavato un estratto considerato particolarmente benefico per la cura naturale della salute, dalle numerose applicazioni. Un concentrato di benessere che non a caso viene definito spesso "farmacia tascabile". 

Leggi tutto

 

Gelsi secolari

Zucchine super croccanti (senza olio!)

Riciclo creativo dei CASSETTI 

 

News

Ciao Margherita Hack, grande scienziata, vegetariana e amante della bici

MUOS, nuova perizia: le antenne non dovevano essere autorizzate

Portobello: apre l'emporio anticrisi di Modena, dove non si paga con i soldi

Erbe cinesi: pesticidi tossici nei prodotti di medicina tradizionale cinese

Acqua pubblica: la delibera AEEG per applicare i referendum è una truffa

Carbone: le centrali emettono oltre 1 tonnellata di Co2 al secondo. Blitz di Greenpeace a Civitavecchia

A 16 anni inventa la bioplastica fatta con le bucce di banana

Latte di Dromedario: autorizzata la vendita in Europa

Vino vegan: arriva la certificazione per brindisi cruelty free

Cirque du soleil: artista precipita da 15 metri e muore

India: primo paese asiatico a vietare test cosmetici sugli animali

 

 

 

 

Zenzero: come coltivarlo sul balcone

 

 

Lo zenzero (Zingiber officinale) può essere coltivato sul balcone o all'interno della propria abitazione, utilizzando un normale vaso, un bidone o un sacco. Si tratta di una pianta erbacea originaria dell'estremo Oriente. La sua importazione avviene per lo più dalla Cina. Se volete avere a disposizione dello zenzero a chilometri zero, non vi resta che iniziare la sua coltivazione casalinga.

Leggi tutto

 

 

Come ridurre nel nostro piccolo l'esposizione ai metalli pesanti

 

 

I metalli pesanti, si sa, sono sostanze inquinanti per l'ambiente e di conseguenza anche per noi. Moltissime persone sembrano preoccupate circa quest'argomento quando si parla di orti urbani ed orticoltura cittadina, tanto che tempo fa avevamo già trattato l'argomento, ma spesso ignorano completamente che questi metalli sono enormemente presenti nella nostra vita e siamo proprio noi a portarceli.

Leggi tutto

 

 

10 spezie della salute

 

 

Le spezie sono delle alleate davvero preziose, non soltanto in cucina, per insaporire i nostri piatti, ma nella vita di tutti giorni, per la protezione della salute e per la prevenzione delle malattie. Alcune spezie, più di altre, sono ricche di proprietà benefiche in grado di rafforzare il nostro sistema immunitario e di regolare i livelli del colesterolo e degli zuccheri nel sangue. 

Leggi tutto

 

 

Ghiaccioli alla "nutella" fai-da-te (ricetta vegan)

 

 

Le possibilità per preparare i ghiaccioli in casa sono infinite, soprattutto per quanto riguarda i gusti, a partire dalla frutta. Avreste mai pensato di poter preparare dei ghiaccioli alla nutella? Ve li proponiamo in una versione vegan molto golosa. Se sceglierete del latte di soia preparato in casa o al naturale in sostituzione del latte di soia al cioccolato che è possibile trovare in vendita, vi basterà disciogliere nella quantità di latte indicato un cucchiaio di cacao in polvere, dolce o amaro.

Leggi tutto

 

 

Truffe alimentari: 10 regole per il consumatore. Il decalogo dei NAC

 

 

Frodi alimentari, nuovi sequestri dei carabinieri. Ecco il decalogo contro il falso a tavola

I nuovi controlli dei Nuclei Antifrodi Carabinieri hanno portato alla luce nuove frodi alimentari. Coinvolte 147 aziende ed attività commerciali, con falsi prodotti DOP/IGP come “Parmigiano Reggiano”, “Mozzarella di Bufala Campana”, “Cipolla di Tropea” e “Pecorino Toscano”. I controlli dei Carabinieri hanno coinvolto anche i principali mercati cittadini, la grande distribuzione organizzata e il circuito della ristorazione.

Leggi tutto

 

 

5 piante da coltivare in ufficio e 5 buoni motivi per farlo

 

 

Come rendere l'ufficio più confortevole e accogliente? La risposta è molto semplice: coltivando al suo interno delle piante adatte a purificare l'aria ed a garantire un maggiore benessere. L'ufficio è il luogo in cui gli impiegati trascorrono la maggior parte della propria giornata. Al suo interno dovrebbero essere sempre garantite le condizioni ottimali per il mantenimento di una buona salute.

Leggi tutto

 

 

Caponata di melanzane: la ricetta siciliana

 

 

Piatto tipicamente siciliano, la caponata è molto gettonata soprattutto nei mesi estivi, quando la melanzana è di stagione. Gli ingredienti sono facilmente reperibili e sono tutti vegetali. Il piatto può essere consumato anche freddo, lasciato insaporire per qualche ora.

Leggi tutto

 

 

Antiossidanti naturali: 10 cibi contro radicali liberi e invecchiamento

 

 

Sentiamo parlare spesso degli antiossidanti. Che cosa sono? Si tratta di sostanze presenti in numerosi alimenti, che aiutano l'organismo a contrastare i radicali liberi, a prevenire l'invecchiamento e a mantenere i tessuti sani. 

Leggi tutto

 

 

Bottiglie di plastica: come realizzare vasi per coltivare a testa in giu' in 6 mosse

 

 

Bottiglie di plastica per coltivare le piante a testa in giù. In caso di mancanza di spazio (e non solo) può rivelarsi una tecnica molto utile (e più efficiente di quanto ci si aspetterebbe).

Leggi tutto

 

 

Leishmaniosi: cause, sintomi e come prevenirla

 

 

Con l'arrivo della bella stagione i nostri pelosi possono essere esposti al rischio di contrarre la leishmaniosi, una malattia molto grave ma conosciuta soltanto dal 15% dei proprietari di cani. La leishmaniosi canina è una grave malattia che può colpire il cane, a volte anche l'uomo, ma può essere controllata. Vediamo quali sono le cause, i sintomi e come prevenirla.

Leggi tutto

 

 

Amido di mais: 10 usi alternativi

 

 

Amido di mais o maizena: ecco un ingrediente piuttosto comune in cucina. Viene solitamente impiegato per addensare zuppe, salse e vellutate, oltre che per rendere più soffici le torte e i dolci lievitati da cuocere in forno. L'amido di mais migliore da impiegare in cucina è biologico.

Leggi tutto

 

 

Spiaggia rosa di Budelli: a ottobre all'asta per 3 milioni di euro?

 

 

Quella che per molti è la spiaggia più bella di tutta la Sardegna potrebbe essere venduta all'asta, insieme all'isola che la ospita. Situata a sud-est dell'isola di Budelli nell'Arcipelago di La Maddalena e consciuta come "spiaggia rosa" per via del suo colore cristallino dato dai gusci calcarei di Miniacina miniacea, la Spiaggia Rosa di Budelli, potrebbe essere in pericolo.

Leggi tutto

 

 

Pistacchi: 5 idee per utilizzarli in cucina

 

 

Se amate i pistacchi, non dimenticate di utilizzarli in modo creativo in cucina, oltre che come semplice snack salutare. I pistacchi sono ricchi di proprietà benefiche. Contengono acidi grassi essenziali, sali minerali e vitamina E.

Leggi tutto

 

 

Congiuntivite: 10 rimedi naturali

 

 

La congiuntivite è un disturbo che colpisce gli occhi provocando arrossamento, lacrimazione e forte irritazione. Può essere provocata da virus e batteri. Viene accentuata dall'affaticamento degli occhi dovuto ad una lunga permanenza al computer. 

Leggi tutto

 

 

Quinoa: il suo successo ha reso la coltivazione insostenibile?

 

 

La coltivazione della quinoa è davvero sostenibile? Il 2013 è l'Anno Internazionale della Quinoa, un alimento in chicchi, simile ad un cereale, che fino a poco tempo fa era noto esclusivamente alle popolazioni andine. La popolarità della quinoa, negli ultimi tempi, ha raggiunto gran parte del mondo. Il merito è delle sue proprietà nutritive e dei suoi benefici per la salute.

Leggi tutto

 

 

Bacche di acai: proprieta', benefici e dove trovarle

 

 

Le bacche di acai sono piccoli frutti di colore blu originari della foresta pluviale sudamericana. Sono imparentate con i mirtilli, con cui condividono un elevato contenuto di antiossidanti. 

Leggi tutto

 

 

Lattuga: come coltivarla senza semi, a partire dagli scarti

 

 

Coltivare la lattuga a partire dai semi è piuttosto semplice, ma come possiamo fare se non li abbiamo a disposizione? Potremmo aver acquistato un bel cespo di lattuga, oppure averlo raccolto direttamente dall'orto. La propagazione della lattuga può avvenire non soltanto grazie ai semi, ma anche a partire dagli scarti di un normale cespo.

Leggi tutto

 

 

Blog

 

Menu vegetariani e vegani a scuola e nei bar anche in Italia!

Roberta Ragni

 

Un menu vegetariano e uno vegano in tutte le mense scolastiche e nei bar d'Italia. La senatrice del Pd Monica Cirinnà ha presentato lo scorso Marzo un disegno di legge a tutela delle scelte alimentari vegetariana e vegana, affinché "sia sempre assicurata l'offerta di almeno un'opzione vegetariana e una vegana negli esercizi pubblici di ristorazione e nelle mense comunitarie, in alternativa alle pietanze di provenienza animale previste nei menu convenzionali".

Leggi tutto

 

 

Come diventare agricoltori in 10 mosse

Radici

 

L'agricoltura è l'unico settore in crescita in Italia. Soltanto nel settore agricolo, per il primo trimestre del 2013, è stato registrato un incremento delle assunzioni, soprattutto a favore dell'occupazione giovanile. Nei prossimi anni, grazie al turn-over generazionale, in ambito agricolo potrebbero generarsi 200 mila nuovi posti di lavoro. Numerose persone vorrebbero dare inizio ad una nuova attività lavorativa puntando sull'agricoltura. La Coldiretti ha messo a punto un vero e proprio decalogo rivolto ai futuri imprenditori agricoli. Ecco 10 suggerimenti utili.

Leggi tutto

 

 

Riciclo creativo: non si butta via niente

Arturo Carlino

 

Il riuso sta diventando una pratica sempre più popolare e diffusa. Il riciclaggio va bene, ma richiede energie e risorse per raccogliere, ordinare ed elaborare i materiali.

Trovare un nuovo utilizzo agli oggetti che dobbiamo buttare è un modo più green per riciclare. Basta soltanto prendere cose destinate al cestino e creare qualcosa di nuovo e utile. L'unica energia che spenderemo sarà la nostra.

Così una vecchia valigia può diventare un bellissimo tavolinetto, oppure la cuccia di fido. Una flacone di plastica vuoto può essere trasformato in un modernissimo porta-riviste e in giardino potremmo usare delle bottiglie di vetro per fare il ciglio. Possiamo riutilizzare di tutto ed è molto divertenete. Non solo aiuteremo l'ambiente, ma risparmieremo anche un po' di soldi.

Leggi tutto

 

 

Medicina naturale: perchè utilizzarla anche per i nostri animali

Patrizia Sauria

 

 

Chi possiede un amico a 4 zampe si sarà reso conto (purtroppo) quanti disturbi  di salute più o meno gravi possono interessare anche gli animali, proprio come noi umani; alcuni sono comuni a loro, altri sono presenti solo in determinate specie e a volte anche solo in qualche razza. Come intervenire, quale sistema di cura adottare quindi per risolvere i loro problemi di salute? Sta a noi la scelta.

Leggi tutto

 

 

Forum

Trasmettere i cambiamenti climatici con...il violoncello!

Realizzare una scatola foderata partendo da un cartone

 

 

News

Orso Stefano: taglia di 2000 euro sui colpevoli. Avvelenato o ucciso a fucilate?

OGM: l'Italia vieta la coltivazione. Tutte le reazioni

Greenpeace occupa centrale nucleare di Tricastin in Francia: foto e video del blitz

Lo smog provoca il cancro al polmone e infarti: arriva la conferma

Impianti termici: nuove regole per termosifoni e climatizzatori

Lumache che strisciano sul volto: l'ultima frontiera dell'anti-age

Allergia ai cosmetici in aumento: creme idratanti e conservati sotto accusa

Sana Academy, esperti in cattedra e Veganfest al Salone del biologico e del Naturale

Zoomafie 2013: in aumento i reati contro i nostri amici animali

Gorgona: 71 fusti tossici ancora dispersi nel santuario dei cetacei

No agli F-35: ecco dove firmare le petizioni

 

 

 

10 piatti e snack veg perfetti in spiaggia o per un pic-nic

 

 

Quali sono i piatti ideali e gli snack da portare con sé per il pranzo in spiaggia o per un pic-nic? Le alternative sono numerose. Ciò che importa è che i pasti estivi siano allo stesso tempo rinfrescanti e nutrienti

Leggi tutto

 

 

Alloro: tutte le proprieta', gli usi e i benefici

 

 

L'alloro, o lauro (Laurus nobilis), è un albero o un arbusto sempreverde dalle foglie ovali e lucide, alle quali vengono attribuiti i maggiori benefici per la salute di questa pianta. L'alloro è una specie rustica caratteristica delle aree mediterranee, ma che si adatta anche a climi più freschi. In Italia l'alloro può essere coltivato pressoché in qualsiasi orto o giardino. Cresce in maniera spontanea soprattutto nei boschi e nelle zone collinari.

Leggi tutto

 

 

Origano: proprieta' e benefici per la salute

 

 

L'origano (Origanum vulgare) non è soltanto una semplice erba aromatica da utilizzare in cucina, ma un vero e proprio medicinale naturale a cui ricorrere per mantenere a lungo la salute e per la prevenzione delle malattie.

Leggi tutto

 

 

Fukushima, la conferma di Tepco: acqua radioattiva nell'Oceano

 

 

I sospetti erano fondati. Le acque contaminate provenienti dalla centrale nucleare di Fukushima Daichii sono finite davvero nell'oceano. Per la prima volta, la Tepco, società che gestisce l'impianto danneggiato dal terremoto del Giappone, ha ammesso che le acque sotterranee radioattive sono fuoriuscite in mare, alimentando i timori sulla contaminazione dell'oceano.

Leggi tutto

 

 

Riciclo creativo: 10 sottobicchieri fai-da-te dalla spazzatura

 

 

Il riciclo creativo non ha confini. Sono davvero numerosi i materiali che possono essere riutilizzati per realizzare dei sottobicchieri fai-da-te, ma anche dei sottopentola o dei sottotazza, a seconda delle proprie esigenze. 

Leggi tutto

 

 

Api: salviamole con un fiore. Ecco quali piantare

 

 

Non solo scegliere prodotti biologici. Per aiutare le api basta piantare i fiori giusti. Per questo Greenpeace ha reso nota una lista delle piante più adatte che permettono a questi piccoli insetti di trovare rifugio e cibo col polline.

Leggi tutto

 

 

Bishop Rock: l’isola piu’ piccola del mondo

 

 

Bishop Rock è una piccola sporgenza rocciosa che si trova a 4 miglia a ovest di Isole di Scilly, in Cornovaglia, Regno Unito. La roccia si erge da una profondità di 45 metri, con una punta a pelo d'acqua lunga 46 metri e larga 16 metri. Su questa stretta piattaforma si erge un faro, che rende Bishop Rock la più piccola isola al mondo con una costruzione, come riconosciuto dal Guinness dei primati.

Leggi tutto

 

 

Sabbiatura: in Cina i nostri jeans continuano a uccidere

 

 

La sabbiatura dei jeans è letale per gli operai del settore tessile. Si tratta di una tecnica di sbiancamento del denim che viene effettuata con l'impiego di sostanze tossiche per la salute. Una delle conseguenze più gravi è provocata dall'utilizzo di polvere di biossido di silicio, che può essere facilmente inalata e portare alla comparsa della silicosi, un malattia polmonare che può essere mortale.

Leggi tutto

 

 

10 benefici di un abbraccio

 

 

L'abbraccio è una vera e propria terapia per il mantenimento della salute e del benessere. E' un gesto primordiale e rappresenta il primo momento di contatto tra la mamma e il bambino dopo la sua nascita. 

Leggi tutto

 

 

Addio Schoep, il cane con artrosi cullato in acqua che aveva commosso il web

 

 

 

Schoep aveva 20 anni e soffriva di una pesante forma di artrosi. Era diventato famoso su Internet la scorsa estate, quando lo avevano immortalato mentre galleggiava pacificamente in un lago del Wisconsin, Usa, tra le braccia del suo fedele compagno umano, John Unger, che cercava in questo modo di alleviare le sue sofferenze con la terapia d'acqua. Da allora la loro storia ha fatto commuovere la community, con un video viral e una pagina facebook con oltre 190mila fan.

Leggi tutto